Archivio di maggio 2014

Pagina 2 di 3123

Muffin vegan zucchine menta e pistacchi

Amo i muffin sia in versione dolce che salata. Ho voluto provare a trasformare una ricetta vegan dolce che preparo spesso in salata utilizzando zucchine, menta e pistacchi, togliendo lo zucchero e creando l’impasto con farina d’orzo integrale. Anche questo insomma è uno dei miei esperimenti, ma devo dire che il risultato è ottimo e la consistenza davvero piacevole, i muffin restano croccanti all’esterno e molto, molto soffici all’interno.

Le zucchine insieme alla menta sono una delizia e i pistacchi in superficie una golosissima aggiunta.

Questi muffin da me di solito non durano a lungo, li metto in tavola mentre prepariamo la cena e con la scusa di assaggiarli finiscono in un attimo. Sono perfetti però per una schiscetta, per un aperitivo o una gita fuori porta, e sono buoni sia da soli che farciti, magari con qualche salsina e tante verdure. Se pensate di non mangiarli tutti (pazzi!) potete congelarli singolarmente e scongelarli uno per volta quando vi viene un’irrefrenabile voglia di muffin salati 😉

continua >>

Cestini di farro con crema di asparagi

Io il finger food lo amo. Tutto in un boccone, one shot one kill. Mi piace creare degli antipastini in miniatura che sembrano mignon di pasticceria, mi piace stare a calibrare i sapori  e le consistenze per cercare di fare in modo che ogni boccone sia perfetto. E poi mi piace l’idea di poter fare tanti assaggi, provare piatti diversi in piccole dosi senza annoiarmi.

Questi cestini vegan sono perfetti per un aperitivo primaverile e mettono insieme tanti sapori che amo: gli asparagi (verdi), che mangerei a quintalate ogni primavera, le olive, i pinoli. Forse i miei piatti possono sembrare ripetitivi, ma ci sono degli ingredienti che adoro, degli abbinamenti a cui non so resistere. E’ il mio gusto, e non tutti condivideranno, giustamente. Però secondo me vale la pena provare 😉

Leggi il resto di questo articolo »

Insalata con sfoglie di frittata alle erbe

Come sapete con le uova ho da sempre un rapporto strano. Fino al momento in cui ho cominciato a sperimentare la pasticceria vegan, ho utilizzato le uova per torte e biscotti, anche per flan, soufflè e muffin salati, le ho sempre mangiate senza grossi problemi ma non sono mai stata una patita. O meglio, ci sono dei piatti a base di uova che mi piacciono – tipo l’accoppiata classica uova e asparagi – ma ci sono dei periodi in cui faccio fatica a prepararmi un uovo al tegamino. So anche qual è il motivo in realtà: come tutte le cose quando per un motivo o per l’altro si è costretti a mangiarne grandi quantità, finisce per passarci la voglia di mangiarle. Così è successo a me con le uova.

Detto questo, preferisco tenermi le uova nella loro versione più “semplice” – ovvero all’occhio o strapazzate – per quando vado di corsa a pranzo e concentrarmi su rielaborazioni più fantasiose quando invece ho del tempo.

Per arricchire un’insalata, ad esempio, le uova sono un’ottima alternativa. E invece del classico uovo sodo, quando posso aggiungo ai miei ammassi di verdura 🙂 frittate di ogni genere, preparate a loro volta con verdure oppure con erbette e spezie varie.

Per questa ricetta ho preparato delle sfoglie – ovvero delle frittate sottilissime e croccanti – con melissa, timo limonato e scorza di limone. Poi le ho tagliate a rettangoli e le ho aggiunte a un’insalata primaverile per dare croccantezza e inserire una parte proteica bilanciando il piatto.

La ricetta è su IlCucchiaio.it

Vegan pan di spagna alle uvette

Lo Chef Salvini, come sapete, è spesso fonte d’ispirazione per le mie ricette, soprattutto per la pasticceria vegana. Mi piace molto sfogliare il suo libro e sperimentare, così in questi mesi ho già trovato alcune ricette che ho preparato più volte, con grande successo. Nonostante un grande Chef sia una garanzia, non so resistere alla tentazione di fare sempre e comunque una serie di modifiche alle ricette, sia per evitare di spendere a ogni spesa una fortuna per comprare ingredienti specifici, che per evitare di utilizzare ingredienti off limits per la dieta o per il mio gusto personale.

Così ho preso ispirazione da un “pan di spagna” di Salvini per creare questo dolce – perché sì,  è un vero golosissimo dolce, non immaginatelo come una base – che si prepara in pochissimo tempo ed è un successo anche fra gli onnivori, rivedendo a modo mio la ricetta.

L’ho preparato a Pasqua per poter avere un dolce da sbocconcellare mentre gli altri si sfondavano di colomba e mentre incartavo le fette rimaste la nonna, indicandole con due dita come solo lei sa fare, mi ha detto  “ma…questa te la porti a casa allora? non è che me ne lasci qualche fettina?”. Vedete un po’ voi, ma per me questa sì che è una garanzia.

continua >>

Crema di robiola alle erbe aromatiche

Non mangio molti latticini ma quando lo faccio scelgo soprattutto formaggi freschi. Mi piacciono i sapori delicati e le consistenze cremose, come quella della ricotta e della robiola, che abbino spesso sia al dolce che al salato.

Questa crema l’ho preparata per Pasqua per il nostro pranzo alla “festa di compleanno delle medie” con pochissimi ingredienti e un vero trionfo di erbe aromatiche, quelle del mio balcone, la mia gioia. Finalmente è arrivata la bella stagione e io posso ricominciare a usarle fresche per rendere uniche le mie ricette, ormai sono certa che non saprei più vivere senza di loro.

Voi scegliete quelle che più amate per preparare questa crema che sarà pronta in un attimo, poi sedetevi sul terrazzo e godetevi il tramonto.

La ricetta è su Cosebelle insieme a uno scorcio della vita che vorrei 🙂

Pagina 2 di 3123

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Zuppa fredda di cetriolo zucchine e avocado
Cecina alle erbe aromatiche
Smoothie banana e caffè al cardamomo
Insalata di ceci neri e mais con avocado e salsa piccante

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: