Archivio di settembre 2018

Pancakes proteici di ceci e castagne senza zucchero

pancakes proteici ceci castagne

Qual è il pasto della giornata che preferite? Io non ho dubbi, sono un’appassionata della colazione. Negli ultimi anni visti gli impegni che si sono accavallati e la vita che è un po’ cambiata mi ritrovo spesso a pranzare e cenare di corsa, molto tardi, più per necessità che con amore. Mi piace? No, e non è neanche salutare, ma per ora non ho alternative.

C’è un momento però della giornata che per me è un rito, una coccola, un regalo. Ed è quello della colazione. Non importa che siano le 4 del mattino o le 11 (ma quando mai?!), io adoro sedermi e fare una colazione abbondante, soprattutto nel fine settimana quando i ritmi rallentano un po’.

Da quando ho cambiato regime alimentare eliminando quasi completamente il glutine e riducendo i carboidrati (la mia alimentazione punta a ridurre l’infiammazione e la risposta del corpo alle istamine visto che soffro di dermatite atopica), mangio una bowl, ovvero una ciotola di qualcosa. Quel qualcosa sono di norma yogurt, frutta fresca e semini o granola.

Quando ho voglia di una colazione speciale però mi concedo un muffin, una fetta di torta, qualche biscotto o…i pancakes! Per poterli mangiare senza troppi problemi mi sono messa ai fornelli per creare una versione di pancakes proteici – visto che per me le proteine non sono mai abbastanza – preparati con farina di ceci e castagne, canapa e latte di quinoa. Non è una ricetta vegan ovviamente ma è senza zucchero, senza glutine e senza frutta secca.

Io non dolcifico crepes e pancakes, questo mi consente di farcirli sia in versione dolce che salata e di sbizzarrirmi con gli accompagnamenti senza aggiungere altri zuccheri*!

 

*Se voi non siete abituati però al sapore neutro dei pancakes potete aggiungere nell’impasto un po’ di zucchero di cocco o di malto o di agave, poco per volta, in modo da dosarli bene.

Leggi il resto di questo articolo »

Insalata di rucola e barbabietola con nocciole e dressing al cumino

insalata barbabietola nocciole cumino

Siamo entrati dentro settembre con tutte le scarpe ormai, è tempo di equinozio d’autunno, di cambio dell’ora, di alberi che si colorano di rosso e di giallo. Quanto pronta sono a lasciar andare l’estate? ZERO.

Ma sono pronta ad accogliere le zucche, i viali coperti da tappeti di foglie appassite, l’aria fresca della mattina. Sono pronta ad affrontare un autunno denso, densissimo di impegni, con un agenda che già è piena di appuntamenti segnati e di note colorate su ogni pagina. Sono pronta a passare molto più tempo sul tappetino da yoga, ad accogliere nuovi studenti e a ricaricarmi insegnando. Sono pronta a partire per un paio di viaggi – non vedo l’ora! Vi racconterò qualcosa sui social, curiosi?! – che mi porteranno in posti meravigliosi e mi daranno modo di ricaricare le batterie dopo un’estate senza pause. Sono pronta a riabbracciare amiche che mi mancano, a scoprire posti nuovi insieme a persone a cui voglio bene e a riempirmi gli occhi di meraviglia. E, perché no, magari a gennaio potrei prendere un volo per un posto caldo…

Nel frattempo mi godo queste giornate che mi confondono, giornate di sole e di temperature folli, pomeriggi caldi e serate tiepide, quelle in cui esci con la giacca sulle spalle e finisce che te la tieni in mano fino al rientro. Me le godo fino all’ultimo perché so che non dureranno per sempre e cerco di assecondarmi quando ho ancora voglia di insalate, di verdure fresche e croccanti, di frutti succosi. E pure quando comincio a sentire un desiderio diverso, riaccendo il forno e mi preparo tisane fumanti la sera, per coccolarmi prima di andare a letto.

Mentre il tempo scorre e le stagioni passano, io lavoro per uscire dai miei schemi mentali e aprirmi morbidamente a me stessa, così come sono.

Leggi il resto di questo articolo »

Muffin di farro ai mirtilli vegan e senza zucchero

muffin sugarfree mirtilli

Credo che ognuno di noi abbia una ricetta di quelle senza cui non potrebbe stare. Una ricette di quelle che ti salvano sempre, che riesci a modificare e a preparare anche quando il frigo è vuoto e la dispensa piange. Una ricetta di quelle che sono una garanzia, che funzionano come se fra gli ingredienti ci fosse anche un po’ di magia. Ecco per me è la ricetta dei muffin.

Lo so, sembra strano che sia una ricetta di pasticceria il mio salva vita, perché dai, lo sanno tutti, la pasticceria è chimica, non puoi sbagliare le dosi. Ma la mia pasticceria è un po’ un pasticcio, perché deve assecondare le mie esigenze, rispettare i miei regimi alimentari, saper rientrare dentro tutti i miei “senza”.

In tutte le fasi che ho passato, con tutte le intolleranze che nel tempo ho collezionato, con tutte le diete che mi sono state prescritte (da medici per la dermatite, non a caso), i miei muffin sono sempre riusciti a sopravvivere. Cambiavo le carte, mescolavo, toglievo, aggiungevo e alla fine mettevo tutto nei pirottini, sbattevo la teglia in forno e stavo a guardare con le dita incrociate. In un modo o nell’altro, i miei muffin sono sempre stati un rassicurante punto fermo, una certezza soffice e appiccicosa che profumava di buono.

Questi di farro, vegan, senza zucchero ai mirtilli sono un’altra dimostrazione del fatto che i muffin sono magici. Ormai è chiaro. Se non è magia questa ragazzi…

E la vostra ricetta magica qual è?

Leggi il resto di questo articolo »

Pancakes di ceci alle verdure

Ciao SETTEMBRE.

Lo dico ogni anno che un po’ ti odio e un po’ ti amo. Lo dico da sempre che sei un po’ dolce e amaro. Che porti con te novità, progetti tutti da fare, tanti “inizi” ma anche la malinconia dell’estate che se ne va, le giornate che si accorciano, il tempo che comincia a cambiare. Un’altra stagione si prepara ad arrivare e non è solo l’autunno, è anche un’altra stagione della vita. Si cerca di rimettere ordine fra le idee, di fare un po’ di pianificazione, di impostare alcuni obiettivi. Che un po’ serve e un po’ è inutile, tanto poi la vita è bravissima a farti delle sorprese. A scombinare le carte. A portarti fuori strada.  Io mi preparo a un autunno in cui farò qualche giro fuori porta, farò cose, vedrò gente. Quest’anno ho deciso di provare a far convivere cose che sembravano incompatibili perché non mi andava di rinunciare. Vediamo come andrà.

Intanto in cucina ho tirato fuori dalla dispensa la mia amata farina di ceci e mi sono messa a fare intrugli strani per preparare i pancakes. Gli ingredienti però stavolta sono compatibilissimi fra loro: zucchine e carote. Poco altro per questa ricetta super semplice, vegan e senza glutine che è venuta molto meglio di quanto potessi immaginare. Questi pancakes salati profumano di curry, menta e scorza di limone, sono soffici e dorati e mi hanno costretta seriamente a trattenermi per non finirli prima di poter fare qualche scatto veloce. Poi li ho messi in freezer, per poter salvare qualche cena che farò all’ora in cui gli altri vanno a letto, come sempre.

Presto sapranno darmi conforto <3

Leggi il resto di questo articolo »

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

DIARIO DI UNA VEGETARIANA, il mio libro, è in vendita su ordinazione in libreria, su Amazon oppure da 11 a Treviso, in via Diaz!

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Riso rosso con verdure al forno e cicerchie speziate
Crostatine vegan al cocco e cioccolato
Polpette di lupini e riso ai pistacchi
Fettuccine di edamame con verdure e spezie al cocco

Seguimi via mail!

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: