Articoli marcati con tag ‘crepes’

Crêpes senza glutine cocco e carrube al mango

crepes senza glutine cocco carrube

In queste settimane, in questo tempo “nuovo”, si affrontano stati d’animo diversi. Ognuno di noi affronta le situazioni sconosciute a modo suo, ognuno ha i suoi tempi per elaborarle.

Io, che sono un’incorreggibile ragazza del fare, sempre alla rincorsa di una to do list da completare, ancora una volta mi sono resa conto del fatto che per me il tempo non è mai abbastanza. Le ore di ogni giornata non sono sufficienti. Le cose che vorrei portare a termine sono sempre di più di quelle che posso e riesco a fare.

Ora sono entrata nel tunnel del “dopo”, penso a quando torneremo lentamente alle nostre vite e il mio tempo sarà diviso fra lavoro online e offline, penso a tutte le cose che non avrò più il tempo di fare e a tutte quelle che mi ero ripromessa di fare in questi mesi e invece no.

Sono anni che ho questa sensazione, che il tempo mi sfugga di mano. E quando vivo un momento speciale, ho imparato a prendermi qualche secondo per imprimerlo nella mente e nel cuore, per poterlo ritrovare quando ne sento il bisogno. E magari catapultarmi un altro spazio, tempo e luogo, per trovare conforto.

Mentre mangio queste crêpes che hanno i sapori esotici del cocco e del mango e grazie alla carrube, nell’impasto e nella salsa, quel sentore di cacao che manda in paradiso chi come me non lo mangia da mesi (grazie di esistere!) potrei catapultarmi su una terrazza vista mare, mentre con il sole in faccia affronto la giornata con una colazione speciale.

Preparate le crêpes senza glutine cocco e carrube al mango sono anche senza latticini e senza zucchero! E provate e chiudere gli occhi, non ci siete anche voi su quella terrazza con me?

>> Altre ricette per crêpes dolci e salate qui!

Leggi il resto di questo articolo »

Crespelle con crema al radicchio ricotta e zucca

crespelle zucca radicchio

E’ passato un mese netto da Natale e sono pronta a condividere con voi il piatto senza glutine che ho preparato in quell’occasione. Quando mi chiedono “a Natale cosa prepari?” sono sempre un po’ a disagio perché la mia famiglia, negli anni, ha sviluppato un rapporto con il pranzo di Natale piuttosto lontano da quello che ho io, con il pranzo di Natale. Da quando nonna non cucina più si è un po’ persa la tradizione della scelta del menù con settimane di anticipo, il rituale di incontrarsi per aiutarla a fare la pasta fresca, cucinare insieme e poi portare in tavola qualcosa di speciale. Il pranzo è stato un po’ banalizzato e visto che io ho delle esigenze “speciali” e in ogni caso quello che conta davvero in quel giorno, per me, è stare insieme, ho scelto di non oppormi a questo processo pur non sentendomi molto inclusa in esso.

Se è vero, quindi, che di certo non è quella l’occasione per me per avere grosse soddisfazioni, è anche vero che non rinuncio a preparare qualcosa a prova di Giulia per il pranzo delle feste, in modo da non sentirmi quella tagliata fuori che mangia riso in bianco mentre gli altri si servono la seconda porzione di lasagne.

Ora che vi ho raccontato un po’ di cavoli miei e ho messo per iscritto questa leggera frustrazione che fino ad ora era solo dentro di me, vi racconto anche cosa ho deciso di preparare quest’anno.

Le crespelle fino a qualche anno fa per me non avevano appeal, mi sembravano un piatto anni ’80 che non sarebbe mai stato in grado di soddisfarmi. INVECE NO! Il procedimento è un po’ lungo perché ci sono diversi passaggi da affrontare ma, per un pranzo speciale o una domenica in famiglia queste crespelle senza glutine sono un piatto altamente confortante, una goduria croccante ai bordi e avvolgente all’interno grazie al ripieno in cui la dolcezza della zucca e della besciamella vengono equilibrate dall’amaro del radicchio.

Se non vi ho ancora convinti vi dico che io ho preparato due teglie e ho surgelato diverse porzioni per tirarmi su nelle giornate dure quindi, se volete testarle, avvisatemi la mattina che le metto a scongelare e vi aspetto a cena 😉

Leggi il resto di questo articolo »

Crêpes salate con broccoli uvette pinoli e crema di barbabietola

 

Dite che sono nel tunnel delle crêpes??

Ho iniziato a prepararMI le crêpes circa un anno fa per necessità, dal momento che rappresentano per me un’ottima fonte proteica per la colazione. Prima di allora le crêpes me le facevano solo due persone: mia nonna, che le preparava per i pomeriggi speciali fra cugine e le arrotolava farcendole con la sua marmellata per poi creare piramidi di crêpes di cui noi andavamo pazze, e quel sant’uomo che mi sta accanto, che le ha sempre fatte a occhio non so bene come, senza pesare, senza guardare praticamente.

Allora il mio rapporto con le crêpes era difficile. Molto. Dovevo variare le farine, ok le uova ma non lo zucchero, mettici il latte vegetale, togli questo aggiungi quello. Ogni volta versavo la pastella in padella facendomi il segno della croce e loro lo sentivano che non avevo fiducia, così si sfracellavano al primo tentativo di girarle sull’altro lato. Impasto troppo denso, troppo poco, farina sbagliata, serve il glutine…mi sono fatta mille domande. Poi all’improvviso, a furia di provare, ho trovato una dose indicativa da seguire e le crêpes hanno cominciato a crearsi come dal nulla, a prescindere da me, dagli ingredienti, dalle modalità.

Da allora ho fatto molti piatti con le “mie” crêpes, dolci e salati. E siccome amo l’abbinata broccoli-pinoli-uvette e mi piacciono le barbabietole, ho cercato di mettere tutto insieme in un piatto unico semplice ma sostanzioso, che fosse anche bello da vedere. Ecco, il risultato è su IlCucchiaio.it!

Anelli di crêpes agli sciopeti

Gli sciopeti, le tzimole, i rustot, i bruscandoi…

Non sto delirando ma solo elencando una serie di nomi probabilmente incomprensibili al di fuori dei confini del Veneto che identificano varie tipologie di erbette spontanee, quelle che i nostri nonni e i nostri genitori riconoscevano a vista d’occhio con cui si preparano prelibatezze di primavera. Nomi che sanno di giornate di sole tiepido, di passeggiate in campagna e di mani che stringono cestini di vimini in cui riporre il prezioso bottino. Nomi che sanno di soffritti per il risotto e di uova sbattute, di zuppette con quel sapore un po’ erbaceo che fa tanto “naturale”.

La ricetta di oggi sul Cucchiaio è quella degli anelli di crepes gratinati, ripieni di sciopeti e mascarpone e avvolti da una cremosa besciamella che profuma irresistibilmente di noce moscata e maggiorana.

Non so come, ma solo a raccontarvelo mi è venuta fame…

 

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

DIARIO DI UNA VEGETARIANA, il mio libro, è in vendita su ordinazione in libreria, su Amazon oppure da 11 a Treviso, in via Diaz!

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Quiche senza glutine con asparagi e crema di piselli
Insalata con asparagi al timo patate arrostite e ricotta
Gnocchi di patate senza glutine agli asparagi
Spaghetti di riso con verdure e anacardi alle spezie

Seguimi via mail!