Articoli marcati con tag ‘carota’

Insalatina al tè bianco e lime

Scrivo questo post oggi, sofferente, con le cervicali infiammate e il collo bloccato da un dolore bruciante. Sono una che, spesso, paga le conseguenze della tensione e dello stress prima, durante, e dopo l’evento scatenante. Insomma, per gradire, cerco di stare male un po’ sempre, per essere sicura (genio).

Se dovessi dar retta all’umore e all’istinto, oggi pubblicherei una ricetta di biscotti. Perché sono sempre loro, i biscotti, i miei migliori amici quando sono stanca, triste, nervosa. Penso a quelli con le gocce – ma già lo sapete – magari da affondare in una bella crema alle nocciole. Cosine poco impegnative insomma, vera manna per l’anima (si ormai l’avete capito che quelle dicerie sui vegetariani che mangiano solo cose tristi e scondite sono tutte balle).

Invece oggi mi attengo alla scaletta e vi propongo una ricetta leggera e fresca che ho pensato per IlCucchiaio.it è lì che troverete ingredienti e passaggi – un’insalata di frutta e verdura profumata con tè bianco e lime.

Quando sono andata in cucina e ho cominciato a frugare nel frigo, alle mie spalle una voce mi ha detto “Cosa vuoi fare? C’è il frigo vuoto”. Ma io avevo già in mente cosa preparare, era un’altra delle mie “ispirazioni”.

Quest’insalata, vegan e senza glutine*, croccante e delicata, sul finale è caratterizzata dall’aroma del tè bianco. L’avete mai assaggiato il “tè dell’imperatore”? Da incallita bevitrice – di acqua, tè e tisane, badate bene – dopo aver consumato litri di tè verde, sono riuscita e recuperare anche il bianco e mi ci sono subito appassionata. E’ un tè pregiato, più delicato e meno erbaceo del verde nel sapore, ma come il fratello ha tantissime proprietà: contiene antiossidanti, è un energizzante,  stimola il metabolismo e il sistema immunitario, è antibatterico blablabla. Insomma se avete l’occasione di assaggiarlo, fatelo. E poi se ve n’avanza, conditeci un’insalatina!

PS: ottima come antipasto e come contorno, nei giorni più neri quest’insalata può diventare un piatto unico. Sarà sufficiente abbinarla a biscotti con le gocce e crema alle nocciole 😉 scherzo eh!

*Come sempre raccomando a tutti coloro che soffrono di allergie o intolleranze alimentari di controllare con attenzione le etichette di tutti gli ingredienti utilizzati nelle preparazioni per verificare che siano adatti alla loro dieta e non contengano tracce di glutine o altri allergeni.

Riso saltato con daikon e spezie

Sui risi improvvisati non sono proprio una bomba. Di solito li faccio fare al “Re dei panini” che se la cava benissimo anche quando si tratta di mettere insieme un paio di verdure e saltarci un riso nel wok. Sarà perché sono avara con i condimenti, perché limito il sale…non lo so, forse dipende anche dalla scelta delle verdure, buh. Quando il mio riso improvvisato assomiglia al riso alla cantonese, che non ho mai amato molto (certo non sono mai stata a mangiare l’originale in Cina), penso che era meglio farsi un risotto. Stavolta però mi sono messa d’impegno, ho studiato, e sono riuscita a conquistare anche il maestro che mi ha chiesto di passargli la ricetta…successone! Insomma lasciate che me la tiri un po’ anch’io 🙂

Le spezie hanno dato un’altra faccia al solito riso, il coriandolo e la senape l’hanno profumato, lo zenzero ha dato una nota fresca e il peperoncino quella piccante. E il sesamo croccante e tostato ha completato il tutto. Poi vorrei ringraziare anche il daikon che effettivamente ci sta benissimo.

E’ stato bello, non so se riuscirà mai più così bene ma ci riproveremo…

continua >>

Tartare di tofu marinato e verdure

Ok, oggi me la tiro con questa tartare. Potevo chiamarla insalatina, oppure banalmente tofu a cubetti con verdure a cubetti..ma vuoi mettere?!? A volte è bello darsi un tono, fa bene all’autostima.

Voi chiamatela un po’ come volete, il concetto resta lo stesso: il tofu, lovely tofu, per me è sempre un po’ difficile da affrontare così, nudo e crudo. Quindi ci si ingegna. E si fa marinare, come già era successo anche per il mio tofu al pompelmo con la quinoa e per il tofu al balsamico con finocchi e mele.

La differenza è che stavolta il nostro caro tofu salta il passaggio in padella, infondo la stagione ci consente di puntare sulle preparazioni fresche e veloci, e io ne approfitto volentieri.

Un paio di dritte, magari banali, ma che secondo me non guastano: c’è tofu e tofu, non vi arrendete al primo assaggio se dovesse essere deludente (della serie ritenta, sarai più fortunato); se lo volete rendere un po’ meno gommoso, sbollentatelo in acqua e asciugatelo bene prima di utilizzarlo; concentrate i vostri sforzi sulla marinatura, la ricetta è facile ma sarà quella a dare carattere al piatto; non dimenticate la menta, io sono ormai dipendente da quel sapore fresco ed erbaceo che rende tutto speciale, ma in questo caso è perfetta davvero perché la sua freschezza arriva alla fine e ripulisce la bocca.

Ora andate e preparate le vostra tartare 😉

continua >>

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

DIARIO DI UNA VEGETARIANA, il mio libro, è in vendita su ordinazione in libreria, su Amazon oppure da 11 a Treviso, in via Diaz!

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Crackers senza glutine ai semi di chia
Quiche senza glutine con asparagi e crema di piselli
Insalata con asparagi al timo patate arrostite e ricotta
Gnocchi di patate senza glutine agli asparagi

Seguimi via mail!