Risultati della ricerca

Spaghetti di farro con carciofi e lenticchie

Quello che sto per dire non piacerà a molti, preparatevi, e se siete deboli di cuore, cambiate blog. No, fermi tutti! Ma devo dirvelo, devo, avete il diritto di sapere: con il latte di soia si fanno le magie. Magie in cucina, ovviamente. Lui – il latte – con la sua lecitina – della soia – fa cose a cui crederete solo dopo averle viste con i vostri occhi.

E non parlo solo della maionese – se non avete mai provato a farla filate subito in cucina! Io l’ho preparata qui – ma della consistenza vellutata che regala alle salse, della cremosità che acquista quando vuoi macchiarti un caffè.

Non sono una pazza visionaria e non sono neanche un’invasata. Sono la stessa che vi ha detto da sempre che il tofu si può rendere davvero irresistibile ma che così, mangiato dal panetto, anche no. Sono la stessa che dice a chi le chiede cosa mangia a colazione che a volte mangio lo jogurt di soia. Al naturale, perché non posso ingerire zuccheri. E che non è male, no, bisogna un po’ abituarsi, all’inizio ricorda il sapore del ragù (aiuto).

Insomma diciamocelo, al sapore della soia bisogna abituarcisi. Serve la pazienza di trovare i prodotti che si avvicinano al nostro gusto, serve la costanza di non mollare per far abituare il palato a sapori nuovi, serve la voglia di cucinare o semplicemente mescolare e creare accostamenti diversi per rendere questi alimenti più appetitosi. Ecco. Ma non è una novità, è come quando da bambini le zucchine dovevano mettervele nelle polpette. Uguale.

Però quando avrete trovato il vostro latte di soia del cuore, potrete farci di tutto. E lui vi stupirà ogni volta.

E quando assaggerete la crema di carciofi e lenticchie con cui ho condito questi spaghetti di farro, e sentirete la consistenza vellutata, mi crederete.

Ora lascio fare a lui – il latte di soia -, io ho già detto troppo. La ricetta è vegan ed è su IlCucchiaio.it!

Polpettine di lenticchie al masala con salsa di radicchio

Le polpette piacciono a tutti, grandi e piccini, a chi se la tira e a chi no, è inutile che stiamo qui a raccontarcela. Quando sul tavolo c’è un bel piatto di meravigliose sfere croccanti fuori e morbide dentro potete stare certi che quelle polpette finiranno nel nostro stomaco in tempo zero, prima ancora che ci rendiamo conto che ci stiamo ustionando.

Amo le polpette perché fanno sempre festa, le prepari per cena e subito sembra che ci sia qualcosa da festeggiare. Che siano in versione vegetariana o vegan, di verdure, tofu, cereali o legumi, di solito le rosolo in padella o le ripasso in forno perché a casa non friggo quasi mai, ma vi giuro che sono buonissime lo stesso. E poi le accompagno con delle salse ogni volta diverse, improvvisando con quello che ho sotto mano.

Ma bando alle ciance: la ricetta vegan e glutenfree delle polpettine di lenticchie al masala la trovate su IlCucchiaio.it.

Tofu agli agrumi e cardamomo e zucca

Sono vegetariana da qualche anno ormai, mi piace la cucina vegetariana e trovo difficile e sfidante quella vegana. Amo sperimentare e non mi abbatto al primo tentativo fallito, provo nuovi ingredienti, faccio tentativi, mescolo, assaggio.

Detto questo continuano ad esserci alcuni alimenti, tendenzialmente quelli più lontani dalla nostra tradizione gastronomica, che fatico a farmi piacere. Fra questi – ho già fatto outing dunque vado tranquilla -, c’è anche il tofu.

Un bel panetto di tofu da azzannare a merenda, sul divano davanti alla tv…ehm, anche no,  grazie.

Ho sperimentato varie marche – no, a farlo da me non c’ho provato – e ho trovato quelle che preferisco, c’è un abisso fra l’una e l’altra quindi vale la pena provare. Eppure così, di per sé, il tofu non mi ha sedotta. Però è ottimo – dico davvero – in tantissime preparazioni, serve ad addensare, dona cremosità ed è facilmente caratterizzabile, visto il suo sapore abbastanza neutro.

Dunque dopo polpette, burger e quant’altro, oggi vi propongo un tofu “di stagione” profumato agli agrumi e cardamomo.

continua

Polpettine di fave al limone e timo

Ah, le polpette. Se volete far mangiare il tofu a chi storce il naso solo a sentirlo nominare, fategli delle polpette. Anche per i bambini, per fargli mangiare le verdure e “fregarli” con qualcosa di appetitoso, le polpette sono un must.

Queste, nate così, in un impeto, uno di quei giorni in cui avevo voglia di qualcosa di buono ma non avevo tanto tempo da dedicare alla cucina, mi hanno salvato il pranzo.

Croccanti fuori e morbide – ma super morbide – dentro. Profumate di timo e di limone. Davvero deliziose.

Perfette anche per l’aperitivo, che la polpetta fa tanto cicchetto, Veneto, Prosecco. Ci piace 🙂

continua >>

Spaghetti di farro con ragù bianco di soia

Ciao, siamo i fiocchi di soia che hai nella dispensa, salvaci!

Quando mi sono avvicinata al regime vegetariano ho acquistato incuriosita i fiocchi di soia e li ho utilizzati molto, sia per il ragù che per polpette, burger eccetera. Poi, non so bene perché, mi sono dimenticata di loro. Ma adesso che il mio regime alimentare mi rende la vita difficile in cucina, ho sentito il loro richiamo venire dalla dispensa. E’ soia disidratata e senza sale, posso mangiarla! Detto, fatto. Normalmente preparavo il mio ragù (seee vabbè, ragù per modo di dire, anche se vi assicuro che il sapore ricorda quello del ragù) “in rosso”, il classico, ma visto che i pomodori sono banditi dalla dieta ho cercato di rendere saporita anche la versione “in bianco”. E direi che il risultato non è niente male.

continua >>

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

DIARIO DI UNA VEGETARIANA, il mio libro, è in vendita su ordinazione in libreria, su Amazon oppure da 11 a Treviso, in via Diaz!

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Insalata di cappuccio finocchio e cannellini al pompelmo
Budino al latte di cocco al limone e cioccolato
Tofu impanato ai semi di zucca e capperi
Riso rosso con verdure al forno e cicerchie speziate

Seguimi via mail!

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: