Cestini di pasta fillo e finta caponata

Prendi la pasta fillo e facci dei cestini. Cuoci delle verdurine con olio, un po’ di zucchero e un goccio d’aceto, le olive, l’uva passa, i pinoli. Metti le verdurine dentro i cestini, accendi il forno, lascia che il guscio diventi bello croccante. Sforna, addenta. Anzi, sforna, lascia intiepidire, addenta.

Lo senti il profumo dell’estate? Te la ricordi quella cosa non buona, di più, che si chiama caponata??

Ecco, se poco poco ti è venuta in mente, vuol dire che la missione è compiuta. In poche semplici mosse abbiamo realizzato un piccolo tributo, tanto per farci venire ancora più voglia di caponata, quella vera.

Ma infondo siamo solo all’antipasto, no?!? La mia ricetta oggi è su Cosebelle Mag 🙂

2 Commenti a “Cestini di pasta fillo e finta caponata”

  • Babe:

    Oh si la caponata.
    Quanto amore.
    Però sono stata a sbirciare dentro quei cestini per un po’.
    Che bellini quei pinoli e l’uva passa poi…corro a guardare la ricetta.
    Bacini

    • GcomeCarolina:

      Amore, hai detto bene. Amore vero per la caponata. Sto pensando a una tshirt con stampa: I <3 CAPONATA. Ne vuoi una anche tu?!?

Lascia un Commento

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Presentazione VENERDì 15 DICEMBRE a Treviso da 11 (via Diaz) ore 17.30

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Quiche alla zucca con carote barbabietola e gorgonzola
Interpretazione vegan degli zaèti (e cose belle che finiscono)
Biscottini morbidi di segale avena e cioccolato (e un post pesantone su chi ci fa sentire dei malati immaginari)
Crema di finocchi piselli e sedano al limone

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: