Articoli marcati con tag ‘spaghetti’

Spaghetti di riso con verdure e anacardi alle spezie

spaghetti riso verdure spezie

Non sono una purista. Non ho mai pensato che esista un solo modo di fare le cose, non ho mai pensato che ci fosse solo una visione giusta. Certo, la mia di visione è quasi sempre la migliore ;P

Per essere puristi ci vuole rigore. E a dirla tutta io sono rigorosa sì, sono precisa, metodica, sono una che rispetta le regole e segue gli schemi se serve farlo. Ma penso che sia bellissimo ogni tanto uscire da quegli schemi e godersela.

Ho sempre pensato che saper vedere fuori dagli schemi fosse un pregio, ho sempre pensato che cambiare idea fosse sintomo di intelligenza. Si cresce, si vive e si cambia. Quello che vale per te oggi magari sarà valido per sempre, magari no, anche se ti piacerebbe pensarlo. Magari funziona benissimo per te, in un certo contesto, in un quadro preciso, ma non funziona per il resto del mondo.

Mentre rileggo quello che ho scritto mi viene in mente solo una parola: incoerenza. Eppure no. C’è una coerenza anche nel mio essere incoerente, c’è un mio personalissimo puzzle che si compone di tessere molto diverse fra loro. O almeno a me piace vederla così.

Questo stesso principio vale anche in cucina. Non ho mai pensato che ci fosse un solo modo per fare le cose. Non ho mai pensato che la ricetta perfetta – o peggio, quela “giusta” – fosse solo una e non si potesse cambiare. Non ho mai pensato che le tradizioni non si potessero mescolare, gli ingredienti modificare, le abitudini trasformare.

Se l’avessi pensato, quando 15 anni fa hanno cominciato a stravolgermi la dieta, sarei impazzita. Sarei entrata in depressione. Oddio e adesso cosa mangio?

E invece…

(NB: se sei un purista, chiudi subito questa pagina e scappa più lontano che puoi!! Fallo ora!)

E invece penso che non esista un solo tiramisù. Penso che non ci sia un modo solo di fare il pesto. Penso che non sia scandaloso mescolare spezie che arrivano da parti del mondo diverse. Penso invece che esistano dei piatti e delle ricette originali e tradizionali che si fanno in un modo preciso, se si vuole rimanere aderenti alla tradizione. Ma poi se vai a vedere, ogni paese, ogni quartiere, ogni famiglia ha una sua versione anche di quelli. Quindi basta aprire un po’ la mente. I punti fissi vanno bene, sono fondamentali e preziosi, ma il cambiamento è vita e non è in conflitto con la tradizione. Se nessuno avesse mai provato a cambiare, quante cose ci saremmo persi?

Quindi avanti, preparatevi ad assaggiare i miei spaghetti di riso con verdure e anacardi alle spezie, così non li avete mai assaggiato prima, . Piccanti, freschi, colorati, buoni. Per me, si intende. Per i puristi…non lo so, mi sa che il mio blog non lo leggono 😉

Leggi il resto di questo articolo »

Spaghetti di zucchine marinati con pomodorini e semi di girasole

spaghetti zucchine marinati pomodori

Agosto per molti è il mese delle ferie. Non per me che odio la confusione e non sopporto di stare in spiagge affollate pagando il doppio di quello che pagherei per un volo in qualsiasi altro momento dell’anno. Per me agosto è un mese come un altro, con la differenza che per strada c’è meno traffico e più silenzio e che le foto delle vacanze altrui riempiono le timeline di tutti i social. E’ uno di quei momenti in cui recuperi le cose che hai lasciato lì perché non erano urgenti, smaltisci un po’ di lavoro arretrato e cerchi di anticipare il lavoro che verrà, per quanto possibile.

Ad agosto a volte cucino molto, altre volte pochissimo. Dipende dal clima, dagli impegni e dall’umore. Ma è l’occasione per preparare piatti freschi e veloci e sperimentare cose nuove, come gli spaghetti di zucchine che hanno spopolato online qualche estate fa ma non sono mai stati super gettonati qui. L’anno scorso ho comprato l’attrezzo – strano per me che non compro mai attrezzi da cucina e penso solo a usare il coltello – per preparare gli spaghetti di verdure in occasione di qualche cena fra amici ma, come previsto, dopo un paio di utilizzi me ne sono dimenticata. Fino a qualche giorno fa. E visto che le zucchine crude non sono la mia passione le ho marinate, ma non con una marinatura qualsiasi: insieme al succo di limone e al basilico ho usato la crema di semi di girasole, una delle mie nuove ossessioni. L’avete mai provata? Liscia e vellutata è buonissima anche sul pane al posto del burro d’arachidi per chi come me deve lasciare le noccioline agli altri.

continua >>

Spaghetti con crema di zucchine e capperi

Spaghetticoncremadizucchineecapperi_unavegetarianaincucina_00

Eccoci, siamo alle solite, la ragazza fissata con il pesto è tornata alla carica 🙂 La mia ormai è una vera dipendenza, sarà che mi piace la crema che avvolge la pasta, sarà che preparare un pesto è comodo e veloce, perfetto quando devi incastrare mille cose e insieme preparare il pranzo, sarà che…non lo so, sarà quel che sarà ma qua va alla grande. E la prova della mia pesto-obsession è racchiusa anche fra le pagine del libro DIARIO DI UNA VEGETARIANA in cui troverete moltissime ricette che prevedono la preparazione di creme e cremine a base di verdure, legumi, frutta secca.

In questo periodo la mia cucina è piena di zucchine (ve ne sarete pure accorti). Per evitare di accumulare solanacee – praticamente una gran parte delle verdure di stagione ovvero pomodori, melanzane, peperoni – che non mi fanno benissimo, mi sono letteralmente buttata sulle zucchine. Aspetto di riuscire ad accaparrarmi le gialle dell’orto, dolcissime e buonissime lesse, praticamente un dolce. Intanto ne consumo quintali in tutte le salse e, per quante siano, non so come ma vanno sempre finite.

Stavolta le ho usate per preparare una cremina per condire la pasta con capperi e menta, fresca e leggera, perfetta per il pranzo degli affamati – ovvero noi – che a un piatto di spaghetti non sanno mai dire no. Poi ovviamente non ho rinunciato ai miei amati semini – di girasole stavolta -, leggermente tostati e aggiunti all’ultimo minuto. Pochi ingredienti, sapori definiti, ricetta facile. Che poi non si dica che per accontentare un vegetariano – o un vegano in questo caso visto che la ricetta è vegan – tocca faticare.

continua >>

Spaghetti integrali con pesto di sedano e pistacchi

Che il pesto è il massimo per condire la pasta l’ho già detto? C’ho un età ormai per cui mi domando quante volte vi ho ripetuto le stesse cose. Voi lì a leggere e pensare “questa è veramente andata”. Non è che sono noiosa e non ho niente da dirvi eh (no vero?), è che sono stordita di mio, da sempre. E c’è chi può testimoniarlo. Abbiate pazienza.

Comunque se non l’ho detto lo dico adesso. Il pesto mi piace un sacco. Non c’ho il mortaio, non faccio prove di bicipiti e cose così però ho un minipimer a cui presto farò fondere il motore, non ho dubbi. Frullo tutto ormai, apro il frigo e butto dentro quello che c’è, se ho delle verdure o dei legumi lessati è la fine. A volte il risultato non è dei migliori, cromaticamente parlando. Tipo l’altro giorno avevo un rimasuglio di lenticchie e dei piselli, tutto lessato, e c’ho aggiunto anche delle carote, sempre lessate. C’ho messo le spezie ed è venuta una crema deliziosa, sul serio, ma il colore ragazzi…diciamo che è meglio mangiare ad occhi chiusi per non farsi suggestionare. Poi dopo mi succede di vedere qualcuno alla tv che fa la stessa cosa e gli vengono delle cremine di colori accesi e brillanti, belline proprio. Non so dove sia il trucco ma di certo c’è, e non è quello del ghiaccio. O forse sì? Certo se tutte le volte che lesso qualcosa devo anche passarlo in acqua e ghiaccio siamo a posto. Non ho neanche le scatoline per fare i cubetti di ghiaccio. Ma infondo è la stessa storia delle zuppe e delle vellutate, per farle buone non ci vuole tanto ma per fare in modo che siano presentabili ragazzi bisogna scegliere con cura gli ingredienti. Non troppo marroncino, non troppo verdino…un delirio.

Beh comunque questo pesto è venuto proprio carino, mi è andata bene. C’è il sedano bianco, ci sono i pistacchi, il basilico e poi succo e scorza di limone (vuoi non metterli?). La ricetta vegan su IlCucchiaio.it

Spaghetti al pesto d’olive con datterini e mozzarella

Che sono una #pastalover – come si dice adesso in questo mondo di hashtag – già lo sapete. E infatti quando si dice “eh si, gli stereotipi…italiani pizza pasta mandolino” io dico mah, non è che sia così male, sul mandolino non sono ferrata ma pizza e pasta per me sono sinonimo d’Italia. E a dirla tutta, pizza e pasta sono delle robe buonissime, quindi insomma dai, non credo sia questo il problema.

Bando alle ciance, stavamo parlando di ricette. Questa è una ricetta rispolverata, una che facevo spesso tempo fa e che è entrata nei menù estivi perché è veloce, saporita, facile. E non c’è niente da fare, pesto wins. Io e il mio amico minipimer siamo inseparabili quando si tratta di condire una pasta al volo – si lo so che il pesto vero si fa con il mortaio ma io il mortaio non ce l’ho, non saprei dove metterlo e poi c’ho sempre fretta quando faccio la pasta, però amo tutti voi che state lì a pestare e che avete di certo dei “muscoli del ciao” super tonici, altro che i miei. invitatemi quando pestate, io mangio –, frulliamo all’impazzata qualsiasi cosa e alla fine il risultato è sempre ottimo.

E una ricetta così, facile, veloce e saporita, per chi potevo farla se non per CosebelleMag?

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

DIARIO DI UNA VEGETARIANA, il mio libro, è in vendita su ordinazione in libreria, su Amazon oppure da 11 a Treviso, in via Diaz!

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Crackers senza glutine ai semi di chia
Quiche senza glutine con asparagi e crema di piselli
Insalata con asparagi al timo patate arrostite e ricotta
Gnocchi di patate senza glutine agli asparagi

Seguimi via mail!