Crumble di verdure all’olio e un picnic in città tutto da scoprire

Il 6 settembre arriva a Bassano del Grappa (Vicenza) un evento bello bello. Bello l’ho già detto???

L’evento di chiama My Secret Dinner ed è un vero e proprio “picnic in città”, perchè la città farà letteralmente da sfondo a una cena di fine estate a cui tutti – ma proprio tutti – potete partecipare gratuitamente, lasciandovi coinvolgere dall’entusiasmo vitale che ha caratterizzato l’organizzazione dell’intero evento. No perché ve lo dico, se non siete straentusiasti non venite proprio 😉

Tutte le indicazioni per partecipare le trovate su http://www.mysecretdinner.it/ ma io sono troppo e entusiasta – ecco, appunto – di questo progetto in cui sono stata coinvolta e non posso non anticiparvi nulla…

Ognuno di voi dovrà portare con sé il necessario per un picnic, un picnic superchic che si svolgerà a tavola però, con un dress code per voi e per la vostra mise en place: bianco con un tocco di rosso.

E poi ovviamente c’è il cibo, la schiscetta in versione glam che vi porterete direttamente da casa.

Io cosa c’entro in tutto questo? Sarah – che ringrazio di cuore – mi ha coinvolta insieme ad altre blogger – Linda, Sere e Vale – in questo bellissimo progetto e così sono qui per darvi uno spunto – rigorosamente vegan e glutenfree – per il vostro picnic cittadino.

La mia proposta è un crumble salato in cui ritroviamo alcuni ingredienti tipici della zona del vicentino e dintorni: il sedano di Rubbio sta insieme a patate, peperoni e porri, mentre il mais di Marano e l’Olio Berico-Euganeo si mescolano nelle briciole di pasta che sigillano le tegliette.

Si ok, l’idea era quella di avvicinarmi ai colori protagonisti della cena, bianco e rosso, ma le patate sono troppo gialle e insomma il risultato è che..c’abbiam provato 😉

PS: Se non siete vegani e volete che le vostre verdure abbiano una copertura super croccante preparate il crumble con il burro considerando che dovrà essere circa la metà della farina per consentirvi di creare delle meravigliose briciole. Con l’olio il risultato è più sablè che crunchy – parole a caso – è giusto dirvelo che poi mi volete male.

PPS: se tutte queste chiacchiere non fossero bastate a convincervi a partecipare vi vorrei dire che con la vostra presenza e un’offerta volontaria potrete anche aiutare l’Associazione Oncologica San Bassiano. Ecco.

Ingredienti (per 4 persone)

4 patate medie (circa 520 g)

1 peperone rosso

1 porro

3 coste di sedano di Rubbio

75 g di farina di riso

75 g di farina di mais Marano

30 g di farina di mandorle

Timo fresco

Olio Extravergine Veneto D.O.P. Euganei e Berici (nome breve)

Sale

Pepe

Preparazione

Preparate il crumble mescolando insieme le tre farine, aggiungete un pizzico di sale, poi cominciate ad aggiungere l’olio sempre mescolando con una forchetta o una frustina. Ci vorranno circa 40-50 ml d’olio, regolatevi a occhio unendolo gradatamente alle farine e fermatevi quando si cominceranno a formare delle grosse briciole d’impasto. Mettete in frigorifero a riposare.

Pelate le patate e togliete la buccia ai peperoni, eliminate i filamenti dal sedano.

Fate le patate a cubetti e mettetele nel frattempo sotto l’acqua corrente, fate a dadini i peperoni e a fettine il sedano, affettate sottilmente il porro.

In una padella ampia scaldate un bel giro d’olio e fateci rosolare il porro un minuto, aggiungete subito un goccio d’acqua per evitare che bruci e lasciate andare un paio di minuti. Aggiungete le patate a pezzetti e saltatele a fuoco vivace, abbassate leggermente la fiamma e fate cuocere. Salate e pepate. Quando le patate cominceranno a essere lucide e morbide unite il sedano, poi anche i peperoni. Aggiungete una bella manciata di foglie di timo e lasciate andare fino a quando le patate saranno tenere. Regolate di sale e pepe.

Trasferite le verdure all’interno di 4 cocotte monoporzione che possano andare in forno e distribuiteci sopra il crumble, pressandolo con le dita per formare delle briciole. Un giro d’olio e in forno a 180°C per una ventina di minuti o comunque fino a quando la superficie sarà bella dorata.

Io non ce le avevo delle cocottine con il coperchio – per dire, se qualcuno volesse farmi un presente -, ma con un po’ d’ingegno potrete portare comunque a My Secret Dinner i vostri crumble direttamente nel contenitore in cui li avete cotti..io per esempio ho usato un piattino come coperchio e ho chiuso tutto con l’aiuto di un nastro che – voilà – e diventato anche un porta forchetta. Ciao proprio.

 

4 Commenti a “Crumble di verdure all’olio e un picnic in città tutto da scoprire”

  • a parte l’evento in sè, che mi piace da morire, a parte che la complicità tra persone mi piace da morire, secondo me la cosa bella di questi progetti è poter conoscere nuove persone. così come io ho conosciuto te. un bacino e a presto! sere

  • ma che bellissima cosa! mi piacerebbe un sacco venire!

  • Babe:

    E che belle cose!!!!!
    Conosco virtualmente Serena e adoro entrambe!
    Ho purtroppo già un impegno per quella data perché sennò sarei venuta…Bassano del Grappa è nel mio cuore visto che ha dato le origini a mia nonna….
    Un bacino

    • GcomeCarolina:

      @Sere hai ragione! oltre alla bellezza del progetto, penso alla bellezza d sedersi uno a fianco all’altro in un tavolo luuuuungherrimo e conoscere nuove persone e chiacchierare e ridere.

      @Silvia ti aspettiamo! su http://www.mysecretdinner.it/ trovi tutte le indicazioni per partecipare al picnic!

      @Babe insomma Barbara più andiamo avanti e più scopriamo delle cose in comune 🙂 alla prossima edizione, non puoi mancare!

Lascia un Commento

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Pasta all’aloe con crema di spinacini e ricotta
Miglio in insalata con ceci neri e zucchine
Smoothie verde al cacao e nocciole
Barrette vegan con avena e noci

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: