Pasta con pesto di foglie di broccolo e nocciole

Pastaconpestodifogliedibrocccolienocciole_unavegetarianaincucina_00

Il sabato mattina il mio appuntamento fisso è quello con il mercato a kilometro zero. Mi piace curiosare fra i banchi, ascoltare i suggerimenti che si scambiano le signore, scoprire ortaggi mai visti. Mi piace riempire le borse di frutta e verdura e tornare a casa con foglie di sedano, broccoli e radicchio che spuntano qua e là. Mi piace perché ogni stagione ha i suoi ortaggi ed è bello correre a casa con i primi fiori di zucca, con i cachi dell’albero, con piccoli sedano rapa profumati e saporiti.

Fare la spesa al mercato accende la fantasia di chi, come me, ama cucinare. Si comincia a pensare a cosa fare, a come abbinare gli ingredienti, a quando cucinarne uno, quando l’altro. Certo, perché con la verdura fresca serve anche un po’ di organizzazione e un bel po’ di pazienza per lavare, pulire, riutilizzare anche gli “scarti” delle verdure che hanno un’aria un po’ selvaggia, molto diverse da quelle ordinate che si trovano di solito al supermercato.

Così capita di tornare a casa con due broccoletti piccoli piccoli pieni di foglie di un bel verde carico e non si può fare a meno di pensare a come utilizzarle per non sprecarle. Mentre le cimette si trasformano in una crema golosa perfetta per preparare la lasagna di carasau (trovate la ricetta sul mio libro Diario di una vegetariana), uno sformato dal cuore filante o una quiche con zucca uvette e pinoli, il torsolo (si dice torsolo o gambo? Correggetemi!) e le foglie diventano una crema saporita e piccante che profuma d’autunno, perfetta per condire la pasta e pronta in un attimo. Anche stavolta, zero sprechi 🙂

Ingredienti (per 4 persone)

320 g di pasta integrale

Le foglie e il torsolo di un bel broccolo

30 g di nocciole

5 falde di pomodoro secco sott’olio

1 peperoncino piccante

olio extravergine d’oliva

sale

Pastaconpestodifogliedibrocccolienocciole_unavegetarianaincucina_01

Lavate e asciugate bene le foglie e il torsolo che potete pelare leggermente per eliminare le parti esterne più coriacee. Affettate sottilmente il torsolo e sbollentatelo o cuocete a vapore per qualche minuto, aggiungendo poi anche le foglie. Scolate per bene tutto quando i pezzetti di torsolo sono cedevoli, lasciate raffreddare e, nel frattempo, mettete la pasta a lessare. Frullate le foglie e il gambo di broccolo con 3 falde di pomodoro secco, le nocciole, un pizzico di sale e un peperoncino privato dei semi, aggiungendo un paio di cucchiai d’olio e aiutandovi poi con un po’ d’acqua di cottura della pasta in modo da ottenere una crema.

Pastaconpestodifogliedibrocccolienocciole_unavegetarianaincucina_02

Scolate la pasta e saltatela con il pesto unendo ancora acqua se necessario, poi servitela con il pomodoro secco restante tagliato a pezzetti.

2 Commenti a “Pasta con pesto di foglie di broccolo e nocciole”

  • SILVIA:

    FANTASTICA. Io l’ho provata anche con le cimette di broccolo, visto che ne avevo. Fatta provare a tutta la famiglia! Dalla mia piccola di poco più di due anni a mio suocero che mangerebbe solo pasta al pomodoro. Un successone!

Lascia un Commento

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Pasta al forno con zucca e formaggio vegan
Castagnaccio al cioccolato e fichi
Insalata di cavolo e finocchio con burrata melagrana e noci
Frittata vegan di castagne con zucca e broccoli

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: