Millefoglie di ceci e radicchio con quinoa croccante

Millefogliedicecieradicchio_unavegetarianaincucina_00

Anche quest’anno il Natale mi ha presa alla sprovvista. Ho fatto l’albero per tempo ma ho comprato i regali di corsa (grazie grazie grazie a chi ha inventato lo shopping online) e ho ancora tutti i pacchetti da fare. Non ho preparato biscotti da regalare perché mi è mancato il tempo materiale e perché il mio forno mi vuole male (e soprattutto vuole male ai miei biscotti). Non ho ancora scritto nessun biglietto ma ho ricevuto una lettera bellissima, mi hanno regalato un ramo di vischio e ho cucinato dolcetti cioccolatosi da Opus insieme a tante belle persone. Ho salutato l’anno con 108 saluti al sole e così mi sono resa conto di quanto poco tempo mancasse alla fatidica data. Non ho molto potere sul menù di Natale sebbene ci siano altri vegetariani a tavola, ad ogni modo restano sempre da preparare “le alternative veg” dunque mi sto tirando su le maniche e mi preparo a stendere la sfoglia integrale di farro.

Nel frattempo aspetto con ansia che la famiglia si riunisca, finalmente, perché è vero che l’importante è sentirsi vicini ma se ci si può abbracciare è ancora più bello.

Perché per noi il Natale non è mai stato un mega pranzo da mille portate ma più che altro un momento, un’occasione per stare insieme, un rito. Perdonatemi allora se non vi ho offerto tanti spunti per i regali commestibili o per il menù delle feste ma quel che conta davvero – davvero, mica per salvarmi in corner –  è che stiate insieme e che intorno al tavolo ci siano allegria, sorrisi e felicità, è questo che vi auguro di cuore.

Oggi intanto vi lascio una ricetta che secondo me potrebbe essere perfetta per un antipasto delle feste, la mia proposta è vegan ma si può preparare anche in versione vegetariana con un formaggio a vostra scelta.

Ingredienti (per 4 persone)

140 g di farina di ceci

200 ml d’acqua fredda circa

2 cepi di radicchio di Treviso Igp

40 g di quinoa già lessata

1 cucchiaino di paprica affumicata

stracchino di riso (o altro formaggio) qb

scorza di limone

timo

olio extravergine d’oliva

sale e pepe

Millefogliedicecieradicchio_unavegetarianaincucina_01

Per prima cosa preparate la pastella per le sfoglie mescolando la farina di ceci con un pizzico di sale, la paprica, il timo sfogliato e la scorza di limone. Aggiungete l’acqua bene fredda poco per volta mescolando con una frusta per evitare che si formino dei grumi, regolatevi a occhio sulle quantità fino a ottenere una pastella abbastanza liquida.

Pulite il radicchio e tagliatelo a pezzetti, scaldate un filo d’olio in padella e fatelo saltare a fuoco vivace, aggiungendo un goccio d’acqua se necessario, salate e aggiungete un po’ di pepe.

In un padellino saltate la quinoa già lessata e ben scolata (passatela anche nella carta da cucina se possibile) con un filo d’olio mescolando spesso fino a quando sarà croccante, poi mettetela a scolare sulla carta da cucina.

Preparate le sfoglie versando poca pastella per volta in una padella spennellata d’olio ben calda, girate le sfoglie e fatele cuocere da entrambi i lati fino a ottenere dei dischi croccanti. Quando avrete esaurito la pastella componete direttamente nella padella (o sulla placca del forno) le millefoglie alternando le sfoglie di ceci, il radicchio e il formaggio a pezzetti poi mettete il tutto a scaldare fino a quando il formaggio sarà sciolto (se lo fate in padella tenete il fuoco basso e coprite con il coperchio). Servite con la quinoa croccante.

4 Commenti a “Millefoglie di ceci e radicchio con quinoa croccante”

  • Katia:

    Ciao, ieri sera ho preparato questo millefoglie convinta che mi venisse una meraviglia… e invece ho sbagliato qualcosa 🙁

    Alcune sfoglie di ceci mi sono venute troppo spesse e quindi non belle croccanti, quelle più fine invece in forno si sono bruciacchiate.

    Ho provato con padellino caldo, caldissimo e semi-freddo… il risultato migliore mi sembra di averlo raggiunto quando era quasi freddo perchè negli altri casi non facevo in tempo a versare la pastella che subito iniziava a cuocere sotto e non riuscivo a modellarla (per fare dei cerchi giusti).

    Insomma un vero flop… puoi aiutarmi a capire dove ho sbagliato? Acqua? Troppa acqua? Poca acqua? E’ la farina che è sbagliata? Help!

    • GcomeCarolina:

      Ciao Katia! Mi spiace che le sfoglie non siano venute, devi sapere che io con le crepes ho avuto per anni un pessimo rapporto perché non mi venivano MAI! Come a te o erano crude o bruciate, o troppo grosse o troppo secche, o si bruciavano o si attaccavano..un disastro 🙁 La verità è che con la pastella e la cottura serve un po’ di pratica..Proviamo comunque a vedere se riesco a darti qualche dritta! Hai usato la farina di ceci o un’altra farina? Le dosi dell’acqua purtroppo sono indicative perché ogni farina (anche la stessa farina di ceci ma di marche diverse) assorbe diversamente e può servirne un po’ di più o di meno a seconda dei casi, conviene aggiungerla poco per volta sbattendo con la frusta per potersi regolare. La pastella deve venire abbastanza morbida anche se non liquida, meglio allungarla con altra acqua se è troppo densa altrimenti non riesci a fare le sfoglie sottili. Le sfoglie vanno appunto abbastanza sottili, quando la padella diventa calda è meglio abbassare la fiamma o toglierla dal fuoco nel momento in cui versi la pastella e poi bisogna farla roteare velocemente per darle una forma. All’inizio ci vuole pazienza ma poi diventa molto veloce il tutto, la sfoglie si staccano quasi da sole dalla padella quando è ora di girarle e se temi che siano troppo sottili lascia che sul secondo lato cuociano solo per pochi secondi. Per il discorso del forno serve solo a scaldare il tutto e far sciogliere un po’ il formaggio quindi ti consiglio di provare a tenerlo più basso o di usare la padella con il coperchio tenendo sempre d’occhio la millefoglie. Non mollare! 🙂

  • marilisa:

    Rieccomi!! Fatte anche queste! Io (essendo onnivora, ma appassionata di ricette veg e in tentativo di ridurre, se non eliminare del tutto, la carne) ci ho messo il gorgonzola dolce come formaggio e sono venute squisite! Anche la croccantezza della quinoa è molto piacevole.

Lascia un Commento

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Pasta al forno con zucca e formaggio vegan
Castagnaccio al cioccolato e fichi
Insalata di cavolo e finocchio con burrata melagrana e noci
Frittata vegan di castagne con zucca e broccoli

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: