Articoli marcati con tag ‘vegano’

Mezze maniche, profumi d’estate e ricordi d’inverno

Dici fagiolo e pensi all’inverno. Il caminetto acceso – avercelo! -, la neve, una bella zuppetta calda. Che incubo. State già sudando?! E’ tutta suggestione, è che d’inverno usiamo i fagioli secchi o surgelati dell’estate. Perché è questo il loro momento, checccchesenedica.

La cosiddetta “carne dei poveri” è un ingrediente prezioso per la cucina vegetariana, il borlotto in Veneto è molto diffuso – il fagiolo di Lamon, il borlotto nano di Levada, per dirne un paio – ed è protagonista di molti piatti, un po’ in tutte le stagioni. Quindi non potevo che sfruttarlo nel suo momento di massimo splendore.

Da un po’ avevo voglia di risottare una pasta – se non l’avete mai fatto provatela, è di un cremoso che più cremoso non si può – e così ho deciso di preparare delle mezze maniche con patate, borlotti e pomodori al basilico.

E’ un piatto unico, ok, è sostanzioso ma non è pesante, e poi mica dovete mangiarne un quintale! La dose della pasta è ridotta vista la presenza di altri carboidrati, e se avete davanti una giornata impegnativa vi darà la carica. La trovate sul Cucchiaio.it!

Crocchette di tofu al basilico e quinoa croccante

Torniamo al tanto caro tofu. Quello al naturale, semplice semplice, che trovate al banco frigo. Ecco, quel tofu è il più versatile in assoluto, si presta per varie preparazioni e potete  dovete insaporirlo come più vi piace.

Siccome il basilico del terrazzino è rigoglioso e irresistibilmente profumato,  ho voluto usarlo per caratterizzare il mio tofu che certo aveva bisogno di darsi un po’ di tono…così con una cascata abbondante di foglioline verdi e i borlotti che avevo in congelatore sono riuscita a trasformarlo in meravigliose crocchettone – io mi sono un po’ fatta prendere la mano e le ho fatte belle massicce – super cremose.

Intorno – era da un po’ che ci pensavo ma dovevo sperimentare – al posto della classica panatura con il pangrattato ho usato della quinoa che in forno è diventata bella croccantina e ha aggiunto quel suo sapore di nocciola così buono!!

Esperimento riuscito. E testato con successo da un non vegetariano. Non vegano. Anzi 🙂

continua >>

Gnocchi di farro con pesto di mandorle al limone e finocchietto

La pasta, che meravigliosa invenzione. Anche se la pastasciutta classica, quella di frumento per capirci, per me è ormai un lontano ricordo, oggi esistono delle validissime alternative anche per chi soffre di intolleranze alimentari e non vuole negarsi un bel piattone di spaghetti, penne, fusilli, radiatori – i miei preferiti. O gnocchi.

Gli gnocchi raccolgono benissimo il sugo e quindi si prestano alla perfezione per un buon pesto, come quello che trovate oggi sul Cucchiaio.it. Un pesto vegano in bianco, facile e rapido, che potete preparare mentre lessate la pasta, per ottimizzare. Mandorle, limone e finocchietto si trasformeranno in crema e avvolgeranno gli gnocchi. A voi non resterà che addentarli 🙂

Cialdine di ceci con crema di patate all’indiana

Un bel giorno Giulia fece la conoscenza della cucina indiana. E fu così che nacque l’Amore, quello vero, con la A maiuscola. I profumi, i sapori, le spezie, i colori intensi, il forno tandoori, il pane naan. Tutto di questa cultura – non solo per quanto riguarda la cucina – mi affascina. Da tempo penso a un viaggio in India, un viaggio di quelli tosti, impegnativi, per cui non basta fare yoga e saper meditare, perché lì è tutta un’altra storia, un viaggio per cui bisogna partire preparati. Forse un giorno assaggerò malai kofta tradizionali, quelle che più le mangi e più le mangeresti. Nel frattempo mi diletto con curry, riso, salsine, legumi e spezie, perché un altro punto a favore della cucina indiana è la grande scelta che offre ai vegetariani e ai vegani.

Oggi vi propongo queste cialdine di ceci al cumino con sopra una crema di patate e carote profumata al Garam Masala. Se lo trovate in giro vi consiglio di comprarlo, il mix di spezie è davvero delizioso e, proprio come il curry, può essere personalizzato, quindi ogni volta che lo comprerete potrete scoprire un profumo diverso.

Le cialdine sono perfette come antipasto o per un finger food ma potete anche servirle come piatto unico insieme a del riso basmati.

continua >>

Cereali risottati agli asparagi e crema di fave – VEG

Proseguono gli esperimenti su risotti, cereali risottati e mantecature in versione vegana. Dopo il risotto con fragole e asparagi oggi vi propongo un’alternativa per un primo piatto senza burro o formaggio che però risulti bello cremoso, proprio come il mio adoratissimo risotto.

Per questa ricetta ho usato di nuovo gli asparagi, un po’ perché sono di stagione ed è giusto approfittarne finchè la natura ce li mette a disposizione, un po’ perché li adoro, un po’ perché in Veneto la produzione non manca (nell’ordine in cui la memoria me li porta alla mente Asparago di Badoere IGP, Asparago di Cimadolmo IGP, Asparago Bianco di Bassano DOP, Asparago Branco di Marola di Torri di Quartesolo De.Co., Asparago verde amaro Montine e se me ne dimentico qualcuno non vi arrabbiate..), non posso che fare onore a questo meraviglioso ortaggio.

A mantecare il tutto una crema di fave profumata al timo limone da unire alla fine fuori dal fuoco, proprio come si fa con burro e formaggio.

continua >>

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

DIARIO DI UNA VEGETARIANA, il mio libro, è in vendita su ordinazione in libreria, su Amazon oppure da 11 a Treviso, in via Diaz!

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Crackers senza glutine ai semi di chia
Quiche senza glutine con asparagi e crema di piselli
Insalata con asparagi al timo patate arrostite e ricotta
Gnocchi di patate senza glutine agli asparagi

Seguimi via mail!