Articoli marcati con tag ‘spinacini’

Pasta all’aloe con crema di spinacini e ricotta

pasta aloe spinacini

Avete presente quella perenne sensazione di essere in ritardo? Quella incontrollabile necessità di pianificare e incastrare gli impegni uno sull’altro per poi sentirsi come una pallina impazzita dentro un flipper che corre a perdifiato da una parte e dall’altra? Eccomi. Sono qui, nel mio delirio.

Poi mi dicono “eh ma  figurati tu fai yoga sarai tutta zen”. TUTTA ZEN. Vabbè.

Io pratico e insegno yoga per questo, per ritrovare il mio posto nel mondo sopra il tappetino, per riprendere fiato per un’ora o poco più, per risentirmi centrata, radicata eppure leggera. E’ questo che succede quando fai qualcosa che ti piace davvero e che ti riempie il cuore, ti gratifica, ti regala gioia. Ed è bellissimo.

Poi c’è tutto il resto intorno, e quello ancora devo imparare a gestirlo.

Così capita che salta fuori una ricetta di mesi fa messa da parte perché poi il tempo passa, le stagioni cambiano e non si può più pubblicare. Una ricetta preparata per assaggiare una pasta speciale, una pasta all’aloe. Si avete capito bene, quello che mettete sulle scottature e dopo una giornata in spiaggia, quel gel dalle mille e più proprietà. Me ne hanno parlato la prima volta quando sono stata alle Canarie, a Fuerteventura, e ricordo i racconti sull’aloe come le favole che ti raccontano da bambina. L’aloe non era solo ovunque, era anche utilizzato per qualsiasi cosa, una specie di panacea. Ho iniziato a usarlo lì e non ho più smesso, sempre tentata di comprarmi una piantina e subito bloccata dal pensiero che poi io a tagliare le foglie per il lungo per estrarne il gel non mi ci vedevo proprio, un lavoro di fino che non mi appartiene.

Così quando mi è arrivata questa pasta all’aloe Benessence mi ha incuriosita tantissimo. Si tratta in sostanza di una pasta di grano duro integrale Senatore Cappelli (ecco perché io che non mangio il grano l’ho potuta solo assaggiare sebbene abbia un basso contenuto di glutine) preparata con succo di aloe vera 100% e acqua, tutto proveniente dalle coltivazioni in Molise. Un modo come un altro per sfruttare le proprietà dell’aloe combinate a quelle della fibra contenuta nella crusca che avvolge il chicco. La pasta ha un sapore intenso, tipico della pasta integrale, e un retrogusto leggermente acidulo dato dall’aloe, così ho deciso di condirla con una crema di ricotta e spinacini e di aggiungere un po’ di sapidità con il pomodoro secco. Semini di zucca croccanti per completare.

Una rivisitazione di questa ricetta è inserita nel libro di cucinaMancina “Mangiare bene, dormire meglio – idee, consigli e ricette della buonanotte” edito da Gribaudo/Feltrinelli in uscita il 17 ottobre 2019Per scoprire le altre ricette della buonanotte e tutti gli ingredienti amici del sonno, ordina la tua copia qui

continua >>

Smoothie verde al cacao e nocciole

smoothie cacao avocado spinaci

Senza perdermi in chiacchiere raccontandovi i retroscena, mi limiterò a dire che da qualche mese cucino molto meno. I motivi sono diversi e tutti validi a essere onesti, ma perdere quest’abitudine da un lato mi manca e dall’altro mi toglie un po’ l’entusiasmo e la voglia di ricominciare.

Cucino ancora ma meno nel senso che sono più ripetitiva, meno creativa, ho meno tempo per stare ai fornelli e dietro la macchina fotografica, pranzo spesso tardi assemblando ingredienti nel piatto cercando di ottenere qualcosa di bilanciato, ceno ancora più tardi con quelle che sembrano più che altro colazioni.

Avrei voglia di mettermi lì a fare una lasagna, a preparare una focaccia, a ammalloppare polpette, invece quello che mi tiene in allenamento sono la granola, i biscotti e le barrette ai cereali, qualche bella insalata e poi cereali conditi con verdure e legumi a seconda delle disponibilità. In questo momento non ho il tempo e l’energia per fare altro anche se ho scritto pagine e pagine di spunti e ricette che vorrei provare presto o tardi…

Niente di grave, ci sono periodi così e non ha senso farne un dramma, l’importante è cercare di continuare a mangiare in modo equilibrato e sano, per quanto possibile.

Tutto questo però mi ha portato in luoghi sconosciuti dove mai avrei pensato di arrivare, ovvero alla scoperta degli smoothie verdi che per tanto tempo ho snobbato. Ora, come già anticipavo con uno dei miei primi esperimenti per Cosebelle Mag, non sono ancora pronta per il cavolo nero e i broccoli a colazione, ma mi sono lasciata guidare dall’avocado e dal cacao per cercare un compromesso fra i bibitoni super healthy che non so se mi sparerei e i frullati super golosi di cui invece mi farei senza sosta…

continua >>

Orzo al pesto di spinacini e mandorle con edamame

orzo spinacini edamame

Sono giorni di grande stanchezza. Ho preso a segnarmi gli impegni sull’agenda con i pennarelli colorati per dare un senso alle mie giornate, alle mie settimane, ai miei mesi. Ho cominciato a rispondere “fammi guardare l’agenda” anche agli amici che mi chiedono se ci vediamo per un caffè. Sono diventata quel tipo di persona. AIUTO.

Ogni volta che parlo con qualcuno che mi conosce da poco e scopre che faccio anche qualcos’altro, mi sento dire “mamma mia ma quante cose fai?” oppure “ah non credevo che facessi anche altro” ma so che pensano qualcosa tipo “sei un’iperattiva o sei solo fuori di testa?”.

Sono entrata in un vortice di follia in cui il mio lavoro di freelance fatto di pc, mail, telefonate ed eventi si deve incastrare anche con il mondo del blog fatto di ricette, post ed eventi (è un denominatore comune pare) e ora anche con le lezioni di yoga.

Perché sì, forse non ho ufficializzato ma chi ha visto i miei post nei mesi passati su Amsterdam e ha letto qui e là di yoga e di corsi avrà intuito da che lo yoga non è più solo qualcosa che pratico ma è diventato qualcosa che condivido con tanti altri bellissimi yogini che riempiono le mie serate salendo sui loro tappetini e ricaricandomi con la loro energia.

Le giornate sono lunghe e intense, le nottate brevi e inquiete. Alterno momenti di grande energia con momenti di down e di stanchezza fisica e mentale totale. Ma hey! in tutto questo è arrivata la primavera, con la sua luce incredibile e il suo timido sole. Io ho ricominciato a portare in tavola le insalate e a sognare le spiagge (no, questo non avevo mai smesso di farlo) e i piatti si sono colorati di verde fra erbette spontanee, rucola, asparagi, spinacini, fagiolini e piselli.

Quindi avanti, come si dice ci riposeremo quando saremo morti ;P

orzo spinacini avocado

continua >>

Insalata di quinoa con spinacini e pompelmo

Insalata vegan quinoa spinacini

Questa primavera me l’ero immaginata diversa, mi immaginavo lunghe passeggiate e pranzi fatti per benino, mi immaginavo di poter riprendere fiato e di fare un po’ di quelle cose che sono nella mia lista da troppo tempo. Invece le cose non vanno quasi mai come volevi che andassero e infatti questa primavera mi sono ritrovata in un tunnel fatto di una serie di impegni impegnativi (ma va?)  inderogabili – o diventati tali dopo averli a lungo rimandati – che rosicchiano il mio tempo qui e là ogni santissimo giorno e io arrivo a sera con la sensazione di avere più cose da fare di quando mi sono messa alla scrivania la mattina. Molti dei buoni propositi con cui avevo cominciato l’anno sono andati a farsi friggere mentre i miei pranzi sono diventati sistematicamente merende senza orario che fra le 14.00 e le 17.00 mi vedono impegnata a sbocconcellare da piatti assemblati alla meglio mentre batto furiosamente le dita sulla tastiera per recuperare il tempo perduto.

Non è così che si fa, lo so e lo sento, sento che il mio corpo non trova pace in questo ritmo e per bilanciare in qualche modo questo squilibrio – oltre che per recuperare quel tempo di cui sopra – trascorro i weekend liberi ai fornelli per ore, ore e ore. Il risultato? Anche nel weekend sono stanca.

Mi sono detta che è la primavera, appunto, che è il mese di aprile blablabla ma non so, mi sa che è tutta una scusa. Devo trascinarmi ancora per qualche settimana in questo caos, poi forse comincerò a vedere la luce in fondo al tunnel e finalmente ricomincerò a mangiare decentemente.

Nel frattempo, quando riesco a organizzarmi almeno un po’, cerco la salvezza fra piatti di frutta e insalate che senza paura riempio di colori e di sapori per far bene allo stomaco ma anche un po’ al cuore. E allora santifichiamo la quinoa e l’avocado che in queste situazioni mi salvano il pranzo e fanno la spalla agli altri ingredienti che si alternano nel mio ciotolone. Una delle proposte che mi sono piaciute di più? Con spinacini, pompelmo, capperi e uvette.

continua >>

Primavera, dove sei? E’ arrivato Taste&More!

InsalatadispinaciniTaste&More_Unavegetarianaincucina_00

Dov’è finita la primavera? I cieli grigi e le pioggerelle di questi giorni sembrano più adatte a novembre che a maggio e io sono sempre più impaziente, aspetto il sole, il caldo, il mare.

Sono ancora qui con il fiato corto divisa fra mille cose fatte e da fare, un po’ frastornata e un po’ affaticata. Da molto ormai non entro in cucina senza “scadenze”, per il puro piacere di mettermi ai fornelli. C’è sempre qualche ricetta da preparare o qualcuno da sfamare e mi manca un po’ quel tempo che sceglievo di occupare impastando e spadellando. Ma anche quel tempo tornerà, sono fiduciosa, devo solo riuscire a riprendere dei ritmi umani.

Nel frattempo, eccoci qua con l’appuntamento con il nuovo numero di Taste&More! Ci pensiamo noi a portare un po’ di primavera nelle vostre case con tante ricette fresche e colorate, siete pronti?

Anche stavolta le mie proposte sono due: un’insalata di spinacini con salsa allo yogurt e vinaigrette ai lamponi (light e senza lattosio) e poi un crumble di fragole al cocco e zenzero.

CrumbledifragoleconcoccoezenzeroTaste&More_unavegetarianaincucina_01

Se siete curiosi di scoprire le ricette è tempo di sfogliare!

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

DIARIO DI UNA VEGETARIANA, il mio libro, è in vendita su ordinazione in libreria, su Amazon oppure da 11 a Treviso, in via Diaz!

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Crackers senza glutine ai semi di chia
Quiche senza glutine con asparagi e crema di piselli
Insalata con asparagi al timo patate arrostite e ricotta
Gnocchi di patate senza glutine agli asparagi

Seguimi via mail!