Piatti unici

Pagina 20 di 25« Prima...51015...1819202122...25...Ultima »

Valeriana piselli e fagiolini con feta e mandorle

Ok, pare quasi che abbia deciso di aprire una rubrica dedicata alle insalate. Non è così, o almeno non era questa l’intenzione, non ho pianificato di postare due ricette in fila d’insalate…a dire il vero di solito pianifico e invece stavolta è andata così, è successo che quello che in questi giorni di sole finisce nel mio piatto è finito anche sul blog 🙂

Che le insalate le lovvo già lo sapete, che sono perfette per la pausa pranzo già ve l’ho detto, che sono super creative lo stiamo scoprendo strada facendo. Le alternative sono davvero tantissime-issime.

E allora per quest’insalatina che trovate su Cosebelle <3 mettiamo insieme crudo e cotto, frutta secca e formaggio di capra. Shakeriamo il condimento – che è anche un ottimo esercizio per le ali d’angelo, quelle orrende tendine che sventolano sotto il nostro bicipite (o presunto tale) quando facciamo la prova del ciao in canotta o quando saliamo le verdure con il salino – e il gioco e fatto.

Quindi: pranzo leggero, ricetta facile, schiscetta pronta in un attimo e condimento che tonifica…svariati piccioni con una fava direi 😉

Insalatina d’estate con vinaigrette piccante alle erbe aromatiche

E’ arrivata l’estate, la calura, il sole, il mare. No, non mi sto lamentando. Neanche per idea. L’aspettavo da troppo tempo. Sono un’animale a sangue freddo evidentemente e mi serve la bella stagione per essere serena. Tutto l’anno la bella stagione, addio inverno, giusto due giorni per la vigilia e il giorno di Natale. Tanto per mangiare cioccolata e panettoni, per riempire la casa di lucine e scambiarsi regali infiocchettati baciandosi sotto il vischio non ci serve il freddo, la neve, il vento gelido, le stalattiti e le stalagmiti. L’atmosfera la sappiamo creare noi. Che sto divagando?!?

Torniamo all’estate, la dieta, la prova costume, i piatti freschi e leggeri blablabla. Torniamo al tema del pranzo al sacco da mangiare su una panchina del parco al sole in quei  ¾ d’ora  – troppi?!? – che ci concediamo, o al tema della schiscetta per le giornate al mare in cui vogliamo mangiare sano e evitare di spendere 15 euro per un’insalata tristarella.

Ecco allora, eccovi una ricetta perfetta per queste occasioni, facilissimissima, la potete sbattere nel vostro lunch box di design – o anche no – e portarvi la vinaigrette appresso, oppure potete anche condirla già, che tanto non c’ha la lattuga che poi s’ammoscia. Anzi, più stanno a marinare peperoni, pomodori, sedano, rucola, mozzarella e olive, più s’insaporiscono. No, non lo so, fate un po’ voi. Se volete, la trovate sul Cucchiaio.it 🙂

Peperoni, crema di robiola e pane al rosmarino croccante

Sento l’estate che si avvicina, sento il profumo di peperoni, pomodori e melanzane, capperi e olive, formaggio fresco, basilico e origano, erbe aromatiche. Sento che se fossi nata al sud avrei moltissimi motivi per essere felice. Il clima mite, il mare a due passi, una cucina meravigliosa.

Con la bella stagione cerco di riportare questi sapori nella mia, di cucina, con piatti semplici e saporiti, colorati, conditi con olio a crudo e perfetti da mangiare sia caldi che freddi, in ogni momento.

La nostra della Italia ci facilita in tutto questo mettendoci a disposizione ingredienti perfetti e deliziosi anche presi singolarmente, ingredienti che si possono combinare e abbinare fra loro con grande tranquillità perché il risultato è garantito.

Con questo spirito nasce il piatto di oggi sul Cucchiaio.it, un piatto semplice che alterna strati di peperoni arrostiti al basilico, una crema di robiola ai capperi e briciole di pane integrale profumato al rosmarino. Tutto insieme, in un tripudio di Italia.

Cialdine di ceci con crema di patate all’indiana

Un bel giorno Giulia fece la conoscenza della cucina indiana. E fu così che nacque l’Amore, quello vero, con la A maiuscola. I profumi, i sapori, le spezie, i colori intensi, il forno tandoori, il pane naan. Tutto di questa cultura – non solo per quanto riguarda la cucina – mi affascina. Da tempo penso a un viaggio in India, un viaggio di quelli tosti, impegnativi, per cui non basta fare yoga e saper meditare, perché lì è tutta un’altra storia, un viaggio per cui bisogna partire preparati. Forse un giorno assaggerò malai kofta tradizionali, quelle che più le mangi e più le mangeresti. Nel frattempo mi diletto con curry, riso, salsine, legumi e spezie, perché un altro punto a favore della cucina indiana è la grande scelta che offre ai vegetariani e ai vegani.

Oggi vi propongo queste cialdine di ceci al cumino con sopra una crema di patate e carote profumata al Garam Masala. Se lo trovate in giro vi consiglio di comprarlo, il mix di spezie è davvero delizioso e, proprio come il curry, può essere personalizzato, quindi ogni volta che lo comprerete potrete scoprire un profumo diverso.

Le cialdine sono perfette come antipasto o per un finger food ma potete anche servirle come piatto unico insieme a del riso basmati.

continua >>

Tartare di tofu marinato e verdure

Ok, oggi me la tiro con questa tartare. Potevo chiamarla insalatina, oppure banalmente tofu a cubetti con verdure a cubetti..ma vuoi mettere?!? A volte è bello darsi un tono, fa bene all’autostima.

Voi chiamatela un po’ come volete, il concetto resta lo stesso: il tofu, lovely tofu, per me è sempre un po’ difficile da affrontare così, nudo e crudo. Quindi ci si ingegna. E si fa marinare, come già era successo anche per il mio tofu al pompelmo con la quinoa e per il tofu al balsamico con finocchi e mele.

La differenza è che stavolta il nostro caro tofu salta il passaggio in padella, infondo la stagione ci consente di puntare sulle preparazioni fresche e veloci, e io ne approfitto volentieri.

Un paio di dritte, magari banali, ma che secondo me non guastano: c’è tofu e tofu, non vi arrendete al primo assaggio se dovesse essere deludente (della serie ritenta, sarai più fortunato); se lo volete rendere un po’ meno gommoso, sbollentatelo in acqua e asciugatelo bene prima di utilizzarlo; concentrate i vostri sforzi sulla marinatura, la ricetta è facile ma sarà quella a dare carattere al piatto; non dimenticate la menta, io sono ormai dipendente da quel sapore fresco ed erbaceo che rende tutto speciale, ma in questo caso è perfetta davvero perché la sua freschezza arriva alla fine e ripulisce la bocca.

Ora andate e preparate le vostra tartare 😉

continua >>

Pagina 20 di 25« Prima...51015...1819202122...25...Ultima »

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Biscotti morbidi nocciole e cioccolato
Pasta all’aloe con crema di spinacini e ricotta
Miglio in insalata con ceci neri e zucchine
Smoothie verde al cacao e nocciole

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: