Dolci

Pagina 20 di 34« Prima...51015...1819202122...2530...Ultima »

Stelle filanti di sfoglia alla marmellata

Io e il Carnevale abbiamo un PESSIMO rapporto. Nonostante da piccola avessi la fortuna di avere meravigliosi vestiti cuciti dalla nonna, unici e curati in ogni dettaglio, appena ho avuto l’età per poterlo fare mi sono ribellata a questa festa. Non mi piace, sarà perché non amo i travestimenti, perché non mi piacciono la calca e la confusione..non lo so.

L’unico motivo per cui per me valeva la pena che esistesse il Carnevale erano le frittelle alla crema e allo zabaione della nonna. Non amo molto i dolci fritti, in generale, e in casa nostra non c’è mai stata una gran tradizione. In Veneto si fanno le “fritole” veneziane, con l’uvetta, i “crostoli” ovvero quelle che in altre ragioni si chiamano chiacchiere, le “castagnole” e poi..le frittelle ripiene. La nonna come me non ha mai amato friggere i dolci ma amava vederci correre intorno al bancone della cucina pronte ad addentare le sue frittelle da urlo. E così le preparava, e mi faceva dare una mano a farcirle con la siringa, e io ero felice come non mai. Ora la nonna non ha più tanta voglia di mettersi a friggere – giustamente – e io che non sono abituata a farlo non ho ancora avuto il coraggio di cercare di replicare la sua ricetta. La gioia quando la crema si sprigionava al primo morso, dolce e avvolgente, profumata di limone. Mmmmh che bontà!

Tutta sta pappardella per dirvi che non ho preparato molti dolci di Carnevale in vita mia ma che quando ho pensato a qualcosa da proporre per festeggiare degnamente il martedì grasso senza dover friggere e senza ritrovarmi a rotolare fino a sera dopo giorni trascorsi a ingoiare frittelle ripiene, mi è venuta in mente questa “ricetta” nata per caso una domenica pomeriggio in cui la mamma ha voluto soddisfare i golosi di casa con un dolcino veloce da mangiare insieme al tè: piccole girelle di sfoglia farcite con marmellata e frutta secca, croccanti, dolci e fragranti. Si preparano in un attimo – a meno che non siate così brave da voler preparare la sfoglia – e fanno sempre un figurone!

La mia ricetta la trovate su CosebelleMagazine!

Tortine cremose alle mele

Di torte di mele non ce n’è mai abbastanza, questo ormai lo diamo per assodato. La torta di mele rappresenta IL dolce, quello casalingo e rassicurante, quello dei giorni di festa, quello che si prepara in un attimo perché due mele ci sono sempre e scalda il cuore perché è ricco e profumato.

Che sia una apple pie, un crumble, una crostata, una torta soffice, uno strudel o un budino, il dolce con le mele funziona.

Io però, ormai lo sapete, non sono una da mezze misure. Se di mele si parla, le mele devono essere protagoniste. Non voglio tanto impasto e qualche fettina di mela, voglio un tripudio di mele. Voglio che le granny restino croccanti, che le golden profumino di sole, che le renette diventino una crema. Voglio che le mele cadano nel piatto a ogni morso, così tocca prenderle con le mani e godersi il momento del dolce con poca raffinatezza, assaporando ogni boccone.

Queste tortine sono nate un po’ per caso, ho messo insieme quel che c’era e c’ho aggiunto tante mele a pezzettoni ma niente grassi: non c’è burro e neanche olio, c’è farina di riso per un impasto senza glutine (mi raccomando se avete problemi di intolleranza o allergia al glutine controllate sempre con attenzione che tutti gli ingredienti, anche i più insospettabili, siano certificati glutenfree), niente latte e derivati.

Il risultato un impasto sofficissimo e cremoso, profumato al limone e arricchito con uvette e mandorle. Più che un dolce, sembra il ripieno di un dolce. Perfetto per la merenda insieme a un tè bollente, ma armatevi di cucchiaino e tenete il piatto a portata se avete un vestitino nuovo: questa non sarà una merenda raffinata 😉

  continua

Biscotti vegan castagne e limone

Le magie della cucina. Anche questa ricetta, come molte delle mie, nasce un giorno da un esperimento. Quando mi metto in cucina con un’idea e senza nessuna ricetta sotto mano, so che rischio grosso. Specialmente se di pasticceria si parla.

Così un giorno ho messo insieme un impasto con la mia amata farina di castagne, vegan perché altrimenti non c’è sfida, e l’ho profumato con il limone – lo so, non ve l’aspettavate ;).

Quando ho sfornato questi biscottini croccanti e li ho offerti, tutti mi hanno detto: “buoni questi biscotti al limone, sono profumatissimi!”.

Per qualche inspiegabile – almeno per un’ignorantona come me – motivo, la farina di castagne ha valorizzato tantissimo il sentore di limone, che invece di restare una nota finale è diventato protagonista.

Non sapendomelo spiegare, ho voluto rifarli. E anche la seconda volta il sentore di limone era predominante. Vedi a volte stai a dannarti l’anima perché nonostante tu metta scorza e succo in abbondanza, i tuoi biscotti non sanno di limone. Poi cambi farina, sfidi le leggi della chimica e della pasticceria con tutta la disapprovazione dei professionisti e dei tradizionalisti, e ottieni proprio quello che volevi. Mica sempre, però son soddisfazioni!

Leggi il resto di questo articolo »

Chocolate Chip Cookies

In una giornata fitta fitta di impegni, mail, telefonate, con un livello di stress altissimo, con una to do list infinita che non riesco mai a snellire, arriva una notizia bellissima per me e per il blog.

E’ uscito oggi Sale&Pepe Veg, e fra le pagine di una delle riviste di cucina storiche, quella che da sempre colleziono, ci sono anche io. Io con il mio piccolo progetto, tutto mio, nato da una passione, un sogno e un azzardo, creato passo dopo passo con le mie mani, sbagliando, provando, chiedendo consigli, critiche, aiuti.

Ed è una gioia per me, un onore e un’emozione essere nella rivista che comincerò a collezionare proprio dal primo numero, uno specialissimo primo numero.

E sempre in questa giornata caotica, piena di emozioni, vissuta al massimo, arriva anche una ricetta a cui sono affezionata, quella dei miei Chocolate Chip Cookies. E’ una ricetta che ADORO per il sapore e la consistenza, perché sono ADDICTED di dolci e di biscotti in particolare – come ben sapete – ma a cui sono legata MOLTO MOLTISSIMO anche dal punto di vista affettivo. Ve l’ho già raccontata la mia storia dei “biscotti con le gocce” dentro cui stanno amicizie perdute e legami indissolubili, dietro cui si celano lunghe chiacchierate, grandi abbuffate, pianti e risate. Perché per me una cioccolata con un biscotto con le gocce non è solo una cioccolata con un biscotto con le gocce, è molto di più.

E dove poteva finire questa ricetta se non nel magazine del cuore, quello dove ci sono le persone che per prime hanno creduto nel mio progetto, quello dove tutto è cominciato? We Are Family.

La ricetta ovviamente è su Cosebelle Mag.

Pudding al profumo d’arancia

Pane e marmellata, già questo è un abbinamento perfetto. Da quando ho cominciato con la dieta da intolleranze, la marmellata è la mia fedele alleata: scelgo sempre quella che contiene solo zuccheri della frutta e la uso per dolcificare un po’ quando non voglio/posso usare altro. Adoro la marmellata d’arance, con quel retrogusto amarognolo dato dalle scorzette e la consistenza un po’ gelatinosa (strano! Io odio tutto quello che è gelatinoso, tranne la marmellata 🙂 ).

Così, quando un giorno ho sentito nominare il pudding e senza pensarci sono finita in cucina a preparare panini da intingere nell’uovo e nel latte (ecco perché le dosi sono indicative), ho scelto la marmellata d’arance per farcirli (la ricetta è declinabile nei gusti delle vostre marmellate preferite). E poi c’ho messo pure qualche uvetta che sai mai, dei pinoli (addiction!!!!) e ho sbattuto tutto nel forno. E così il mio pane e marmellata è diventato un dolce da re, non so quanto abbia del pudding tradizionale ma se volete una colazione energetica è certamente una soluzione 🙂 E per chi volesse esagerare, consiglio una mela o una pera a tocchetti da alternare agli strati di pane..renderà il vostro “pudding” ancora più morbido e godurioso!

continua

Pagina 20 di 34« Prima...51015...1819202122...2530...Ultima »

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Crema di finocchi piselli e sedano al limone
Farinata di lenticchie
Torta all’acqua con uva e mirtilli al miele
Insalata di quinoa con crema di carciofi alle mandorle, zucca e fagioli

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: