Il Cucchiaio d’Argento

Pagina 4 di 15« Prima...23456...1015...Ultima »

Spaghetti ricotta e olive con briciole all’origano

La pasta è sempre stata in cima alla lista dei piatti che amo. Sì, io sono una di quelli che – banalmente – sostengono che con una buona pasta al pomodoro si possa risolvere anche la cena più improbabile, che un piatto di spaghetti fatto come si deve sia sempre e comunque La Risposta.

A causa delle intolleranze ho dovuto bandire la pasta di grano – e così anche tutti quei meravigliosi formati tipo i radiatori, le mafalde eccetera – e ho cominciato a usare pasta di altri cereali. Le più gettonate sono quella di farro, davvero deliziosa a mio parere, e una pasta senza glutine di mais, quinoa e riso capace di tenere la cottura e di accogliere il sugo. Inevitabilmente però, nel complesso il mio consumo di pasta si è notevolmente ridotto, sarà per questo che quando in tavola porto un piatto di spaghetti il mondo torna a sorridermi?

Non lo so, ma so che con la pasta mi piacciono i sughi semplici, avvolgenti e saporiti, e che questa ricetta con crema di ricotta alle olive e briciole di pane all’origano mi ha davvero conquistata.

La ricetta su IlCucchiaio.it

Tartara di zucchine alle fragole e datterini

Quando si parla di tartara (o tartare) si pensa quasi subito a quella di carne o, al limite, di pesce. Sul crudo sono sempre stata piuttosto difficile, per me crudi si mangiano la frutta, la verdura e poco altro. Gli onnivori staranno pensando che non capisco proprio un bel niente, e magari a modo loro hanno anche ragione, ma credo che infondo ognuno debba dare retta al suo palato e al suo stomaco (giusto per fermarci solo al primo step senza entrare in polemiche inutili).

In realtà però la tartare si può reinterpretare anche con i miei amati ortaggi, proprio come ho fatto in questo caso per la ricetta che trovate su IlCucchiaio.it.

Tanti dadini di zucchina cruda conditi con un pesto di menta e basilico e accompagnati da una salsa di fragole e datterini. Tutto rigorosamente vegan. E come si dice adesso, tutto rigorosamente raw 🙂

Tofu e lenticchie alle spezie

Questo è uno di quei piatti che adoro. Adoro le spezie, i semi, i profumi e i colori che mi ricordano Paesi lontani e culture affascinanti. Mi è sempre piaciuto viaggiare, vedere luoghi nuovi, conoscere tradizioni diverse dalle mie. E infondo credo che anche con il cibo si possa viaggiare, credo nel potere che hanno alcuni sapori e profumi di trasportarti con la mente altrove, di riportarti ricordi preziosi. Un po’ alla Proust insomma (lui ovviamente si starà rivoltando nella tomba per questa mia affermazione).

E’ per questo forse che non riesco a resistere alla tentazione di comprare a ogni occasione spezie nuove, che non riesco a non utilizzare le erbe aromatiche e i semi.

E quando mi viene voglia di sapori nuovi cerco di combinare tutto in un unico piatto, di creare intrugli e accostamenti inediti lasciandomi guidare dai sensi…

Quando ho cominciato a preparare questo piatto pensavo di usare il Garam Masala, mio fedele alleato in cucina quando la voglia di “India” si fa insistente. Poi ho deciso di provare altro e mi sono messa a scorrere i vasetti in dispensa lasciandomi ispirare liberamente dal dahl di lenticchie, ho annusato, ho assaggiato e ho fatto la mia scelta.

A prima vista il risultato può sembrare un po’ un pappone, posso capire i vostri dubbi soprattutto se non siete abituati a questo genere di cucina, ma è la verità è che questo piatto è un concentrato cremosissimo di sapori e di profumi, per me irresistibile.

Sia chiaro, anch’io sono una fedelissima della parmigiana di melanzane, ma non privatevi della possibilità di scoprire cosa di nasconde dentro una ricetta nuova, fatevi tentare, siate curiosi. Per dire “no” c’è sempre tempo.

La ricetta è vegan e la trovate su IlCucchiaio.it!

Flan di fave alla menta

Io qui in Veneto ancora non sono riuscita a trovare le favette fresche, da mangiare crude. Non ci rinuncio però e mi accontento delle surgelate che in primavera utilizzo spesso come alternativa ai legumi più “tradizionali” sia come accompagnamento alla pasta e ai cereali che per le insalate.

Le fave hanno un sapore dolce ma un finale amarotico e si sposano particolarmente bene con i formaggi stagionati, non per niente la morte loro è con il pecorino, alla romana.
Ovviamente io ho voluto fare a modo mio…ho preparato dei piccoli flan profumati alla menta che si sono gonfiati come dei souffé in cottura, l’esterno si è dorato formando una crostina sottile e croccante mentre il cuore è rimasto cremoso e avvolgente.

La ricetta è davvero semplice, la trovate su IlCucchiaio.it, e la consistenza mi ha talmente conquistata che di certo la riproporrò presto con qualche altro ingrediente di stagione 🙂

Insalata con sfoglie di frittata alle erbe

Come sapete con le uova ho da sempre un rapporto strano. Fino al momento in cui ho cominciato a sperimentare la pasticceria vegan, ho utilizzato le uova per torte e biscotti, anche per flan, soufflè e muffin salati, le ho sempre mangiate senza grossi problemi ma non sono mai stata una patita. O meglio, ci sono dei piatti a base di uova che mi piacciono – tipo l’accoppiata classica uova e asparagi – ma ci sono dei periodi in cui faccio fatica a prepararmi un uovo al tegamino. So anche qual è il motivo in realtà: come tutte le cose quando per un motivo o per l’altro si è costretti a mangiarne grandi quantità, finisce per passarci la voglia di mangiarle. Così è successo a me con le uova.

Detto questo, preferisco tenermi le uova nella loro versione più “semplice” – ovvero all’occhio o strapazzate – per quando vado di corsa a pranzo e concentrarmi su rielaborazioni più fantasiose quando invece ho del tempo.

Per arricchire un’insalata, ad esempio, le uova sono un’ottima alternativa. E invece del classico uovo sodo, quando posso aggiungo ai miei ammassi di verdura 🙂 frittate di ogni genere, preparate a loro volta con verdure oppure con erbette e spezie varie.

Per questa ricetta ho preparato delle sfoglie – ovvero delle frittate sottilissime e croccanti – con melissa, timo limonato e scorza di limone. Poi le ho tagliate a rettangoli e le ho aggiunte a un’insalata primaverile per dare croccantezza e inserire una parte proteica bilanciando il piatto.

La ricetta è su IlCucchiaio.it

Pagina 4 di 15« Prima...23456...1015...Ultima »

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Crema di finocchi piselli e sedano al limone
Farinata di lenticchie
Torta all’acqua con uva e mirtilli al miele
Insalata di quinoa con crema di carciofi alle mandorle, zucca e fagioli

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: