Burger di ceci e carote. Tipo veggie burger. Incredibile.

Non mangio la carne da un bel po’ e non l’ho mai rimpianta. Non è passato molto tempo dall’ultima volta che mi sono seduta a un tavolo in compagnia – a orari improbabili per pranzare e dopo una mattinata super intensa dal punto di vista fisico e mentale (leggi power yoga) – e ho ordinato un burger. Un veggie burger. OH MAMMA, CHE BONTÀ. Non ho intenzione di aprire un dibattito sul tema “veg è meglio”, perché veg è semplicemente “diverso”. E diverso non vuol dire – come pensano in tanti ancora – triste, insipido, poco saporito o dietetico. Anzi.

Per crederci, vi invito a provare i burger di cui sotto che, non so come dirvelo, non saranno i primi e mancochemanco gli ultimi. E non sono solo robapervegetariani. NO.

Ma vi dirò di più. Sono anche un ottimo sistema per far ingurgitare ai vostri mariti, fratelli, fidanzati, padri ma anche – e soprattutto – figli, della verdura, dei legumi. Non la solita insalata. La verdura in un burger. Incredibile ma vero. 

Ingredienti (per 4 burger)
200 g di ceci cotti al vapore o lessati
2 carote
5 cucchiai di pangrattato (anche di riso, kamut, soya)
Farina di riso qb
Olio evo
Rosmarino fresco
Sale
Pepe

Preparazione

Pelate le carote, grattugiatele grossolanamente e passatele in padella con un goccio d’acqua per pochi minuti.

Scolate i ceci – io li ho anche pelati, la consistenza ci guadagna e sono più facili da digerire ma valutate voi in base a quanta voglia avete di sbucciarli uno per uno…sempre che non ci sia qualcuno che può farlo per voi 😉 – metteteli nel mixer con un cucchiaio d’olio e le carote e frullate tutto fino a ottenere un composto liscio. Unite il pangrattato per dare maggiore consistenza, regolate di sale e pepe e unite qualche foglia di rosmarino tritato sottilmente.

Formate delle palline grandi come un limone, appiattitele fra i pami fino a creare dei burger – appunto – e poi passateli nella farina di riso.

In una padella scaldate l’olio con un rametto di rosmarino e cuocete i burger su entrambi i lati, fino a quando si formerà una bella crosticina croccante.

Regolate di sale e pepe se necessario e serviteli ben caldi. Anche in un panino, con insalata e pomodoro. Oddio, verdura sulla verdura. Massì dai. Tipo burger. Veggie burger.

 

17 Commenti a “Burger di ceci e carote. Tipo veggie burger. Incredibile.”

  • Giada:

    Facciamo che me li fai tu ???

  • Aurora:

    Ricetta in fase di realizzazione…ho fatto pelare i ceci ai bambini…le gioie di essere mamma 😉

  • GcomeCarolina:

    Ma che bravi! Vedrai che se sono opera loro saranno ancora più buoni 🙂

  • GcomeCarolina:

    Come sono contenta di sentirtelo dire!!!

  • I ceci sono legumi e con la verdura ci stanno benissimo. 😉

  • daniela:

    Ciao! Ma in mancanza in casa della farina di riso posso usarne un altro tipo? Ne ho di farro, kamut, bianca, integrale, di ceci, di grano saraceno, con lievito incorporato, ideale per le pizze… insomma, di tutto e di più, tranne quella di riso! Grazie!

    • GcomeCarolina:

      Ahaha Daniela sono riuscita a beccare l’unica che non hai allora! Certo che puoi sostituirla ma visto che in questa ricetta non deve sentirsi, serve più che altro a compattare il composto, direi che potresti scegliere quella di ceci 🙂

  • Chiara:

    Ciao volevo chiederti se questi burger potevano essere cotti anche al forno, o necessariamente in padella?

    • GcomeCarolina:

      Ciao Chiara! Certo che si, puoi metterli in forno spennellati d’olio a 180°C per circa 15-20 minuti, girandoli delicatamente se necessario verso metà cottura. Se dovessero seccarsi troppo puoi coprirli senza sigillarli con dell’alluminio. baci

  • Elisa:

    Ciao, Giulia!

    Secondo te quale può essere il problema se l’impasto risulta troppo molle e provando a girarli, i burger si sfaldano?

    Grazie <3

    • GcomeCarolina:

      Ciao Elisa! Allora i problemi possono essere due: o i burger sono troppo umidi e quindi non stanno insieme o sono troppo secchi e in cottura si sbriciolano. Non so precisamente cosa sia successo nel tuo caso, ad ogni modo se sono troppo umidi prova a scolare meglio i ceci e a strizzare bene le carote e, se l’impasto ti sembra poco compatto, metti un po’ di pane in più. Se invece si seccano e sfaldano in cottura fai il contrario, metti un po’ di pane in meno. Se la consistenza ti piace ma c’è un problema “tecnico” nel momento in cui li giri, infilali in forno spennellati d’olio su entrambi i lati così eviti quel passaggio. Altro suggerimento: se sono fragili lasciali raffreddare un po’ prima di maneggiarli, così sarà più semplice! Spero di esserti stata d’aiuto 🙂 baci

  • Martina:

    Provati! Buonissimi!

  • erika:

    Buonissimi, li ho preparati stasera.
    Grazie per queste belle idee.

    • GcomeCarolina:

      Mi fa sempre felice sapere che questa “vecchia” ricetta resta una delle più rifatte e apprezzate 🙂 un bacio!

Lascia un Commento

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Farinata di lenticchie
Torta all’acqua con uva e mirtilli al miele
Insalata di quinoa con crema di carciofi alle mandorle, zucca e fagioli
Crema di riso al limone e vaniglia

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: