Primi piatti

Pagina 3 di 2712345...101520...Ultima »

Quinoa thai alle spezie con taccole e ravanelli

quinoa verdure peperoncino

Sto attraversando un periodo molto intenso, denso di emozioni, di fatica, di cose da fare, di obiettivi e di sogni. Mentre questo post va online io sono in una città che non è la mia a fare qualcosa che non ho mai fatto prima, a sudare e a studiare, a sfidare i miei limiti.

Scrivere questo post in anticipo mi consente di fare una riflessione ad alta voce, una riflessione che ha senso ora, mentre scrivo, ma forse non ne avrà più oggi, mentre voi lo leggete. O forse ne avrà anche di più.

Nelle ultime settimane per una lunga serie di motivi non ho avuto molta voglia di cucinare: il caldo, la stanchezza, l’ansia per la partenza, una lunga lista di cose da chiudere prima di andare. Ho cucinato ogni giorno, ma ho dimenticato il forno e acceso i fornelli di rado, solo per lessare cereali e saltare velocemente qualche verdura. Una cosa strana per una come me, che anche con 30° ha voglia di parmigiana di melanzane e di plum cake alle pesche e accende il forno, sfidando le temperature.

Sto cercando di trovare un ordine a una serie di cose, una serie di priorità sulle quali negli anni, o meglio in una vita intera, sto cercando di focalizzarmi. Ma un ordine non c’è, perché nel caos che caratterizza la mia vita ogni giorno è diverso, ogni ora, ogni minuto. Così oggi trascuro un po’ la cucina, domani sarà il turno di qualcos’altro. Ma sono felice perché le mie stelline, le mie priorità, sono sempre più chiare, e nonostante i cambiamenti d’umore, la stanchezza e tutte le variabili del caso, stanno lì davanti a me. Sono persone, valori, principi, azioni, attività: cose importanti per me che mi fanno stare bene e nelle quali trovo un equilibrio ogni giorno, seppur precario.

E’ un po’ strano quest’anno, l’anno dei miei 30, ma è bello: un mattoncino alla volta sto costruendo delle fondamenta, delle basi, sto mettendo delle bandierine e mi sto regalando la possibilità di crederci che sì, a volte le cose belle succedono davvero, a volte la vita ti porta dove sogni di stare.

continua >>

Fusilli al pesto di carote e foglie

fusilli pesto foglie carote

Diventare vegetariani ha i suoi bei vantaggi, che ci crediate o meno. Diventare vegetariana prima, e dover eliminare alcuni alimenti dalla mia dieta poi, sono stati per me due momenti fondamentali. E’ stato così che ho cominciato a variare ancora di più la mia alimentazione, a usare nuovi ingredienti, a scoprire frutti e ortaggi mai provati prima. Ho imparato che abbiamo a disposizione un gran numero di cereali, legumi, semi, frutta e verdura, erbe aromatiche e spezie, ho imparato che c’è sempre qualcosa che non si sa, qualcosa da imparare. E’ stato così che mi sono incuriosita e ho cominciato a sperimentare ricette mai fatte, a usare quelli che fino a prima tendevo a considerare “scarti”, a ingegnarmi per cercare di sprecare il meno possibile.

Ancora una volta, il pesto è stato uno dei miei salvatori: con le foglie di barbabietola come con quelle dei broccoli ho preparato pastasciutte e risotti deliziosi, mai provati prima. E ora è il turno delle carote con i loro ciuffi verdi un po’ scompigliati, che con qualche mandorla sono diventati il condimento perfetto per i fusilli. Io ho trovato delle bellissime carote colorate, le gialle e le viola, ma non impazzite se avete solo quelle che siamo più abituati a vedere, arancioni, andranno benissimo!

continua >>

Riso venere alle olive con asparagi e pomodorini

riso nero olive asparagi

Sono una persona complessa, incasinata, impegnativa. Mi hanno definito così, impegnativa, anni fa nel corso di una conversazione pesante che ha visto un’amicizia di lunga data finire. Ero arrabbiata, confusa e ferita ed è stato allora che ho cominciato a scrivere. Quella definizione mi ha perseguitata negli anni risuonando nella mia testa come una colpa, come un limite, come un difetto. Mi sono ritrovata a pensarci così tante volte da aver cominciato a credere che sia vero: ho dei punti fissi imprescindibili nella mia vita e poi c’è un gran casino intorno. Sono alla continua ricerca di stimoli, non sono mai soddisfatta di me stessa, faccio fatica a mollare perché sono impegnata costantemente in qualcosa. Mi stanco e poi mi lamento di essere stanca. Scegliere di diventare freelance è stato un po’ come darmi la zappa sui piedi in questo senso: da un lato la possibilità di fare tante cose diverse, di lavorare su progetti differenti con più persone e obiettivi sempre nuovi, dall’altro il peso, la fatica, l’affanno che questo comporta.

In cucina come nella vita ho dei punti fermi, delle certezze, delle ricette e degli ingredienti che mai mollerò ma intorno c’è un gran casino appunto, tanta voglia di sperimentare, un desiderio di non seguire le regole e insieme di seguirle, una curiosità che mi muove.

Come quando ho deciso di condire il riso venere con la pasta d’olive per non rovinare quel suo meraviglioso colore e poi ho azzardato con gli asparagi e i pomodorini, e il risultato è piaciuto anche agli ospiti che avevo a cena.

continua >>

Mezze maniche con crema di carciofi e olive

mezze maniche carciofi olive

Proprio in questi giorni mi sono resa conto di quanto spesso il cibo sia al centro dei miei discorsi. Certo, direte voi, fa parte della mia vita e del mio lavoro. Ma non è tutto qui. Il cibo è protagonista di buona parte delle nostre conversazioni, di cibo si può parlare per ore e ci sarà sempre qualcosa da dire, qualche consiglio da suggerire, qualche ricetta da provare, qualche polemica da fare. Ci sono tanti modi di vivere la cucina e tanti modi di raccontarla, viviamo un momento di sovraesposizione del cibo in cui non facciamo altro che vedere foto di piatti invitanti (o meno) in tv, sui social, sui libri e le riviste, ne sentiamo parlare alla radio. Tutti hanno qualcosa da dire sul cibo, anche quelli che credono di non dargli nessuna importanza. C’è chi si nutre da una vita di cappuccio e cornetto, chi sta sempre a dieta, chi segue ogni moda, chi cucina solo in un modo e non ammette modifiche alle ricette, chi mangia sempre fuori e chi non cucina mai. C’è chi sa fare solo il caffè e chi mangia solo cibi pronti. C’è chi cucina ogni giorno (presente!) da una vita eppure ha ancora tante idee per preparare ricette sempre nuove, ci sono i piccoli che scoprono sapori nuovi e ci sono mamme preoccupate di farli mangiare in modo sano.

Il cibo è un po’ ovunque e oggi più che mai, oggi che noi, così fortunati, abbiamo molta scelta, non possiamo chiudere gli occhi e non farci caso. La mia consapevolezza e attenzione nei confronti del cibo è cresciuta esponenzialmente negli ultimi anni per necessità ma anche per mia volontà. Sono positiva, sono convinta che ci sia un lento movimento che ci sta spingendo a scegliere cosa mettere nel nostro piatto. Sono convinta che il cibo del futuro sia il cibo del passato, che si tornerà ai piatti semplici e ai sapori puliti, alle consistenze originali e ai profumi riconoscibili. A volte è un piatto di pasta a tavola che ci rende felici, è l’occasione per stare insieme. Altre volte invece siamo noi che mettiamo al centro il cibo e ci incontriamo per mangiare.

Ma quanti ricordi, quante decisioni prese, quanti litigi intorno a un tavolo? Quanti messaggi e quante emozioni racchiuse in un piatto? Avete mai pensato a quanta cura e quanto affetto c’è ogni giorno in ciò che mangiate? Che vi siate preparati il pranzo da voi o che ve l’abbia preparato qualcun altro non conta, se dentro c’è anche un po’ d’amore lo sentirete. Fateci caso oggi quando vi siederete davanti al vostro piatto di pasta. E’ solo cibo, ma non è solo cibo 🙂

continua >>

La dieta, la salute e una pasta al pesto di zucchine per Taste&More

Pasta-pesto-zucchine-avocado-0972
Seguire una dieta, qualsiasi sia il motivo per cui decidiate/siate costretti a farlo, non è cosa semplice. Io l’ho provato sulla mia pelle, so di cosa parlo. So che quando stai a dieta regolarmente ti invitano a tutti i pranzi/le cene/le feste/i banchetti del mondo. La gente ti regala scatole di cioccolatini e vassoi di pasticcini che manco a Natale. Se convivi chi divide casa con te si compra chili di gelato, prepara i popcorn al caramello da mangiare sul divano e dopo cena farcisce i biscotti tre e tre con il cioccolato e li inzuppa nella cioccolata calda con la panna fissandoti negli occhi. Le feste cambiano data sul calendario e si raggruppano tutte nel tuo periodo di dieta, mettendoti davanti a panettoni/colombe/frittelle e soprattutto a nonne/zie/parenti tutti che ti dicono “mangia un po’ di questo/assaggia anche questo/ma ti vedo patita/hai mangiato abbastanza?” e la frase peggiore “ah ma come mai non lo mangi?” e tu vorresti scappare urlando sarannopureaffaraccimieimagnatelatu!

La determinazione è fondamentale e di solito è proporzionale al tuo desiderio di stare meglio. Perché è per questo che si dovrebbe stare a dieta, che sia perché si soffre di qualche problema di salute o perché si vuole rimettersi in forma. Le diete non si improvvisano, è importante affidarsi a un professionista e farsi seguire lungo l’intero percorso per non fare troppi errori e per avere un po’ di conforto, cercando se possibile di non entrare nel tunnel dell’oddiohoversatoungrammodipastainpiù che altrimenti diventa una malattia. Una dieta bilanciata ti fa sentire meglio e ti concede ogni tanto uno strappo per gratificarti e darti una pacca sulla spalla. Ma quel che è fondamentale è non inseguire ideali assurdi o modelli senza senso o una perfezione inesistente.

Pasta-pesto-zucchine-avocado-1051

Questo mese Taste&More affronta questo delicatissimo tema con l’aiuto di una bravissima nutrizionista (e blogger) che fa parte del team del magazine, Luisa Piva. Tutte noi ci siamo impegnate per rispettare le sue indicazioni e darvi degli spunti creativi e gustosi, io ho preparato una pasta integrale con pesto di zucchine e avocado.

Abbiamo racchiuso fra le pagine del magazine tante ricette fresche e sane per interpretare la dieta e aiutarvi ad affrontare un periodo di detox con il sorriso, senza sentirsi tristi o affamati. Ci siamo riuscite? Giudicate voi sfogliando il nuovo numero!

Pagina 3 di 2712345...101520...Ultima »

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Biscotti morbidi nocciole e cioccolato
Pasta all’aloe con crema di spinacini e ricotta
Miglio in insalata con ceci neri e zucchine
Smoothie verde al cacao e nocciole

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: