Articoli marcati con tag ‘mela’

Torta di mele senza glutine

torta mele senza glutine

A volte sento il bisogno di tornare alle cose semplici. Diciamo, più onestamente, che lo sento spesso.

Nel vortice di queste nostre vite incasinate, attraverso le quali ci muoviamo sempre di corsa, in affanno, e siamo circondati di “cose” innovative, tecnologiche e all’avanguardia, ogni tanto ci si sente un po’ persi. In quei momenti sento un richiamo forte verso quello che qualcuno intende come “vecchio” o “banale” che io sento invece “rassicurante”, “puro” e “semplice”.

Camminare, con costanza e continuità, è una delle cose che più mi aiuta. Una cosa banale, semplice, che spesso facciamo in modo meccanico, senza pensarci, mentre facciamo altro. E che ha un potere immenso. Camminare mi regala lo spazio e il tempo per pensare, per prendere delle decisioni, per tornare a respirare, per sciogliere la tensione, per lasciare andare la rabbia, la frustrazione, il dolore.

Preparare un dolce semplice, come una torta da inzuppo perfetta per la colazione, è un’altra delle mie cose belle. Per questo la vita mi ha aiutata, la mia dieta mi ha costretta a ridurre gli ingredienti e a tornare a preparazioni base mentre tutto intorno era un’esplosione di ricette complicate, con mille ingredienti più o meno esotici, con tanti passaggi e un insieme complesso di sapori. Ora mi sento estremamente gratificata – oltre che grata – ogni volta che a colazione posso concedermi una fetta di torta da inzuppare nel mio caffellatte, per ogni biscotto secco e croccante che non sa di zucchero ma di buono. Si fa di necessità virtù, o forse semplicemente le cose vanno sempre esattamente come dovevano andare e tutto quello che affronti torna utile, ti insegna qualcosa, e ha un senso perfetto.

Questa è la prima torta senza glutine e senza latticini che ho fatto dopo tanti esperimenti fallimentari, degna di essere pubblicata. E’ una semplice torta di mele profumata con limone e cannella che si fa in un’unica ciotola, la prima di una lunga serie. Io ho imparato a prepararla con un cucchiaio di zucchero di cocco, il sapore dolce della frutta e niente più, ma nella ricetta troverete le dosi per persone “normali” su cui potete orientarvi a seconda selle vostre abitudini 😉

NB: Nessuno ve lo dice quando scorrete la timeline di IG, tutti vi dicono che le ricette sono pazzesche, ma voi ricordatevi che le ricette dolci senza glutine hanno – per forza di cose – una consistenza diversa da quelle tradizionali e che l’impasto tende a seccare, quindi vi consiglio di prepararla e mangiarla (o surgelarla a fette) senza lasciarla per troppo tempo in dispensa. Non siate avari sulla frutta, abbondate, perché regalerà morbidezza all’impasto e renderà la torta più golosa. E poi preparatevi a inzuppare!

Leggi il resto di questo articolo »

Insalatina con tofu marinato alla melagrana

Insalatacontofumarinatoallamelagrana_unavegetarianaincucina_00

Siamo rientrati ormai da qualche giorno e riprendere i ritmi è un po’ complicato, almeno in cucina. Abituata ad avere sempre qualcosa di pronto preparato in anticipo “per ogni evenienza” mi sono trovata un po’ in difficoltà davanti al frigorifero vuoto. Ma mi sono rimboccata le maniche e la teglia di muffin del rientro (sugarfree) è andata. Ho preparato una crema vegan al cioccolato extra fondente e ho messo al forno la prima zucca della stagione che diventerà la mia fedele compagna nei prossimi mesi.

Oggi però ho rispolverato per voi una ricetta preparata la scorsa stagione e mai pubblicata, un’insalata perfetta per queste giornate autunnali di sole (almeno oggi qui il cielo azzurro c’è!) in cui ci sentiamo un po’ sospesi, con la testa ancora in spiaggia e i piedi in direzione Natale. Sì beh, perché qui non c’è Halloween che tenga. La prossima festività, il prossimo evento, la prossima occasione per sederci tutti insieme a tavola è il Natale, punto.

Ma fermi tutti, non corriamo troppo (che mi viene l’ansia). Parlavamo di insalata e in questo caso anche di melagrana, meravigliosa con i suoi chicchi rossi che sembrano pietre preziose, e sono preziosi davvero per il loro alto contenuto di antiossidanti. E allora mentre aspetto che qualcuno lasci davanti alla mia porta un cestino di melagrane, nell’attesa che zuppe e risotti si facciano largo nelle nostre cucine, vi lascio una ricetta fresca e leggera per quest’insalatina con tofu marinato.

continua >>

Chutney di radicchio con mela e pera

 Chutneydiradicchiomelaepera_unavegetarianaincucina_00

Qui è arrivato il tempo del radicchio, e vivendo in nella Patria del suddetto se ne mangiamo delle quintalate. Il radicchio rosso di Treviso IGP tardivo è protagonista delle nostre tavole durante l’inverno, vuoi crudo in insalata, cotto al forno oppure usato per prepararci primi piatti dal retrogusto amarognolo.

Io non amo molto l’insalata in sé, amo il concetto di insalata – cioè verdure crude mescolate con frutta, formaggio, frutta secca o altro e condite con qualche salsina – ma non vado pazza per la lattuga. Ma con il radicchio è tutta un’altra storia: si prepara velocemente, è croccantino e saporito, e se non l’avete mai provato, provatelo. O fate un giro in Veneto in questi mesi.

Nella nostra tradizione ci sono molti piatti “classici” che lo prevedono – e quelli restano dei pilastri – ma io ho voluto fare la ribelle e provare ad usarlo con abbinamenti diversi per preparare qualche ricetta un po’ fuori dalle righe.

Una di queste, una di quelle che mi ha conquistata al primo assaggio, è quella del chutney. Ci pensavo da un po’, volevo preparare un chutney ma non avevo ancora scelto gli ingredienti. Poi è arrivata la “solita” illuminazione e senza pensarci mi sono messa ai fornelli.

Qualcuno penserà che sono un’eretica, che il radicchio con le spezie non si può sentire, che mescolare in cucina Veneto e India è una pazzia. Lasciamoli pensare, mentre noi andiamo in cucina 😉

continua >>

Insalatina al tè bianco e lime

Scrivo questo post oggi, sofferente, con le cervicali infiammate e il collo bloccato da un dolore bruciante. Sono una che, spesso, paga le conseguenze della tensione e dello stress prima, durante, e dopo l’evento scatenante. Insomma, per gradire, cerco di stare male un po’ sempre, per essere sicura (genio).

Se dovessi dar retta all’umore e all’istinto, oggi pubblicherei una ricetta di biscotti. Perché sono sempre loro, i biscotti, i miei migliori amici quando sono stanca, triste, nervosa. Penso a quelli con le gocce – ma già lo sapete – magari da affondare in una bella crema alle nocciole. Cosine poco impegnative insomma, vera manna per l’anima (si ormai l’avete capito che quelle dicerie sui vegetariani che mangiano solo cose tristi e scondite sono tutte balle).

Invece oggi mi attengo alla scaletta e vi propongo una ricetta leggera e fresca che ho pensato per IlCucchiaio.it è lì che troverete ingredienti e passaggi – un’insalata di frutta e verdura profumata con tè bianco e lime.

Quando sono andata in cucina e ho cominciato a frugare nel frigo, alle mie spalle una voce mi ha detto “Cosa vuoi fare? C’è il frigo vuoto”. Ma io avevo già in mente cosa preparare, era un’altra delle mie “ispirazioni”.

Quest’insalata, vegan e senza glutine*, croccante e delicata, sul finale è caratterizzata dall’aroma del tè bianco. L’avete mai assaggiato il “tè dell’imperatore”? Da incallita bevitrice – di acqua, tè e tisane, badate bene – dopo aver consumato litri di tè verde, sono riuscita e recuperare anche il bianco e mi ci sono subito appassionata. E’ un tè pregiato, più delicato e meno erbaceo del verde nel sapore, ma come il fratello ha tantissime proprietà: contiene antiossidanti, è un energizzante,  stimola il metabolismo e il sistema immunitario, è antibatterico blablabla. Insomma se avete l’occasione di assaggiarlo, fatelo. E poi se ve n’avanza, conditeci un’insalatina!

PS: ottima come antipasto e come contorno, nei giorni più neri quest’insalata può diventare un piatto unico. Sarà sufficiente abbinarla a biscotti con le gocce e crema alle nocciole 😉 scherzo eh!

*Come sempre raccomando a tutti coloro che soffrono di allergie o intolleranze alimentari di controllare con attenzione le etichette di tutti gli ingredienti utilizzati nelle preparazioni per verificare che siano adatti alla loro dieta e non contengano tracce di glutine o altri allergeni.

Barchette d’indivia con crema di sedano e mela

Avevo pensato di aprire questo post raccontandovi un simpatico aneddoto su quanto poco conoscessi indivia e quanto invece abbia avuto modo, nella vita, di assaporare l’invidia…poi ho pensato che forse non era il caso o, almeno, non era questo il luogo più adatto per parlarne (poi con chi vuole ci vediamo al bar per approfondire 😉 )

Parliamo invece di cucina e di ricette, quella di oggi su Cosebelle, ad esempio, perfetta per un aperitivo in piedi o per un antipasto leggero.

Le barchette d’indivia – sembrano davvero solo a me delle barchette?!? – sono accompagnate da una crema di sedano e mela e poi farcite in due versioni, una adatta ai vegani, ai vegetariani più ligi che non mangiano formaggi, a chi soffre di intolleranze alimentari e non può mangiare latticini e a chi preferisce stare leggero e l’altra invece un po’ più strong, ideale per chi preferisce i gusti decisi o per chi resta un po’ scettico sul tema del veganesimo…

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

DIARIO DI UNA VEGETARIANA, il mio libro, è in vendita su ordinazione in libreria, su Amazon oppure da 11 a Treviso, in via Diaz!

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Crackers senza glutine ai semi di chia
Quiche senza glutine con asparagi e crema di piselli
Insalata con asparagi al timo patate arrostite e ricotta
Gnocchi di patate senza glutine agli asparagi

Seguimi via mail!