Articoli marcati con tag ‘maionese’

Burger di ceci e patata dolce (nella focaccia)

Burgerdiceciepatatadolce_unavegetarianaincucina_00

Il mio amore per i burger non è un segreto, quello per i panini neanche. Quando burger e panini si incontrano per me è festa vera, gioia smisurata. Da dove nasce questo amore? Non ne ho idea. Anzi, a pensarci bene credo sia nato quando sono stata a dieta rigidissima per motivi di salute: questo no, quello neanche. Ma un pasto – o forse due – della settimana era libero ed è nata la serata panino, che ormai è diventata un’istituzione.

Se poi a casa hai una focaccia di patate che ti aspetta…beh allora sei a cavallo e non puoi non farcirla! Voi cosa dite? Per l’occasione ho preparato i miei burger di ceci – una delle prime ricette che ho postato la trovate qui – in una variante con la patata dolce, una bontà unica super cremosa che si sposa molto bene con il radicchio di Treviso, leggermente amaro, e la maionese vegan che, in questa versione, è diventata un’altra istituzione dopo aver superato la prova “insalata russa per Natale”.

Se vi piacciono i burger o se cercate una soluzione golosa per far mangiare i legumi ai piccoli ma non avete tanto tempo per stare in cucina vi consiglio di prepararli e surgelarli (anche già cotti) singolarmente, per scaldarli ci vorrà un attimo e avrete la cena pronta in un batter d’occhio. Se poi preparate anche un ketchup homemade…(coming soon!)

continua >>

Parole parole parole. E insalatine. E delizie al cioccolato. Tutto per il nuovo numero di Taste&More

Esce oggi il nuovo numero di Taste&More, quello dedicato ai mesi che ci accompagnano verso il Natale. Ogni volta che lavoro alle ricette per questa rivista mi carico di energia, di aspettative, di ansia.

Tutto questo – intendo dire il blog, la cucina, le collaborazioni ecc – è nato da una semplice passione. E dalla voglia di fare qualcosa di mio. Certo, ero anche una che imbracciava la macchina fotografica come un’arma, seguendo solo l’istinto, una ragazza per niente fotogenica che però amava follemente immortalare ogni attimo. E lo sono ancora. Ma ora, ogni mese che passa, scopro qualcosa di nuovo. Ogni nuova ricetta mi racconta qualcosa di me. A volte le cose da fare sono così tante, i weekend sono così brevi, e io arrivo a sera esausta – eh certo perché Miss Ottimizzazione non si accontenta mai di cucinare e fotografare un solo piatto.

Ma per ora va bene così, perché cucinare continua ad essere un piacere, far assaggiare i miei piatti e sentire gli altri dire “mmmmmh” continua ad essere una soddisfazione, scattare a orari improbabili su set instabili per ore fino a farsi venire una cervicalgia continua ad essere qualcosa che mi stimola e mi appaga (di certo racconterebbero una storia diversa quelli che mi stanno intorno quando ho male alle cervicali e sono più insopportabile del solito).

Taste&More è un tassello fondamentale in tutto questo perché mi mette alla prova e mi costringe, ogni volta di più, a sfidare i miei “limiti”. A volte (leggi “sempre”) è frustrante non arrivare ai risultati sperati ma la soddisfazione è enorme quando invece, dopo una trepidante attesa, si scopre che le cose sono andate per il meglio e l’impegno profuso ha portato al risultato desiderato.

Dicevamo che questo è il numero che ci accompagna al Natale, l’unico motivo al mondo per cui secondo me ha senso che esista l’inverno. Quest’anno però i mesi che mi portano verso giorni di pacchetti, biscotti, candele e lucine colorate saranno un po’ diversi e forse anche per questo ho scelto di lasciare le ricette per il Natale alle altre.

Ho preparato invece uno slaw, ovvero un’insalatina fresca condita con una maionese di soia all’arancia che è stata un vero successo a casa ed è andata divorata. Ora che ci penso questa ricetta vegan sarebbe perfetta anche per aprire il pranzo di Natale, per restare leggeri, pronti a ingurgitare tutto quello che verrà dopo.

Per la seconda ricetta mi sono lanciata e ho preparato uno snack da divano super goloso, dei “cioccolatini” al gianduia ripieni di arachidi, di quelli che vanno via che è un piacere mentre si sta lì sotto la copertina a guardare un film, magari Dirty Dancing (uno a caso eh, come sono prevedibile). Il procedimento è un po’ complesso ma il risultato è davvero godurioso: l’esterno croccante al cioccolato fondente, l’interno di ganache fresca e cremosa al gianduia e poi un cuore che non ti aspetti, una nocciolina d’arachide. Se avete tempo e voglia mettetevi alla prova, conquisterete chiunque si presti all’assaggio 🙂

E ora via, cliccate sulla copertina e correte a sfogliare il nuovo numero!

Tofu impanato e salsa rosa vegan

Si, vi sento già lì a borbottare “eh vabbè ma fritte sono buone anche le suole di scarpe, ti piace vincere facile”. No no no ragazzi, questo tofu impanato è al forno, niente frittura, sapete che non sono a mio agio con l’olio bollente. Se decido di concedermi un fritto, mi lascio viziare da chi è più avvezzo di me.

Ce l’avete anche voi un panetto di tofu che si avvicina sempre più alla data di scadenza perché ogni giorno aprite il frigo e pensate “domani, domani lo faccio”. Lo so che ce l’avete. E che sono giornate dure queste di un’estate che latita, che almeno a pranzo avete voglia di qualcosa di soddisfacente, soprattutto se non siete ancora in ferie.

Prendete quel tofu su, fatevi coraggio, che questa ricetta è vegan, è pronta in un attimo e non serve aver verdure fresche o ingredienti particolari: vi servono pane (in cassetta o fresco, ai semi, ai cereali, integrale, glutenfree…quello che volete), rucola (immancabile in frigo, alleata fedele per una pasta dell’ultimo minuto che non vi deluderà mai), semi (io li ho messi di zucca ma se li avete di girasole, per dire non vi dannate l’anima e usate quelli), olive verdi (in pesto o intere da frullare), limone e basilico.

Poi io c’ho fatto una salsina ma potete accompagnarli semplicemente con del pomodoro a dadini o con della senape, o magari una salsa veloce allo yogurt di soia.

Insomma, su un libro di cucina serio questa ricetta sarebbe definita “facile” solo perché “facilissima” non si usa. No aspettate, questa ricetta non ci sarebbe in un libro di cucina serio. Troppo furba 🙂

continua >>

Panino con burger di tofu e quinoa ai pomodori secchi

La mia dichiarazione d’amore per i panini l’ho già fatta più volte. Cenare con un panino home-made fatto con amore per me è una gioia vera, una coccola che mi rende felice come una bambina davanti a una coppa di gelato (no, le caramelle non fanno per me).

Nelle mie giornate libere dalla dieta mi piace viziarmi proprio a suon di pizza e panini, non sempre ho il tempo e modo di prepararli come si deve, ma per mia fortuna condivido la vita con un uomo soprannominato da me stessa medesima “il re dei panini” che negli ultimi 10 anni ha gioito con me a ogni morso 🙂

Non sono una che cerca panini troppo complicati, mi piacciono i sapori semplici e le consistenze contrastanti, le salse leggere e le verdure in abbondanza. Quando riesco però mi cimento in burger vegetariani o vegani di ogni genere o tipo, proprio come in questa ricetta vegan in cui ho unito tofu e quinoa insieme a quei sapori mediterranei a cui non so proprio rinunciare: pomodori secchi e olive nel burger profumato con timo e origano freschi, capperini nella salsa alla senape.

Non lo so se il mio entusiasmo per il risultato sia legato alla gioia di poter fare un pasto fuori dallo schema della dieta godendosi ogni boccone, ma questo panino per me spacca!

continua >>

Lasagnetta vegana con barbabietola, patate alla cipollina e pistacchi

Preparare un piatto vegano non significa necessariamente portare in tavola un’insalata. Le verdure sono chiaramente protagoniste, nessun derivato animale, ma le soluzioni sfiziose non mancano.

Pensando a come trasformare un’insalata in qualcosa di più goloso e magari anche più elaborato dal punto di vista estetico, sono finita a immaginare una lasagna sostituendo passo passo tutti i suoi componenti tradizionali con delle alternative veg.

Nella mia lasagnetta vegana che trovate da oggi su RobaDaDonne strati di barbabietola al vapore si alternano a una crema di patate profumata con l’erba cipollina e, per completare il tutto, una maionese di soia alla senape e pistacchi croccanti.

Ottima fredda per i pranzi di primavera oppure servita a temperatura ambiente con la crema di patate leggermente tiepida quando il tempo fa lo sciocchino.

Provatela, sono convinta che saprà convincere anche gli onnivori più scettici 😉

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

DIARIO DI UNA VEGETARIANA, il mio libro, è in vendita su ordinazione in libreria, su Amazon oppure da 11 a Treviso, in via Diaz!

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Crackers senza glutine ai semi di chia
Quiche senza glutine con asparagi e crema di piselli
Insalata con asparagi al timo patate arrostite e ricotta
Gnocchi di patate senza glutine agli asparagi

Seguimi via mail!