Gelato vegan ai mirtilli

Gelato-mirtilli-cocco-3771

La vita di chi deve escludere o limitare i latticini nella sua dieta d’estate è dura: “cosa dici prendiamo un gelato?” “Siii! […] Buongiorno, volevo chiederle…il gelato alla frutta è fatto con l’acqua?” “No, tutti i nostri gusti sono a base latte”….

E’ così che in un caldo pomeriggio d’estate una coppetta di gelato può rivelarsi un miraggio, un sogno, una pura illusione.

Partiamo da un presupposto: il gelato, per me, è sempre e solo stato il gelato alla crema. Nocciola, pistacchio, vaniglia, sono questi i gusti che mi fanno andare fuori di testa. Poi c’è una variazione yogurt e liquerizia che nelle giornate super hot può farsi largo ma è finita lì. Per anni non ho neanche vagamente considerato l’ipotesi di prendere i gusti alla frutta, anche perché – diciamolo – spesso non sapevano minimamente di frutta ma piuttosto di aspirina, di sciroppi e altre cose. La goduria vera è il gelato alla crema, punto.

Poi è arrivata la dieta, le intolleranze, la rotazione degli alimenti bla bla. All’inizio rinunciavo al gelato e fine della storia. Oggi finalmente ho un paio di gelaterie di fiducia che fanno i gusti alla frutta (base acqua) buonissimi, e cerco conforto fra il fico e la pesca mentre guardo con la bava alla bocca chi riempie il suo cono di palline di sette veli. CIAO.

Ma la svolta è arrivata con il gelato homemade – che purtroppo non è più quello che faceva nonna e che mangiavamo appena fatto direttamente dalla gelatiera, con le mani che si incollavano alla ciotola d’acciaio – ma è una soluzione golosa, facile, versatile e velocissima da preparare. Gli ingredienti base? Le banane. E stavolta anche il latte di cocco per un tocco cremoso. E poi la frutta, quella vera.

Signore e signori, il gelato è servito.

Gelato-mirtilli-cocco-3802

Ingredienti (per 3/4 persone)

4 banane

125 g di mirtilli

4 cucchiai di panna di cocco fredda*

cioccolato extra fondente

Pelate le banane, fatele a pezzetti e mettetele in freezer, fate lo stesso con 2/3 dei mirtilli.

Dopo almeno un paio d’ore riprendete la frutta, traferite nel bicchiere del mixer le banane e i mirtilli surgelati, unite la panna di cocco (*la parte più densa e superficiale che si separa dal latte di cocco quando lo riponete in frigorifero) e frullate il tutto fino a ottenere un composto omogeneo e cremoso. Assaggiate e se non è abbastanza dolce aggiungete un po’ di succo d’agave o miele. Servite il gelato con i mirtilli rimasti e il cioccolato fondente tagliato al coltello.

2 Commenti a “Gelato vegan ai mirtilli”

  • monica:

    Bellissima ricetta non vedo l’ora di provarla, volevo chiedere se il latte di cocco lo posso sostituire con il latte normale. grazie 10000
    Ciao Monica

    • GcomeCarolina:

      Ciao Monica! Grazie mille 🙂 In questo caso no, il latte di cocco ha una parte grassa che affiora, la cosiddetta “panna” ed è quella che noi utilizziamo per dare cremosità al gelato, il latte non ti darebbe lo stesso risultato. Non ho mai provato ma se vuoi fare la sostituzione casomai puoi provare con della panna ben fredda semi-montata da aggiungere al composto quando l’hai frullato. baci

Lascia un Commento

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Pasta al forno con zucca e formaggio vegan
Castagnaccio al cioccolato e fichi
Insalata di cavolo e finocchio con burrata melagrana e noci
Frittata vegan di castagne con zucca e broccoli

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: