Dolci senza zucchero

Pagina 8 di 8« Prima...45678

Tartellette ai frutti di bosco

Grano saraceno, farro e riso per l’impasto di queste tartellette. Ok, non sono glutenfree ma non contengono grano, o saccarosio, o latticini. Quindi di certo faranno felice qualcuno in più delle tradizionali crostatine con la frolla di frumento. Sono piccole piccole, così in un boccone potrete soddisfare la vostra voglia di dolci. E sono morbide, dolci il giusto, leggere.

Sto sperimentando con la pasticceria per intolleranti, lo sapete. E anche con quella vegan. Tento e ritento, poi ogni tanto arriva un risultato insperato e allora lo condivido con voi.

Questa ricetta la trovate su Cosebelle e la potete personalizzare con la marmellata e la frutta secca che più amate.

Per una merenda senza rimpianti 🙂

Marmellata di albicocche e pesche senza zucchero

Non posso mangiare zuccheri semplici. Si, insomma, niente zucchero nel caffè, thè, me. Niente brioche, pasticcini, gelati. Nada. I dolci che mi concedo – raramente – li preparo in casa e sono zuccherati con succo d’agave o sciroppo d’acero normalmente.

Poi c’è la questione mela/pectina. Con la mela non vado molto d’accordo. Cioè, io la adoro, ma lei non mi vuole bene. Nada, otra vez. Quindi anche la mela è bandita.

La marmellata però la volevo proprio fare, adesso che c’è un sacco di frutta buona volevo riuscire a metterla in vasetto per rendere più dolci le mie colazioni assurde. Ma come, come??? Senza zucchero e senza mela/pectina, possibile?!?

Lo sentite il rumore del criceto che gira nella ruota? Ecco, a un certo punto si è fermato e mi ha dato delle dritte pazzesche. Così è nata la mia marmellata, è venuta al primo tentativo anche se sulle dosi ero andata a occhio, ed è buona per davvero. Non è dolce dolce, ma si sente tutto il sapore della frutta. E poi io ho lasciato i pezzettoni perché tutto liscio non mi piace. Ma potete anche frullare la frutta, nel caso magari aggiungete una punta – ma proprio una punta – di agar agar in più per aumentare la consistenza.

L’unica raccomandazione – che faccio a voi perché qui da me non serve proprio – è di non tenerla per troppo tempo aperta in frigorifero perché avendo pezzi grossi ed essendo senza zucchero è sicuramente più delicata della marmellata industriale. Potete fare tanti piccoli vasetti come me, così li aprite uno per volta e state tranquilli. Poi come sempre, più la cuocete, più sicuri siete che regga nel tempo.

Ma, dico io, perché non mangiarla subito?!

continua >>

Pagina 8 di 8« Prima...45678

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Curry di verdure con sorgo al cocco e albicocche
Torta salata con melanzane perline e datterini
Gelato vegan cioccolato e cocco
Insalata alla greca con feta e olive

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: