Gelato vegan al cacao con prugne caramellate 

Gelatoveganalcacaoeprugne_unavegetarianaincucina_00

La prima volta che ho provato a fare questo “gelato” non riuscivo a credere al risultato: cremoso, morbido, avvolgente e soprattutto senza latticini, senza uova e senza zuccheri aggiunti. E’ stato una bella scoperta, me la sono rigiocata un po’ di volte e poi pigramente ho smesso di mettere le banane in freezer e ho continuato  a mangiarle a colazione, con lo yogurt. Poi è capitato di nuovo: le banane del mio cestino hanno cominciato a scurirsi, sarà il caldo non lo so, però ho capito che non sarei riuscita a mangiarle tutte prima della loro autodistruzione. Ma quando ho chiesto al consorte: “se faccio un banana bread lo mangi?” mi ha guardato con il sopracciglio alzato e la testa di lato mugugnando “mmmmh”.

Così, visto che gli sprechi non mi vanno giù, ho deciso di rimettere quelle banane in congelatore e di aspettare che tornasse caldo davvero (per la cronaca: è tornato). Avevo pure delle prugne nel cestino e così mi sono viziata con una versione golosa del classico gelato vegan, un po’ cioccolatosa ovviamente.

Che dire…per le emergenze, per la carenza d’affetto, per quei giorni in cui “avrei voglia di qualcosa di buono” e Ambrogio non c’è, la soluzione definitiva è questa.

Ah, lo so che siete tutti in vacanza quindi…buone vacanze!

Ingredienti (per 4 coppette)

4 banane mature

8 prugne essiccate

6-7 prugne fresche

1 cucchiaio di cacao

2 cucchiai di agave o acero o zucchero mascobado

1 lime

una manciata di noci sgusciate

qualche cubetto di cioccolato fondente

qualche cucchiaio di crema al cioccolato e anacardi (a piacere)

Gelatoveganalcacaoeprugne_unavegetarianaincucina_01

La sera precedente o qualche ora prima di preparare il gelato mettete in congelatore le banane a pezzetti.

Tagliate le prugne fresche a spicchi e saltatele in padella con l’agave e qualche cucchiaio di succo di lime fino a quando saranno lucide e leggermente caramellate. Tritate le noci grossolanamente e riducete il cioccolato in piccole scaglie. Al momento di servire riprendete le banane dal freezer e frullatele con le prugne secche e il cacao (a piacere anche con qualche cucchiaio di crema al cioccolato vegan) fino a ottenere un composto omogeneo e cremoso. Dividete il gelato in quattro coppette e servitelo con le prugne cotte in padella, le noci e scaglie di cioccolato.

Gelatoveganalcacaoeprugne_unavegetarianaincucina_02

2 Commenti a “Gelato vegan al cacao con prugne caramellate ”

  • Mirtilla:

    ciao Giulia!! questo gelato è fighissimoooo 🙂 senti posso mettere il miele a posto dello zucchero mascobado?? l’ho appena finito, sigh !! se si quanto?
    p.s. libro comprato!! le ricette mi piacciono tantissimo ne ho già provate diverse – muffin zucchine e pistacchi, spaghetti al pesto di spinaci,teglia di verdure e fiordilatte… – e ho quasi corrotto qualche scettico 😉 complimenti!!
    p.s.s.molto belle le foto nel libro, e grazie per le pagine “plastificate” non so se si dice così, le preferisco !! 🙂

    • GcomeCarolina:

      Ciao Mirtilla! Sì certo puoi usare il miele se non cerchi una soluzione “vegan”, per le dosi vai pure a gusto tanto non è un vero e proprio caramello quello delle prugne 🙂 Puoi partire con 1 cucchiaio e poi valutare se aggiungerne anche in base alla dolcezza della frutta. Che bello sono contenta che tu abbia preso il libro e soprattutto che tu abbia già sperimentato delle ricette, aspetto le foto eh 😉 Grazie mille!

Lascia un Commento

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Pasta al forno con zucca e formaggio vegan
Castagnaccio al cioccolato e fichi
Insalata di cavolo e finocchio con burrata melagrana e noci
Frittata vegan di castagne con zucca e broccoli

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: