Tartellette ai frutti di bosco

Grano saraceno, farro e riso per l’impasto di queste tartellette. Ok, non sono glutenfree ma non contengono grano, o saccarosio, o latticini. Quindi di certo faranno felice qualcuno in più delle tradizionali crostatine con la frolla di frumento. Sono piccole piccole, così in un boccone potrete soddisfare la vostra voglia di dolci. E sono morbide, dolci il giusto, leggere.

Sto sperimentando con la pasticceria per intolleranti, lo sapete. E anche con quella vegan. Tento e ritento, poi ogni tanto arriva un risultato insperato e allora lo condivido con voi.

Questa ricetta la trovate su Cosebelle e la potete personalizzare con la marmellata e la frutta secca che più amate.

Per una merenda senza rimpianti 🙂

2 Commenti a “Tartellette ai frutti di bosco”

  • Barbara:

    Cara Giulia,
    Bellissima idea come sempre, complimenti!
    Ho provato a fare le crostatine, cercando di seguire dosi e istruzioni in maniera scrupolosa ma l’impasto mi è uscito molto più friabile (tendeva a sbriciolarsi anche dopo mezz’ora di frigo) tant’è che non sono riuscita a stenderlo col matterello ma ho dovuto “plasmarlo” a mano negli stampini..dove posso aver sbagliato? L’unico dosaggio forse diverso era il latte, che ho versato a occhio…forse troppo poco? Ogni suggerimento sarà ben gradito perché non potendo mangiare burro, questa versione di frolla mi interessa molto! Grazie!

    • GcomeCarolina:

      Ciao Barbara!
      Ti riporto la risposta che ho postato su Cosebelle anche qui nel caso ti sia più comodo:
      a volte è sufficiente che le farine siano meno sottili per avere un impasto diverso che richiede più “liquidi”. Come dici tu può essere che il latte non fosse abbastanza e che quindi non sia riuscito a tenere insieme l’impasto, in generale anche un goccio d’olio in più può rendere la pasta più elastica. Ma hai fatto benissimo a usare le mani invece del mattarello! A parte l’inconveniente di non poter tirare la pasta, se le tartellette alla fine non erano troppo secche non ti crucciare troppo, mettere le mani in pasta a volte è la soluzione migliore in ogni senso!
      Baci!

Lascia un Commento

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Barrette vegan con avena e noci
Orzo al pesto di spinacini e mandorle con edamame
Brioches vegan di segale integrale
Zuppa al latte di cocco e curry

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: