Pasta alla chitarra pomodoro e melanzane

Amo la Norma. Non la vicina di casa, non la zia. Cioè, magari sono adorabili anche loro, ma io intendevo la pasta. Pochi ingredienti e una ricetta semplice, che quando le cose sono fatte bene sono pazzesche senza bisogno di tanti arzigogoli.

Le melanzane sono per me una vera ossessione. Le mangerei così, a kilate, come uno snack che va bene un po’ in ogni momento.

E la pasta al pomodoro? No dico, c’è qualcosa di più semplice e delizioso della pasta al pomodoro?!?

Negli anni ho visto varie interpretazioni della pasta al pomodoro nella mia famiglia e non solo: da piccola sono stata conquistata dalla pasta con la rubra della zia media e dalla pasta al pomodoro della zia piccola, “corretta” per evitare il bruciore di stomaco. Perché di rinunciare alla pasta al pomodoro non se ne parlava, e non se ne parla neanche oggi. Me le ricordo ancora come fosse ieri.

E poi quella della nonna, sempre e comunque con lo spicchio d’aglio, – “nonna non metterci l’aglio perfavore” “va bene tesoro” […] “nonna ma c’hai messo l’aglio?” “no, figurati” “nonna ma si sente l’aglio non prendermi in giro dai!” “ma no… ce n’è giusto un idea per dare più gusto” – e quella della mamma con una pioggia di basilico.

Chi pelati chi passata, chi basilico chi origano, chi pepe chi peperoncino, chi spaghetti chi pasta corta. Come la metti la metti, è sempre una bontà.

Ok, ho divagato. In realtà quello che volevo dirvi è che la mia ricetta sul Cucchiaio.it di oggi è uno spaghetto alla chitarra al pomodoro con melanzane perlina al timo ripiene di scamorza.

Lascia un Commento

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Crema di finocchi piselli e sedano al limone
Farinata di lenticchie
Torta all’acqua con uva e mirtilli al miele
Insalata di quinoa con crema di carciofi alle mandorle, zucca e fagioli

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: