Veg biscotti dolci di ceci

All’improvviso nella mia vita e nella mia dieta sono entrate prepotentemente la farina di ceci e quella di castagne. Per necessità, ovviamente. Riuscire a fare di necessità virtù per me è stata un’esigenza che si è trasformata in opportunità. Ci si ingegna, come si dice. Ci si informa sulle ricette della tradizione – dal castagnaccio alla farinata -, si sbircia online per avere qualche suggerimento, si sperimenta. Per me è andata proprio così, ho letto un sacco di ricette, ho fatto un sacco di prove – anche fallimentari – e di modifiche strada facendo, ho cercato di togliere, aggiungere, cuocere di più, di meno, aromatizzare, mescolare le farine…

Poi, un giorno, sono nati questi biscotti. Perfetti oltre che per chi ha un’intolleranza al glutine, anche per chi ha qualche problemino con le graminacee (in questo caso scegliete con cura l’olio da usare ed evitate, ad esempio, quello di mais), specie in questa stagione. Non solo. Sono vegani, senza lievito o zucchero o latticini.

Il risultato? Non saprei spiegarvi in nessun modo qual è il sapore di questi biscottini morbidi e profumati, io per testarli li ho fatti assaggiare un po’ in giro senza dire con cosa fossero fatti e nessuno è riuscito a individuare l’ingrediente principale. Ma tant’è, sono andati mangiati tutti.

Ingredienti

130 g di farina di ceci

60 g di olio vegetale monoseme (io di solito uso girasole o mais – occhio che è graminacea)

30 ml d’acqua

40 g di cocco o farina di mandorle/nocciole

90 ml di succo d’agave o malto di riso

Cannella

Scorza di limone

Preparazione

Mettete la farina di ceci in padella, fiamma bassa, mescolatela spesso e lasciatela andare fino a quando sarà ben tostata (questo passaggio potreste in teoria saltarlo se usate le farine per fare le zuppe che sono precotte ma il sapore di tostato dona comunque ai biscotti e la tostatura rende il tutto più digeribile).

Spostate la farina in una ciotola capiente, fatela intiepidire e poi aggiungete la farina di cocco/nocciole/mandorle, il succo d’agave, la cannella e la scorza di limone.

Mescolate bene e poi aggiungete l’olio e l’acqua insieme, poco per volta in modo da potervi eventualmente regolare sulle quantità.

Se non avete particolari problemi di dieta potete arricchire l’impasto con quello che vi piace, dalla frutta essiccata al cioccolato passando per la frutta secca a pezzettoni…insomma, la mia è una base e o ho scelto cannella e limone per caratterizzarli, ma ci si può sbizzarrire.

Amalgamate bene il tutto fino a ottenere un composto morbido e appiccicoso, ma lavorabile. A questo punto scegliete che forma dare ai vostri biscotti: potete fare dei mucchietti sulla placca da forno aiutandovi con i cucchiaini, fare delle palline e schiacciarle fra i palmi delle mani oppure fare dei piccoli salsicciotti e richiuderli a ciambellina come ho fatto io.

Infornate a 180° per circa 5-10 minuti, dipenderà molto dal vostro forno ma tenete d’occhio i biscotti e sfornateli quando saranno bruniti ma ancora morbidi. Fateli raffreddare per bene.

 

7 Commenti a “Veg biscotti dolci di ceci”

  • Strepitosi! anch’io adoro la farina di castagne, figurati che appena li ho visto ho pensato che fossero salati 😀 mi piacciono anche così, ma sai che penso che terrò fede alla mia iniziale intuizione e li prverò in versione salata, tipo tarallini!
    ..o in tutte e due 😉

    • GcomeCarolina:

      E’ un’ottima idea! Io in effetti ho sperimentato anche dei grissini, semplici semplici..li posterò presto 🙂

  • MARI:

    Mia sorella che a 40 anni si è scoperta celiaca ti ringrazia! una nuova ricetta per biscotti è sempre graditissima! e piace molto anche a me!;-)
    Ciao e buon W.E.

    • GcomeCarolina:

      Mari allora spero davvero che i biscotti vi piacciano! Non vi aspettate dei biscotti tradizionali, sono molto particolari come si può intuire, ma la sfida con i biscotti confezionati senza questo e senza quello per celiaci e intolleranti è aperta!! 😉

  • Farfui:

    Al posto dei 90 ml di succo d’agave o malto di riso….quanto zucchero di canna?? Non vedo l’ora di provarli! Grandissima!

    • GcomeCarolina:

      Ciao! Potrebbero bastare 70 g di zucchero di canna, dipende da quanto dolci li vuoi..però attenzione perché in questo modo sostituisci una parte “liquida” con una “asciutta” dunque dovrai sicuramente aggiustare la ricetta, magari aggiungere un po’ d’acqua/olio in più.

  • Farfui:

    grazie mille, proverò e ti farò sapere!!!! ciao

Lascia un Commento

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Polpette di tofu agli spinaci
Crema di zucca e pera
Quadrotti al cioccolato e arancia
Lenticchie a primavera su Taste&More

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: