Granola e barrette

Barrette vegan con avena e noci

barrette avena noci cioccolato

Forrest Gump diceva che la vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita. Vero. O anche come una scatola di barrette ai cereali. Diciamo che se la mia vita fosse una scatola di cioccolatini io probabilmente rotolerei invece di camminare e trascorrerei le mie giornate con le dita sporche di cioccolata e la bocca piena.

Però insomma il concetto è chiaro ed è verissimo: dopo mesi di turbolenza ho avuto l’illusione che alcuni piccoli pezzi della mia vita trovassero l’incastro giusto e poi in un attimo qualcuno ha preso i tasselli del puzzle e li ha buttati all’aria, distruggendo tutto quanto e costringendomi – un’altra volta – a ricominciare da capo. Ogni volta che si ricomincia io mi sento in preda a emozioni contrastanti: la gioia di qualcosa di nuovo, la paura di affrontare qualcosa di sconosciuto.

Per essere una che ama la stabilità e cerca di avere radici solide diciamo pure che, volente o nolente, mi sono data il mio bel da fare per uscire dalla zona di comfort e per sfidare le mie paure, per abbattere le mie barriere…per non annoiarmi insomma. Probabilmente quando, a un certo punto, mi sono lamentata della mia routine, c’era qualcuno in ascolto che ha pensato “ah davvero? stai a vedere…”

Per fortuna non ho abbandonato le mie piccole certezze, i miei rituali che mi danno stabilità e serenità, come usare le mie poche ore libere del weekend per preparare la granola o le barrette di avena e noci..

continua >>

Granola ai semi con noci brasiliane e cioccolato

granola semi sugar free

Il rito della colazione mi accompagna fin da quando ero bambina, a prescindere dall’orario in cui suona la sveglia. Non fare colazione per me significa far partire male la giornata, è un modo per caricarsi e prendersi cura di sé con dolcezza (io sono per la colazione dolce).

Da piccola la mia colazione era rigorosamente a base di biscotti, prima con il latte o trasformati nella famosa pappetta, poi con il tè causa intolleranza. C’è stato poi il tempo dello yogurt, soprattutto con la bella stagione, accompagnato dai cereali. In tempi più austeri le fette con la marmellata, poi a causa della mia dieta le crepes proteiche con la frutta e nelle giornate libere la mia gioia: pane tostato, ricotta o formaggio fresco, marmellata. Negli ultimi tempi mi piace variare ma quello che mangio più spesso è il mio mappazzone di frutta, latte o yogurt vegetali, semini e cereali. Un mappazzone che diventa speciale quando invece di aggiungere cereali soffiati e in fiocchi pescando a casaccio dai miei barattoli di vetro posso aggiungere allo yogurt la granola home made. La preparo spesso perché è facilissima da fare oltre che veloce e da uno sprint in più alla mia colazione. Ma siccome in questa cucina – e in questa vita – non si smette mai di sperimentare, ho pensato di testare anche una granola senza zuccheri aggiunti, preparata con la frutta essiccata e il cioccolato fondente. Il risultato è un po’ meno croccante della granola tradizionale proprio perché manca lo zucchero, ma altrettanto golosa. Se proprio non potete farcela a rinunciare, allora aggiungete un po’ di agave ma prima assaggiate, potreste restare stupiti!

continua >>

Granola con cereali, frutta secca e cioccolato

Granolaconcerealifruttaseccaecioccolato_unavegetarianaincucina_00

Ok ragazzi, se per caso qualcuno mai si fosse chiesto (non credo ma, sai mai?) cosa c’è nella mia dispensa per la colazione la risposta è QUESTA GRANOLA VEGAN. Me ne sono innamorata e non sono più riuscita a smettere di farla. L’ho addirittura portata in vacanza con me – in viaggio non è sempre facilissimo trovare prodotti e alternative “senza” che mi consentano di colazionare senza preoccupazioni – e chiusa in un sacchettino ermetico mi ha salvata per 15 gg restando perfetta.

Allora, non  vi aspettate la granola super crunchy che si compra, quella con lo sciroppo di zucchero che poi cristallizza e diventa croccantissima, no. Non voglio intristirvi ma questa rimane più morbida per un’ottima ragione, cioè perché non ha zucchero, per l’appunto. Ma è molto golosa e se le date fiducia sono certa che non vi deluderà. Sono qui che fremo per la voglia di provare a prepararne altre mille versioni ma sono talmente affezionata a questa che non riesco a concentrarmi su altro.

Io sono una vera addicted della colazione, sono una di quelle che fa colazione anche alle 4 di mattina. E’ sempre andata così, per la mia famiglia è sempre stato un momento fondamentale della giornata e quasi un rituale quello in cui ci si sedeva tutti intorno al tavolo con una tazza di caffè o di tè e gli occhi stropicciati. Non sono una che si sveglia sempre di ottimo umore ma una colazione fatta come si deve mi aiuta a partire con il piede giusto e di solito le alternative sono: muffin o torta fatta in casa, yogurt o latte vegetale con i cereali o la granola, pane con ricotta e marmellata oppure, ovviamente, le mie brioches vegan. Non manca mai un frutto, della frutta secca e/o i semi, la frutta essiccata. Spesso avendo lo stomaco delicato preferisco prepararmi un tè verde o bianco a colazione e piuttosto concedermi un caffè a metà mattina, d’inverno mi preparo un spremuta.

Ma torniamo a noi. Le dosi le ho sempre fatte a occhio con l’aiuto di una tazza, giusto per mantenere le proporzioni, e a dire il vero è anche capitato che mettessi i cereali che avevo al posto di quelli previsti. Ma questa, questa signori è l’originale. E allora se anche voi siete degli appassionati della colazione e avete voglia di sperimentare provate la granola, è davvero facilissima da fare!

continua >>

Granola glutenfree alle noci e semi di chia

La colazione per me è una festa. Anzi, mi correggo, è una festa quando non sono costretta a mangiare gallette di riso con acqua e limone, o poco più. Fin da piccola mi hanno insegnato a sedermi a tavola tutte le mattine per questo pasto fondamentale, un pasto che ho sempre adorato visto la mia passione per i dolci. Una colazione con frutta, cereali, latte (vegetale nel mio caso), caffè o tè è il modo migliore per cominciare la giornata, se poi ho la fortuna di aver preparato dei muffin o una torta il giorno prima, meglio ancora.

Per quando sono un po’ di fretta però, la granola è perfetta: si può preparare in anticipo e chiudere in un vaso di vetro per averla sempre croccante e si possono usare ogni volta cereali, frutta secca e semi diversi.

La mia versione vegan senza glutine arricchita con semi di chia e di girasole è a base di noci, mais, grano saraceno e prugne essiccate, con un profumo di cannella, vaniglia e scorza d’arancia.

La ricetta la trovate anche su AlFemminile.com insieme a tante altre idee per utilizzare i preziosissimi semi di chia.

continua>>

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Farinata di lenticchie
Torta all’acqua con uva e mirtilli al miele
Insalata di quinoa con crema di carciofi alle mandorle, zucca e fagioli
Crema di riso al limone e vaniglia

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: