Quinoa con asparagi e primosale alle erbette e limone

quinoa asparagi pomodorini

È successo di nuovo. È di nuovo arrivato giugno, il mio compleanno e tutto il resto senza che me ne rendessi conto. Siamo entrati con tutte le scarpe – anzi, io con i sandali, anzi, io a piedi nudi – nella bella stagione e senza aver ancora cominciato a goderne ce la stiamo facendo sfuggire di mano. Io, io me la sto facendo sfuggire.

E’ come se trattenessi il fiato tutto l’anno in attesa del sole, delle giornate più lunghe, dei cieli azzurri e poi non riuscissi a viverli davvero. E’ come se rincorressi a perdifiato per mesi questa stagione in cui i frutti si fanno più succosi e freschi e poi non riuscissi a ritrovare il ritmo giusto per respirare mentre li addento.

E’ la tavola che mi riporta in equilibrio fra il rosso dei pomodori e l’arancio del melone, il giallo delle pesche e il verde delle zucchine.  E poi c’è il viola delle melanzane, ah, le melanzane <3

Ma questo mio ritardo e questo mio affanno si vedono perfino qui, con me che resto attaccata agli ultimi asparagi – che durano sempre troppo poco – prima di farmi rapire da caponate, parmigiane di melanzane e piatti enormi di pasta alla norma.

quinoa asparagi pomodorini

Ingredienti per 4 persone

280 g di quinoa

1 mazzo di asparagi verdi (se non li trovate più provate con le zucchine!)

150 g di primosale

20 pomodori datterini o ciliegia

1 limone non trattato

menta

timo e timo limonato

olio extravergine d’oliva

sale e pepe

quinoa asparagi pomodorini

Per prima cosa infornate i pomodori interi conditi con olio, sale, pepe e menta fresca a 200°C per 10 minuti o fino a quando cominceranno ad arrostirsi.

Pulite gli asparagi e tagliateli a rondelle, tenendo le punte intere per poi tagliarle per il lungo. Scaldate un filo d’olio in padella e fate rosolare i gambi aggiungendo un pizzico di sale e del timo fresco e del timo limonato, poi verso metà cottura aggiungete le punte e un goccio d’acqua se necessario.

Sciacquate la quinoa sotto l’acqua corrente e poi copritela con il doppio del suo peso d’acqua, anche un po’ abbondante (io di solito considero almeno 20 ml di acqua in più), leggermente salata. Fate cuocere la quinoa per assorbimento controllandola di tanto in tanto per vedere se chiede altro liquido, poi una volta a cottura sgranatela con una forchetta, conditela con un filo d’olio a crudo e la scorza di un limone non trattato.

Aggiungete alla quinoa il primosale a cubetti, gli asparagi e i pomodorini. Potete anche spremere del succo di limone se vi piace.

Lascia un Commento

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Muffin di avena e segale con ciliegie e lamponi
Orzo alla mediterranea con patè di olive, zucchine marinate e fragole
Di dip di ceci, di #Londondays e del nuovo Taste&More
Avocado toast con asparagi e semi

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: