Cosebelle

Datteri gorgonzola e pere (in un sol boccone)

Oggi arrivo tardi, tarderrimo, ma arrivo. Il Natale si avvicina e così anche su Cosebelle ecco qualche ricetta adatta per le feste. La mia proposta è un finger food veloce e super facile, a cui nessuno saprà dire di no.

Tre ingredienti e pochissimi passaggi per i datteri con gorgonzola e pere, da mangiare in un sol boccone mentre fate il brindisi canticchiando le canzoni della nostra meravigliosa compila bella di Natale.

 

Crostatine alle nocciole

La crostata è un dolce dalle mille varianti: aperta, chiusa, con i rombi, senza i rombi, alla marmellata, con la crema, la ricotta, il cioccolato, la frutta…

Io non amo molto le frolle lievitate perché se voglio un dolce morbido faccio una torta, mentre se addento una crostatina voglio sentire la pasta che si rompe in mille pezzi, croccante, in contrasto perfetto con il ripieno.

Saranno gusti o saranno fissazioni?!?

La mia ricetta di oggi su Cosebelle è – dadadadan – proprio quella delle crostatine. Alle nocciole. Le nocciole nella frolla e anche nella crema, un tripudio di nocciola insomma. E – manco a dirlo – la frolla è croccante e la crema va servita nel guscio solo all’ultimo, perché non è una crema composta, di quelle che stanno dove le metti. E’ una crema un po’ ribelle, golosità pura a ogni morso 🙂

Il budino è una Cosabella

Tempo brutto, ricette belle. Anche oggi il mio dolce è su Cosebelle ed è un budino, che poi tanto budino non è. Prendete savoiardi, amaretti, cioccolato e nocciole, tritate, mescolate, unite gli albumi montati a neve e il gioco è fatto. Poche semplici mosse per dar vita a un dolce che è più buono della somma dei singoli ingredienti. E che è un ottimo punto di partenza per ispirarvi numerosi varianti da fare tutte le volte che la vostra disensa piange, volete fare un dolce ma c’è solo un po’ di questo, un po’ di quello. Ecco la soluzione 🙂

Crostatine di farro. Iniezione di autostima.

Tempo di Cosebelle. Sarà che sono giorni d’autunno, in cui la nebbia offusca il panorama. E la mia testa. E il mio cuore.

Sarà che decidere cosa si vuole essere non è mai una scelta facile. Sarà che a volte, vorresti essere quello che non sei. Sarà quel che sarà, ma oggi più che mai mi sento vicina alla mia ricetta. Alle crostatine di farro, che poi non sono crostatine vere, ma così si sentono. E non gliene importa di cosa dice la gente, di cosa dovrebbero essere. Hanno scelto, per un giorno, di fare di testa loro e di provare a vestire i panni di qualcun’altro. Che poi, alla fine, è tutta scena. Morbide sono e morbide restano, altro che crostatine.

Se avete voglia di conoscerle, seguitemi. Vi piaceranno, queste tenerone <3.

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

DIARIO DI UNA VEGETARIANA, il mio libro, è in vendita su ordinazione in libreria, su Amazon oppure da 11 a Treviso, in via Diaz!

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Tofu impanato ai semi di zucca e capperi
Riso rosso con verdure al forno e cicerchie speziate
Crostatine vegan al cocco e cioccolato
Polpette di lupini e riso ai pistacchi

Seguimi via mail!

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: