Archivio di novembre 2019

Frolle senza glutine alle nocciole con crema di castagne

Ok, non so come sia successo ma ieri per un attimo ho sentito l’aria del Natale. Quanto mi manca il Natale come me lo ricordo io, pieno di magia, tutto lucine e spezie e fiocchetti, tutto sorrisi e abbracci, tutto bello bellissimo… Da qualche anno non la sento più la magia del Natale, e un po’ mi dispiace, ma non ci si può forzare dentro le cose quindi, come sempre, porto a casa quello che di buono arriva.

In questi giorni strani però mi sto facendo prendere bene dall’autunno, che non è mai stata proprio la mia stagione, e mi tornano in mente tante emozioni di questo periodo dell’anno speciale che porta verso la Vigilia…non lo so cosa sia, sarà l’età.

Detto questo si sa che a casa mia Natale (ma anche vita, in generale) fa rima con biscotti, e non dite che non vi avevo avvisati nei giorni scorsi. Della mia mania per i biscotti ormai lo sanno tutti, della mia ricerca ossessiva per il biscotto perfetto – meglio se senza glutine in questo periodo, per necessità –, tutti quelli che leggono questo blog. Quindi si, ultimamente le ricette dei biscotti si susseguono ma lo faccio anche per voi, insomma, perché possiate arrivare preparati alle feste ;P

E allora eccoci qua con una nuova ricetta di frolla senza glutine super croccante e perfetta per essere farcita, da preparare con le nocciole (o con i semi se siete intolleranti, trovate tutte le note nel post). Dentro potete spalmarci quello che più vi piace ovviamente ma io non ho potuto resistere alla mia ultima scoperta che è diventata presto un’ossessione: la crema di castagne fatta in casa, facilissima da preparare con solo 3 ingredienti. Una libidine di cui non potrete più fare a meno, quindi andate a recuperare tutte le ultime scorte di castagne, cuocetele e surgelatele perché ne avrete bisogno!

Leggi il resto di questo articolo »

Quadrotti al cavolfiore con zucca al forno

quadrotti cavolfiore zucca

Sono una persona complicata. Così dicono. E in effetti un po’ mi ci ritrovo dentro questa definizione. Penso che siamo tutti complicati, a modo nostro, ma di certo il mio essere razionale e la mia tendenza a stare troppo nella mente non semplificano il casino che già la vita rappresenta di per sé.

Credo che tutto quello che ci accade nella vita abbia un senso e serva, in fondo, a farci imparare qualcosa o a farci leggere le situazioni in modo diverso. La dieta rigida e stretta che sto seguendo ormai da mesi, mi ha costretta a semplificare la mia alimentazione. Non che ora mangiare sia semplice, anzi, ma ho dovuto snellire la lista della spesa, restando con pochi ingredienti consentiti da dovermi giostrare ogni settimana. Per tanto tempo questo ha inevitabilmente portato monotonia nei miei pasti: riso e verdure, riso e uova, riso e semini…poco altro. Tristess!

Poi ho capito che dovevo cambiare prospettiva e smettere di pensare che semplificare fosse sinonimo di annoiarsi. E’ in quel momento che è nata l’idea del mio progetto #chihapauradelladieta con cui ho deciso di aiutare chi si trova a dover sottostare a un regime alimentare ristretto preparando dei piccoli “menù” con dentro spunti e ricette per mangiare secondo il proprio schema senza diventare schiavi della noia.

Perché se c’è una cosa che mi ha insegnato la cucina in tutti questi anni di diete strane in cui mi hanno fatto togliere e reinserire un miliardo di alimenti – con buona pace del mio amore per la tavola – è che con gli stessi 3 ingredienti puoi portare a casa almeno 10 opzioni diverse. Ci vuole un po’ di tempo, di creatività e di voglia, certo, per questo sono pronta a farlo per voi 🙂 Così la parola d’ordine resta semplificare ma assume tutto un altro significato: io semplifico la vita a voi mentre i vostri pranzi e le vostre cene diventano semplicemente deliziosi!

Anche questi quadrotti al cavolfiore con zucca al forno sono nati cercando di combinare in modo diverso gli ingredienti “a prova di Giulia” e così, ispirata dai tortini di carote, ho preparato questa nuova ricetta incredibilmente cremosa, senza glutine e senza latticini (se non avete problemi di intolleranze potete tranquillamente sostituire la farina e il latte di riso con quelli che preferite).

La bella notizia è che per prepararla basterà cuocere le verdure, frullare gli ingredienti insieme nel bicchiere del minipimer e rimettere tutto a cuocere nel forno. Quindi accenderete il forno una volta sola e, una volta cotto il cavolfiore e la zucca, il tempo da dedicare alla ricetta sarà di circa 2 minuti! Se non è semplificare questo…

Leggi il resto di questo articolo »

Biscotti senza glutine alle castagne e uvette

biscotti senza glutine castagne

Stamattina il cielo era grigio e la pioggia scendeva senza sosta da più di 10 ore.

Mi sono svegliata e ho pensato a cosa mi avrebbe dato conforto in una giornata di novembre grigia e bagnata.

La prima cosa a cui ho pensato sono gli abbracci. La seconda, manco a dirlo, i biscotti. Inutile dire che la combinazione vincente è abbracci + biscotti. Oppure i biscotti “abbracci”? No quelli non sono mai stati fra i miei preferiti 🙂

Non so che rapporto abbiate voi con gli abbracci, ma per me sono una delle forme d’amore più puro e intenso. Un abbraccio sa dire moltissime cose senza dover usare parole e può davvero rincuorare, sostenere, confortare. Gli abbracci che preferisco sono lunghi e stretti, di quelli dentro i quali senti il battito del cuore, dentro i quali ogni secondo che passa scioglie qualcosa e tu senti che ti stai riaggiustando, come se dentro quell’abbraccio potessi rimettere insieme tutti i pezzetti di te.

Ho iniziato ad apprezzarli da grande, gli abbracci. E ho ricominciato a darli, spesso, perché ho sentito l’effetto che hanno su di me. Altro che regali, dovremmo imparare a stringerci di più.

Ma quando non c’è nessuno da abbracciare e nessuno che ti abbraccia, che si fa? Dove si cerca un po’ di conforto? Ovviamente dentro un barattolo di biscotti senza glutine alle castagne e uvette!

Qui trovate tante ricette di biscotti e pasticcini ma oggi condivido con voi una ricetta a cui sono molto affezionata, che è stata il punto di partenza per altre sperimentazioni ed è stata un grande aiuto quando ho dovuto cominciare questa dieta.

Si tratta di biscotti senza glutine e senza latticini preparati con farina di miglio e di castagne e poco zucchero integrale, fragranti e arricchiti con tante uvette tritate (che potete ovviamente sostituire anche con del cioccolato fondente tritato per la massima libidine). Solo 7 ingredienti e una ciotola per prepararli.

Vedrete che diventeranno la vostra fonte di conforto preferita.

Ma per ora cos’è che vi sa dare conforto?

[Un abbraccio vuol dire “Tu non sei una minaccia. Non ho paura di starti così vicino. Posso rilassarmi, sentirmi a casa. Sono protetto, e qualcuno mi comprende”. La tradizione dice che quando abbracciamo qualcuno in modo sincero, guadagniamo un giorno di vita – Paulo Coelho]

Leggi il resto di questo articolo »

Tortini cremosi di carote con crema di barbabietola

tortini carote crema barbabietola

Chi di voi mi conosce, come mi descriverebbe?

Non molto tempo fa mi hanno descritta come una persona rigida e troppo controllata. La mia reazione istintiva, come sempre, è stata di difesa: “chi, iooooo?!?”. Poi, di nuovo come sempre, ci ho riflettuto e quelle parole mi hanno attraversata come lame.

Ho pensato alla differenza profonda che c’è fra come ti vedi, come vorresti essere e come sei in realtà. Ho pensato a quanto la rigidità, intesa soprattutto come compostezza e controllo, faccia parte di me da sempre. E – lo devo ammettere – mi sono un po’ annoiata da sola.

Io, che ho sempre pensato (ho meglio, avrei sempre voluto) essere morbida e accogliente, spontanea e leggera. Lo sono? Si, a sprazzi credo di si (?) ma dipende dai momenti, dipende dalle persone.

Certo fuori c’è una corazza dura che può farmi sembrare distaccata e a volte anche fredda. Dentro però, avvolto in strati di allegria e spontaneità, mi piace pensare che ci sia un cuore morbido che raggiunge solo chi ha il coraggio e la voglia di scavare.

Siamo complessi, siamo tutti un gran casino. E a volte quello che ci manca è quello che cerchiamo.

Forse è per questo che mi sono piaciuti così tanto questi tortini di carote, senza glutine e senza latticini, delicati e cremosissimi. Insieme ho preparato una crema di barbabietola profumata all’arancio che si presta per mille e più utilizzi. E comunque, carote e barbabietola resta per me un’accoppiata vincente.

Per un’alternativa golosa provate i tortini di patate e spinaci con cuore filante oppure i tortini alle erbe con pomodorini.

E voi, siete più cremosi o più croccanti?

Leggi il resto di questo articolo »

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

DIARIO DI UNA VEGETARIANA, il mio libro, è in vendita su ordinazione in libreria, su Amazon oppure da 11 a Treviso, in via Diaz!

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Pappardelle agli spinaci con gorgonzola noci e mirtilli rossi
Insalata di cachi e caprino con salsa alla melagrana
Frolle senza glutine alle nocciole con crema di castagne
Quadrotti al cavolfiore con zucca al forno

Seguimi via mail!