Crostate e frolle

Biscotti croccanti vegan allo zenzero

Adoro le spezie e amo lo zenzero, specialmente a Natale. Sono anche una fanatica dei biscotti, come ho già detto più e più volte, e mi piacciono molto gli impasti con carattere, profumati e aromatizzati senza paura. Il rischio di produrre biscotti sempre simili fra loro è in agguato, e quando assaggio un biscotto allo zenzero, io voglio che sappia di zenzero. Quindi mettete da parte la timidezza e, se come me amate questo profumo, scatenatevi!

Per questa ricetta ho preparato una “frolla” vegan integrale con olio e zucchero di canna e l’ho insaporita bene con zenzero fresco e in polvere. Poi ho cercato dello zenzero candito fatto solo con zucchero di canna e l’ho aggiunto a dadini piccolissimi. Il risultato sono dei biscotti croccantissimi, dolci e piccantini al tempo stesso, che si conservano benissimo per giorni in una scatola di latta. Perfetti anche per i regali di Natale!

continua >>

Biscottini croccanti (vegan) alle spezie

Come ben sapete sto sperimentando ricette di pasticceria vegan da un po’ di tempo, sia perché sono incredibilmente curiosa sia perché la pasticceria vegana di norma non prevede l’utilizzo di buona parte degli ingredienti a me vietati causa intolleranze alimentari.

Nella mia cucina sono in corso tentativi di ogni genere: passo dallo studio di libri di Chef stellatiSimone Salvini docet – alle modifiche di ricette tradizionali in modo più o meno (più meno che più) scientifico secondo regole che – come ha detto rincuorandomi anche il buon Cristiano di Vegolosi – quasi non esistono.

E siccome da qualche parte bisogna cominciare, i vari esperimenti prendono ispirazione anche dal web e dalle foodblogger più scafate che seguo da tempo.

Questo è il caso di Labna (grazie!), a cui mi sono ispirata per preparare dei biscottini speziati deliziosi accompagnati da un buon tè verde con zenzero, limone e cannella.

Ma siccome ho la sindrome della Nonna e faccio fatica ad attenermi alle ricette – anche perché di solito sono sfortunata e anche se le seguo alla lettera non mi vengono, non ho ancora capito che sfiga mi perseguiti – c’ho fatto al solito una serie di modifiche.

Togli di qua, aggiungi di là, ecco la mia versione…

continua >>

Tartellette ai frutti di bosco

Grano saraceno, farro e riso per l’impasto di queste tartellette. Ok, non sono glutenfree ma non contengono grano, o saccarosio, o latticini. Quindi di certo faranno felice qualcuno in più delle tradizionali crostatine con la frolla di frumento. Sono piccole piccole, così in un boccone potrete soddisfare la vostra voglia di dolci. E sono morbide, dolci il giusto, leggere.

Sto sperimentando con la pasticceria per intolleranti, lo sapete. E anche con quella vegan. Tento e ritento, poi ogni tanto arriva un risultato insperato e allora lo condivido con voi.

Questa ricetta la trovate su Cosebelle e la potete personalizzare con la marmellata e la frutta secca che più amate.

Per una merenda senza rimpianti 🙂

Crostatine di grano saraceno e mais con crema al cocco – senza zucchero senza grano senza latticini

Ciao, siamo le crostatine al cocco che ti risolleveranno il morale. Non so per voi, ma per me oggi la giornata si prospetta impegnativa. A volte un dolce è sempre il modo migliore per far partire bene la settimana o per dare una svolta positiva quando ti sembra che tutto stia andando nel verso sbagliato. Basta un morso e il mondo ti sembra migliore.

Questo dolce è stato una vera rivelazione: la crostata senza grano, senza burro e senza zucchero, la crema senza latticini e senza zucchero. E uno dice si vabbè adesso non mi raccontare che è pure buono. E invece si. La frolla è friabilissima e la crema al cocco sta da dio con le mandorle e il cioccolato. E poi sono perfette per chi ha problemi con le intolleranze alimentari o deve contenere gli zuccheri…mica vorrete che rinunci a un dolce!

Non so voi, ma io vorrei tanto averne una con me stamattina.

continua >>

Crêpes con crusca d’avena alle fragole – senza grano, zucchero e latticini

Succede che un giorno, dopo aver trascorso tutta una vita senza fare le crêpes e dopo esserti convinta che non ti verranno mai perché “loro mi odiano!” tu ti debba mettere lì a farne una produzione industriale. Non stiamo qui a indagare i motivi, fatto sta che con in testa il ricordo delle crêpes arrotolate mangiate da bambina davanti alla tv a casa della nonna e dopo aver supplicato in giro che qualcuno le facesse per me, ho dovuto affrontare questa incredibile sfida. Dopo un primo tentativo disastroso che mi ha quasi fatto gettare la spugna, sono riuscita a convincermi che se fra me e loro ci doveva essere un vincitore…beh quella dovevo essere io.

E allora non mi sono limitata a provare una ricetta classica, di quelle che trovi sul librone e puoi seguire passo passo, troooopppo facile. Mi sono voluta cimentare con le crêpes con farine miste, crusca d’avena e latte vegetale.

Ora che ci sono le fragole…CIAO. Farcitele più che potete così quando le morderete il ripieno vi colerà sulle mani e penserete che tutta la fatica e il sudore che vi sono costate quelle crêpes sono stati ripagati.

continua >>

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

DIARIO DI UNA VEGETARIANA, il mio libro, è in vendita su ordinazione in libreria, su Amazon oppure da 11 a Treviso, in via Diaz!

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Tofu impanato ai semi di zucca e capperi
Riso rosso con verdure al forno e cicerchie speziate
Crostatine vegan al cocco e cioccolato
Polpette di lupini e riso ai pistacchi

Seguimi via mail!

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: