Marmellata di albicocche e pesche senza zucchero

Non posso mangiare zuccheri semplici. Si, insomma, niente zucchero nel caffè, thè, me. Niente brioche, pasticcini, gelati. Nada. I dolci che mi concedo – raramente – li preparo in casa e sono zuccherati con succo d’agave o sciroppo d’acero normalmente.

Poi c’è la questione mela/pectina. Con la mela non vado molto d’accordo. Cioè, io la adoro, ma lei non mi vuole bene. Nada, otra vez. Quindi anche la mela è bandita.

La marmellata però la volevo proprio fare, adesso che c’è un sacco di frutta buona volevo riuscire a metterla in vasetto per rendere più dolci le mie colazioni assurde. Ma come, come??? Senza zucchero e senza mela/pectina, possibile?!?

Lo sentite il rumore del criceto che gira nella ruota? Ecco, a un certo punto si è fermato e mi ha dato delle dritte pazzesche. Così è nata la mia marmellata, è venuta al primo tentativo anche se sulle dosi ero andata a occhio, ed è buona per davvero. Non è dolce dolce, ma si sente tutto il sapore della frutta. E poi io ho lasciato i pezzettoni perché tutto liscio non mi piace. Ma potete anche frullare la frutta, nel caso magari aggiungete una punta – ma proprio una punta – di agar agar in più per aumentare la consistenza.

L’unica raccomandazione – che faccio a voi perché qui da me non serve proprio – è di non tenerla per troppo tempo aperta in frigorifero perché avendo pezzi grossi ed essendo senza zucchero è sicuramente più delicata della marmellata industriale. Potete fare tanti piccoli vasetti come me, così li aprite uno per volta e state tranquilli. Poi come sempre, più la cuocete, più sicuri siete che regga nel tempo.

Ma, dico io, perché non mangiarla subito?!

Ingredienti

1 kg fra albicocche e pesche

200 g di succo d’agave

1 cucchiaino di agar agar

1 limone non trattato

Preparazione

Sterilizzate i vasetti, lavate la frutta, asciugatela bene e fatela a pezzi. Mettetela in una casseruola e cominciate a cuocere. Dopo 5 minuti unite il succo d’agave, la scorza e il succo di mezzo limone. Continuate a cuocere fino a che la frutta sarà morbida e si sarà formato uno sciroppo denso.

Mettete in un pentolino il succo di mezzo limone con l’agar agar, aggiungete anche un goccio d’acqua se necessario, giusto quello che serve per farlo sciogliere. Mescolate bene e poi accendete il fuoco al minimo per far scaldare il tutto. Unite l’agar agar alla frutta e mescolate molto bene, fate cuocere per altri 5-10 minuti.

Riempite i vasetti e capovolgeteli fino a quando la marmellata si sarà raffreddata, poi conservatela in frigorifero e fatela riposare per un paio di giorni.

Una volta aperta, consumatela in tempi brevi (non sarà impresa ardua 😉 ).

Con questa ricetta partecipo al contest di L’Ennesimo Blog di Cucina, CRE-AZIONI IN CUCINA, di luglio

11 Commenti a “Marmellata di albicocche e pesche senza zucchero”

Lascia un Commento

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Quinoa con asparagi e primosale alle erbette e limone
Muffin di avena e segale con ciliegie e lamponi
Orzo alla mediterranea con patè di olive, zucchine marinate e fragole
Di dip di ceci, di #Londondays e del nuovo Taste&More

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: