Pasta fresca

Pagina 2 di 41234

Ravioli di barbabietola con ricotta e pesto di rucola

Le barbabietole sono mie amiche. Molti le snobbano e pansano che siano solo uno di quegli ingredienti anni ’80 che non vanno più di moda, io invece le stimo. Per il loro colore, innanzitutto: fuzian, come dicevo io da piccola. E poi perché sono dolci e terrose insieme, sono succose, versatili. Non solo, si trovano sottovuoto già cotte al vapore e quindi possono stare lì nel vostro frigo in attesa che diate loro nuova vita in una di quelle giornate in cui non avete fatto la spesa! Più comode di così..

Ho già postato un bel po’ di ricettine con le barbabietole e stavolta c’ho fatto pure una pasta, dei ravioli senza uova per la precisione, molto delicati – sia nel sapore che nella consistenza – e molto carini. Non sono carini?

Dentro c’ho messo la mia amata ricotta profumata al limone, un ripieno semplice semplice come piace a me, e fuori un pesto di rucola – altro mio cavallo di battaglia – che con il retrogusto amaro e piccantino dà forza a tutto il piatto. Fuxia, bianco, verde, giallo…

continua >>

Ravioli al radicchio con zabaione, mandorle e pepe rosa

Sulla nostra tavola di Natale si alternano ogni anno primi diversi ma il comune denominatore è la pasta fresca. Che siano tagliatelle, maltagliati, lasagne o ravioli, la pasta fresca a casa mia è sinonimo di festa.

E considerato il periodo e le mie origini, non potevo che riempire i ravioli a stella (sono in fissa, lo so) con il radicchio tardivo, tipicamente veneto, tipicamente trevigiano, tipicamente invernale.

La pasta stavolta è un po’ strong, farro integrale e saraceno danno un aspetto più rustico e una consistenza un po’ più ruvida al raviolo, perfetta a mio parere per un ripieno amaro e di carattere come quello al radicchio.

Per ingentilirli e dare un’aria più chic – che è pur sempre IL giorno di festa -, uno zabaione salato, mandorle a scaglie e pepe rosa.

Non sono carini?!? Se vi ho convinti la ricetta la trovate su IlCucchiaio.it 🙂

Pasta acqua e farina al pomodoro e ricotta

La pasta nasce così, impastando acqua e farina. La gioia che mi regala impastare è incredibile, non credevo potesse darmi tanta soddisfazione. E invece la soddisfazione è almeno tanta quanto quella di poter mangiare un piatto di pasta al pomodoro preparato con le proprie mani. Niente di più tradizionale, niente di più italiano.

Serve davvero poco per preparare l’impasto, stenderlo e tagliarlo. Cuoce in pochi minuti e si sposa a meraviglia con i sughi cremosi e con i condimenti vegetariani.

Le nonne sono maghe in queste preparazioni, hanno una manualità pazzesca ma io non sono altrettanto brava, quini ho preferito limitarmi a un formato “base”, pasta for dummies praticamente.

Il risultato sono i maltagliati di kamut al pomodoro e ricotta che trovate oggi sul Cucchiaio.it (basilico come se piovesse!!!)

Cannelloni (sfatti) con porri stracchino e noci

Ho fatto i cannelloni. Da un po’ ho scoperto quanto mi piaccia fare la pasta fresca, sia pasta all’uovo che semplicemente acqua e farina. Mi piace la consistenza liscia ed elastica del panetto, mi piace tirare le sfoglie e sentirle setose, sottili, delicate.

E poi posso farmi solo una dose, se voglio una teglia piccola di lasagne impasto poca farina e in attimo ho tutto pronto. Senza parlare della bontà, della goduriosità (si dirà?) della pasta al forno, con le verdure, la besciamella, il formaggio fresco..mmmh.

Stavolta la mia sfoglia di kamut e farro si è arrotolata su sé stessa per racchiudere un ripieno goloso…si mi rendo conto che i miei cannelloni non sono proprio composti nel piatto, sono un po’ sfatti, ma anche questo è il bello. Quando vedo cannelloni perfetti, appena dorati, senza una sbavatura, mi sembrano sempre ancora crudi, oppure penso ai cannelloni di Barbie. Perché nella vita vera i cannelloni vanno in forno belli imbottiti, coperti di besciamella o di salsa, e quando ne escono hanno un po’ perso la loro compostezza ma sono belli abbronzati e ti fanno venire voglia di metterti a tavola, anche se sono le 9 del mattino.

Bando alle ciancie, la mia ricetta vegetariana dei cannelloni sfatti oggi la trovate su IlCucchiaio.it.

Lasagna zucca e zucchine

Non dura molto il periodo in cui sui banchi del mercato le ultime zucchine stanno fianco a fianco con le prime zucche. Inutile dire che non potevo lasciarmi sfuggire quest’occasione, soprattutto dal momento che in vista c’era una cena fra amiche e dovendo far viaggiare i piatti per circa un’ora, non potevo che mettermi all’opera per sfornare un “pasticcio”, come si dice da me in Veneto.

Fu così che zucca e zucchine finirono nella lasagna, vicine vicine, insieme alla ricotta e la mozzarella di bufala. A formare gli strati una sfoglia sottile di farro e kamut. A profumare tutto niente salvia, solo il mio caro amico timo.

continua >>

Pagina 2 di 41234

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Biscotti morbidi nocciole e cioccolato
Pasta all’aloe con crema di spinacini e ricotta
Miglio in insalata con ceci neri e zucchine
Smoothie verde al cacao e nocciole

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: