Cosebelle

Pagina 3 di 712345...Ultima »

Torretta di daikon con pompelmo rosa e mandorle

 

La mia ricetta di oggi è un modo carino per presentare un’insalata, in buona sostanza. Ed è il mio secondo approccio al daikon dopo la crema con ceci e sedano rapa, questa volta utilizzato a crudo marinato nel succo di pompelmo. Il suo retrogusto leggermente amarotico e piccante e la consistenza super croccante lo rendono perfetto per arricchire le insalate in attesa che la primavera si faccia largo.

La mia passione per gli agrumi non è più un segreto e neanche quella per la rucola, basti vedere in quante delle mie ricette ho utilizzato questi ingredienti (solo per fare qualche esempio qui e qui). D’altra parte, ognuno ha le sue passioni.

In questa torretta che poggia su una base di rucola si alternano fette sottilissime di daikon, spicchi di pompelmo al vivo, una crema di formaggio fresco e mandorle tostate. Per la versione vegan adatta anche agli intolleranti a latte e derivati, perfetta per un aperitivo, omettete il formaggio o usate una ricotta di soia (vi assicuro che il formaggio arricchisce la ricetta ma che la combinazione degli ingredienti funziona benissimo anche nella versione vegan).

La ricetta? La trovate su CosebelleMagazine!

Stelle filanti di sfoglia alla marmellata

Io e il Carnevale abbiamo un PESSIMO rapporto. Nonostante da piccola avessi la fortuna di avere meravigliosi vestiti cuciti dalla nonna, unici e curati in ogni dettaglio, appena ho avuto l’età per poterlo fare mi sono ribellata a questa festa. Non mi piace, sarà perché non amo i travestimenti, perché non mi piacciono la calca e la confusione..non lo so.

L’unico motivo per cui per me valeva la pena che esistesse il Carnevale erano le frittelle alla crema e allo zabaione della nonna. Non amo molto i dolci fritti, in generale, e in casa nostra non c’è mai stata una gran tradizione. In Veneto si fanno le “fritole” veneziane, con l’uvetta, i “crostoli” ovvero quelle che in altre ragioni si chiamano chiacchiere, le “castagnole” e poi..le frittelle ripiene. La nonna come me non ha mai amato friggere i dolci ma amava vederci correre intorno al bancone della cucina pronte ad addentare le sue frittelle da urlo. E così le preparava, e mi faceva dare una mano a farcirle con la siringa, e io ero felice come non mai. Ora la nonna non ha più tanta voglia di mettersi a friggere – giustamente – e io che non sono abituata a farlo non ho ancora avuto il coraggio di cercare di replicare la sua ricetta. La gioia quando la crema si sprigionava al primo morso, dolce e avvolgente, profumata di limone. Mmmmh che bontà!

Tutta sta pappardella per dirvi che non ho preparato molti dolci di Carnevale in vita mia ma che quando ho pensato a qualcosa da proporre per festeggiare degnamente il martedì grasso senza dover friggere e senza ritrovarmi a rotolare fino a sera dopo giorni trascorsi a ingoiare frittelle ripiene, mi è venuta in mente questa “ricetta” nata per caso una domenica pomeriggio in cui la mamma ha voluto soddisfare i golosi di casa con un dolcino veloce da mangiare insieme al tè: piccole girelle di sfoglia farcite con marmellata e frutta secca, croccanti, dolci e fragranti. Si preparano in un attimo – a meno che non siate così brave da voler preparare la sfoglia – e fanno sempre un figurone!

La mia ricetta la trovate su CosebelleMagazine!

Quinoa con lenticchie e radicchio alla curcuma

Ormai la quinoa è entrata nella mia dieta da tempo. Dopo vari esperimenti, dopo averla cotta in tutti (anzi, quasi tutti) i modi possibili, ho capito che preferisco usare la mista invece che sceglierla “monocolore”, perché mi piace trovare consistenze diverse nello stesso piatto. E poi trovo che sia davvero bellissima, portare in tavola tanti pallini colorati (che termini tecnici sfoggio) regala un po’ di allegria anche nelle giornate più cupe.

La ricetta di oggi è super facile e super veloce (usate pure le lenticchie surgelate) ed è sostanzialmente un’insalata di quinoa con radicchio e lenticchie appunto, profumata con la curcuma – che, probabilmente ve l’ho già detto ma ve lo ridico, fa benissimo ed è un super antiinfiammatorio naturale – e arricchita con dei semi di zucca croccanti.

La ricetta, vegan of course, la trovate su CosebelleMag!

Chocolate Chip Cookies

In una giornata fitta fitta di impegni, mail, telefonate, con un livello di stress altissimo, con una to do list infinita che non riesco mai a snellire, arriva una notizia bellissima per me e per il blog.

E’ uscito oggi Sale&Pepe Veg, e fra le pagine di una delle riviste di cucina storiche, quella che da sempre colleziono, ci sono anche io. Io con il mio piccolo progetto, tutto mio, nato da una passione, un sogno e un azzardo, creato passo dopo passo con le mie mani, sbagliando, provando, chiedendo consigli, critiche, aiuti.

Ed è una gioia per me, un onore e un’emozione essere nella rivista che comincerò a collezionare proprio dal primo numero, uno specialissimo primo numero.

E sempre in questa giornata caotica, piena di emozioni, vissuta al massimo, arriva anche una ricetta a cui sono affezionata, quella dei miei Chocolate Chip Cookies. E’ una ricetta che ADORO per il sapore e la consistenza, perché sono ADDICTED di dolci e di biscotti in particolare – come ben sapete – ma a cui sono legata MOLTO MOLTISSIMO anche dal punto di vista affettivo. Ve l’ho già raccontata la mia storia dei “biscotti con le gocce” dentro cui stanno amicizie perdute e legami indissolubili, dietro cui si celano lunghe chiacchierate, grandi abbuffate, pianti e risate. Perché per me una cioccolata con un biscotto con le gocce non è solo una cioccolata con un biscotto con le gocce, è molto di più.

E dove poteva finire questa ricetta se non nel magazine del cuore, quello dove ci sono le persone che per prime hanno creduto nel mio progetto, quello dove tutto è cominciato? We Are Family.

La ricetta ovviamente è su Cosebelle Mag.

Teglia di verdure invernali a stella

Vi ho per caso già parlato della mia ossessione per le stelle?!? O avete avuto modo di scoprirla da soli?!

Sono un po’ in fissa con le stelle, ok, ma quale periodo migliore per sfogare questa  mia passione anche in cucina se non il Natale?

Per ogni pranzo che si rispetti serve anche un contorno, specie se parliamo di vegetariani che di verdure non ne hanno mai abbastanza.

Che sia estate o inverno io sono una sostenitrice delle verdure al forno, una delizia che si prepara in modo semplice e garantisce un risultato ottimo sempre. Non ci credete?

Il lavoro più grosso riguarda pulizia e taglio delle verdure, poi potrete metterle in forno tutte insieme e dimenticarvene fino a cottura. L’unico sforzo che dovrete fare sarà quello di scegliere che verdure mettere insieme e quali erbette utilizzare per profumarle.

Per il contorno da proporre anche a Natale io ho messo insieme patate, sedano rapa e zucca e li ho conditi con del pane integrale con salvia e rosmarino.

Facilissimo! E così io mi sono tolta anche lo sfizio di ritagliare le verdure a stella 😉

La ricetta oggi su CosebelleMag insieme a un bellissimo DIY per la tavola di Natale!

Pagina 3 di 712345...Ultima »

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Zuppa fredda di cetriolo zucchine e avocado
Cecina alle erbe aromatiche
Smoothie banana e caffè al cardamomo
Insalata di ceci neri e mais con avocado e salsa piccante

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: