Articoli marcati con tag ‘avocado’

Insalata con asparagi alla piastra piselli e avocado

insalata asparagi valeriana

Sole, caldo, pioggia, grandine, vento. Una primavera, quella di questo 2020 tutto matto, che sembra quasi un condensato dei nostri stati d’animo in costante mutamento.

In queste settimane credo che ognuno di noi abbia attraversato periodi di grande carica e di energia positiva alternati a momenti di sconforto e di preoccupazione. Fa tutto parte dei giochi e ognuno reagisce all’ignoto a modo suo, non c’è una ricetta perfetta ma di certo serve un po’ di amore per sé stessi per non giudicarsi e darsi la possibilità di esplorare emozioni e sensazioni diverse fra loro, anche all’interno della stessa giornata.

Sarà che l’umore per me ha sempre un riflesso anche sul piatto (mai sull’appetito invece!) ma questa mi sembra la stagione ideale per cominciare a tornare gradatamente e a piccoli passi verso le insalate che, diciamolo, d’inverno non fanno una gran voglia.

Al contrario di chi vede tutto bianco o nero io credo che spesso la via di mezzo possa essere la strada più saggia da seguire, così mi faccio guidare mescolando crudo e cotto dentro piatti che, con un po’ di fantasia, oltre ad essere decisamente golosi diventano anche ottime soluzioni anti spreco.

Così oggi vi propongo un’insalata semplicissima e di stagione che mescola songino e avocado con piselli e asparagi marinati alla piastra. Per rendere tutto un po’ meno verde ho aggiunto un primosale a cubetti che potete tranquillamente sostituire con una caciottina (anche di capra), un quartirolo o una robiola (anche di capra) oppure, perché no, una feta.

Una cascata di semini misti rende tutto più croccante e un condimento fresco ma semplice semplice farà il resto. Quando la smettiamo di dire che le insalate sono noiose? Ovviamente la ricetta è glutenfree.

Leggi il resto di questo articolo »

Cous cous di cavolfiore con carote e avocado

cous cous cavolfiore avocado

Questo blog è sempre stato uno specchio, il riflesso della mia vita. Ogni ricetta, ogni parola, rappresentano Giulia in tutte le sue fasi, in ogni sfaccettatura, in ogni dieta e in ogni nuova sfida. Il blog è un compagno di viaggio che a volte richiede uno sforzo enorme ma non me la sentirei di lasciarlo, il blog è parte di me. Ci sono periodi in cui le ricette di accatastano una sopra l’altra, la cucina è un macello e gli appunti sono ovunque, altri in cui tirare fuori la macchinetta fotografica sembra qualcosa di difficilissimo e rendere giustizia ai piatti in uno scatto una missione impossibile. Eppure io qui ormai ci vivo, voi mi conoscete un po’ di più e io conosco un po’ voi. Condivido gioie e dolori culinari e non, senza svelarmi mai troppo. So che questo è un punto a mio sfavore nella fantomatica carriere delle blogger perché ho capito che meno racconti, meno alla gente interessa quello che hai da dire. È lo scotto da pagare se non te la senti di mettere in piazza tutti gli affari tuoi perché, si sa, più racconti più semplice trovare empatia, chi ti legge si ritrova, si identifica, ti sente vicina. Io lo faccio con le blogger che seguo e le amo per questo. È che sono fatta a modo mio 🙂 Io avrei voglia di condividere con voi, ma vi vorrei tutti in cucina a casa mia, o seduti ai tavolo sotto una pergola, ad affettare avocado e tostare il pane per preparare gli avo toast insieme. Così sì sarei pronta a raccontarmi, e avrei una voglia matta di ascoltare voi. E forse, un giorno, riusciremo a farlo. Chi si prenota?

Intanto cercate di farvi bastare le briciole di me che semino qui e là, fra una teglia di biscotti e una ciotola di riso. E preparatevi a comprare un cavolfiore, perché questa ricetta vi sorprenderà! Avevo voglia di farla da quando ad Amsterdam l’ho provata ma non ne avevo più avuto l’occasione (leggi: mi sono sempre dimenticata). Fino ad oggi. Non proprio oggi, perché l’ho già rifatta un paio di volte e me ne sono innamorata: il “cous cous” di cavolfiore è un’alternativa vegan e glutenfree fresca e deliziosa, da condire tutto a crudo per un piatto raw o da arricchire, come ho fatto io, anche con verdure cotte. Io sono a dieta e quindi solo ortaggi: carote saltate allo zenzero, rucola, barbabietola e avocado. Voi ci potete mettere dei ceci o dei cannellini per renderlo un po’ più sostanzioso. Unica condizione: che il cavolfiore sia fresco fresco, bello bianco, con le cimette ben chiuse.

Provatelo e poi ditemi, sono curiosa!

Leggi il resto di questo articolo »

Riso rosso con verdure al forno e cicerchie speziate

riso rosso verdure cicerchie speziate

Penso spesso a quando è nata la mia passione per il cibo. Io riconduco tutto a mia nonna, a quei pomeriggi trascorsi insieme a lei a preparare la torta, i ravioli per Natale, le crepes per la merenda. Mi è sempre piaciuto stare in cucina e anche quando non avevo le mani in pasta, la osservavo. Mi sedevo sullo sgabello alto e mi appoggiavo al bancone mentre lei mi dava le spalle e metteva un po’ zucchero qui, un po’ di farina di là. Credo di aver imparato molto della gestualità legata alla cucina guardandola, molto dei suoi segreti ascoltandola. Ho imparato ad andare “a occhio” come ha sempre fatto lei, a metterci del mio in ogni ricetta e ad adattarmi in base a quello che ho in dispensa. Senza questa flessibilità di base che mi appartiene così tanto, probabilmente sarebbe stata dura per me crescere e scoprire di dover evitare certi alimenti, di dover modificare la mia dieta, di dover cambiare le mia abitudini. Cosa che è successa spesso. Invece non abbiamo mai avuto paura di rimescolare le carte pur partendo da delle certezze.

Spesso mentre scrivo mi trovo a fare analogie fra la vita e la cucina e non me le preparo, giuro, vengono fuori da sole mentre batto le dita sulla tastiera. Così ho imparato che nella vita va bene tracciare un sentiero, va bene avere dei punti fermi, ma bisogna essere pronti a cambiare, a farsi sorprendere, a reinventare le cose e a reinventarsi. Perché quando disegni un quadro con i contorni troppo netti, rischi di credere che quella sia la tua verità. E invece magari no. Perché come ho letto nel bigliettino della fortuna che ho pescato in un tempio buddista a New York, quando passa la tempesta a portare scompiglio le querce che restano rigide si spezzano mentre i bambù oscillano nell’aria ma poi tornano a stare in piedi.

Così cerco di passare indenne fra le tempeste della vita e mi adatto adatto anche in cucina, tolgo e metto, mescolo e impasto. Alla fine però qualche certezza resta sempre, come quella che un piatto di riso, verdure e legumi sta benissimo ovunque e riempie la pancia senza fare danni.

Come questo riso rosso vegan e senza glutine con carote e finocchi al forno, avocado e cicerchie saltate alle spezie.

Leggi il resto di questo articolo »

Bowl con grano saraceno, anguria gialla e ceci

bowl grano saraceno

AGOSTO.

Ho pensato a lungo a cosa scrivere dentro questo post. L’ultima settimana è stata densa di spunti e riflessioni su temi complicati che mi hanno portata a ragionare anche sul blog, sulla mia presenza sui social e sulla netta differenza fra come sei e come appari. Avrei potuto scrivere per ore di questo.

Ma poi ho pensato che la maggior parte di voi è in vacanza – o almeno in ferie – e che probabilmente in questo periodo più che in altri momenti non avete voglia di pipponi e di discorsi impegnativi. Avete voglia solo di risate e di leggerezza, di qualcosa da leggere senza incasinare la mente, di qualcosa da far scorrere sul vostro telefono o da condividere con gli amici mentre si chiacchiera di cosa preparare a cena. In fondo sarebbe quello di cui avrei voglia anche io, in fondo agosto è proprio questo. È il culmine massimo dell’estate, un concentrato di sole, di energia positiva e di relax che dentro ha un pizzico di malinconia, perché quando arriva agosto, vuol dire che settembre è dietro l’angolo. Ma non vale la pena starci a pensare ora, non vale la pena farsi trascinare in un vortice di pensieri, tanto quel che conta, quel che è vero, è solo questo momento. Ora.

Così ho cambiato anche i programmi per la mia ricetta e ho deciso di postare una cosa che ho preparato proprio in questi giorni, un piatto colorato e fresco che combina cereali, verdura e frutta fresca, legumi. Un piatto bilanciato bello e buono che renderà bellissime le vostre tavole d’estate. Una bowl (cioè una ciotola) con grano saraceno allo yogurt e menta, cetrioli al basilico, ceci, rucola, ravanelli agrodolci, avocado e anguria gialla.

Lo preparate insieme a me?

Leggi il resto di questo articolo »

Zuppa fredda di cetriolo zucchine e avocado

[post realizzato in partnership con Panasonic]

zuppa fredda cetrioli

Questa è la mia stagione. Quella del sole caldo e del cielo azzurro, delle verdure che amo, della frutta succosa, dei piatti freschi e delle cene all’aperto. Questa è la mia dimensione, quella in cui mi sento centrata anche quando l’inquietudine mi prende. L’estate mi conforta. L’unico problema è che scorre via veloce e io vorrei solo vivere al mare, per poterlo vedere, per poterlo respirare. E invece sto qua a cercare di vivere la mia estate nel miglior modo possibile, anche se il mare è lontano.

Questo per me è l’anno degli smoothie, dei gelati, delle zuppe fredde. Della mia passione/ossessione per i blender già ho parlato – e comunque è abbastanza evidente vista la mia mania di trasformare in pesto, creme e salsine un po’ tutto. Ma ora è arrivata la svolta e la mia svolta si chiama Panasonic Power Blender, un frullatore ad alta velocità. Non sono un’amante degli aggeggi da cucina, non compro utensili strani per affettare cose, per spremere, per tagliare. Sono per la semplicità e penso che nella maggior parte dei casi il coltello o le mani restino gli strumenti migliori. Ma ci sono degli elettrodomestici che davvero fanno la differenza in cucina e il blender è uno di questi. Diciamo solo che fino ad ora non avevo mai visto una crema così liscia e vellutata, mai. Sono rimasta estasiata e quindi arriveranno presto altre ricette 🙂

zuppa fredda cetrioli

Zuppa-fredda-cetrioli-9257

Ma partiamo con una zuppa fredda con cetriolo, zucchine e avocado servita con semi di papavero e di nigella, perfetta per le sere d’estate, che si prepara – letteralmente – in 10 minuti.

continua >>

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

DIARIO DI UNA VEGETARIANA, il mio libro, è in vendita su ordinazione in libreria, su Amazon oppure da 11 a Treviso, in via Diaz!

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Crackers senza glutine ai semi di chia
Quiche senza glutine con asparagi e crema di piselli
Insalata con asparagi al timo patate arrostite e ricotta
Gnocchi di patate senza glutine agli asparagi

Seguimi via mail!