Articoli marcati con tag ‘millefoglie’

Il mio menù di Natale

menù2

Il fatto che io non senta il Natale non vuol dire che debba privarvi di qualche idea per le feste, così ho pensato di mettervi insieme un piccolo menù per pranzi e cene di Natale, Capodanno e chi più ne ha più ne metta, ogni occasione è buona per ritrovarsi intorno a un tavolo a festeggiare.

A me non piacciono troppo quei pranzi eterni, con 8 milioni di portate, quelli in cui è tutto un riempire i piatti mentre ci si accarezza la pancia gonfi, stanchi di stare a tavola, appesantiti. Preferisco situazione un po’ meno impegnative, con qualche piatto da cui piluccare nell’attesa che arrivino tutti gli invitati con in mano un calice di vino, un’insalatina e una portata principale un po’ più sostanziosa. Inutile per me mettere secondi, contorni, frutta e intermezzi vari, è davvero troppo. Meglio fare una pausa, sgranchirsi le gambe, sparecchiare la tavola, aprire i regali e poi tornare a sedersi per il dolce e il caffè, il momento più bello per i golosi come me.

continua >>

Millefoglie di ceci e radicchio con quinoa croccante

Millefogliedicecieradicchio_unavegetarianaincucina_00

Anche quest’anno il Natale mi ha presa alla sprovvista. Ho fatto l’albero per tempo ma ho comprato i regali di corsa (grazie grazie grazie a chi ha inventato lo shopping online) e ho ancora tutti i pacchetti da fare. Non ho preparato biscotti da regalare perché mi è mancato il tempo materiale e perché il mio forno mi vuole male (e soprattutto vuole male ai miei biscotti). Non ho ancora scritto nessun biglietto ma ho ricevuto una lettera bellissima, mi hanno regalato un ramo di vischio e ho cucinato dolcetti cioccolatosi da Opus insieme a tante belle persone. Ho salutato l’anno con 108 saluti al sole e così mi sono resa conto di quanto poco tempo mancasse alla fatidica data. Non ho molto potere sul menù di Natale sebbene ci siano altri vegetariani a tavola, ad ogni modo restano sempre da preparare “le alternative veg” dunque mi sto tirando su le maniche e mi preparo a stendere la sfoglia integrale di farro.

Nel frattempo aspetto con ansia che la famiglia si riunisca, finalmente, perché è vero che l’importante è sentirsi vicini ma se ci si può abbracciare è ancora più bello.

Perché per noi il Natale non è mai stato un mega pranzo da mille portate ma più che altro un momento, un’occasione per stare insieme, un rito. Perdonatemi allora se non vi ho offerto tanti spunti per i regali commestibili o per il menù delle feste ma quel che conta davvero – davvero, mica per salvarmi in corner –  è che stiate insieme e che intorno al tavolo ci siano allegria, sorrisi e felicità, è questo che vi auguro di cuore.

Oggi intanto vi lascio una ricetta che secondo me potrebbe essere perfetta per un antipasto delle feste, la mia proposta è vegan ma si può preparare anche in versione vegetariana con un formaggio a vostra scelta.

continua >>

Millefoglie di carasau (di tutto un po’)

Millefogliedicarasau_unavegetarianaincucina_00

Mettere le verdure al forno quando l’estate volge al termine è come una sorta di rito di passaggio che mi accompagna verso la stagione che meno amo, l’inverno, passando attraverso autunni ogni anno più indefiniti. Mi aggrappo agli ultimi rimasugli d’estate cercando di portarne i sapori e i profumi con me ancora per un po’, per un po’ di conforto quando il cielo sarà grigio e la pioggia battente, quando non basterà il cappotto e la zucca sarà la mia unica salvatrice.

Allora metto tutto in forno, innaffio d’olio e aggiungo basilico a profusione per poi godermi piatti più o meno improvvisati che sembrano un po’ tutti uguali e invece sono così diversi (un po’ come i miei post dell’ultimo periodo…).

La ricetta che oggi trovate su CosebelleMag è nata per caso, unendo insieme un po’ di ingredienti che avevo a disposizione quando la voglia di una lasagna non era ancora abbastanza ma la bruschetta sembrava ormai un ricordo lontano. Complice qualche sfoglia di pane carasau – che dico, non si può proprio fare di qualche altra farina, che ne so di farro, d’orzo…no eh? – ho improvvisato una millefoglie piena di gusto e di colore, tanto semplice quando deliziosa.

PS: il carasau, nostro salvatore, è protagonista anche di una ricetta invernale super sfiziosa che trovate nel libro DIARIO DI UNAVEGETARIANA!

Millefogliedicarasau_unavegetarianaincucina_01

Millefoglie di polenta con crema di ceci

Allora io sono nata in Veneto quindi sono una polentona. Ma va bene così, son contenta. Mi piace la polenta, mi piace bianca, gialla o taragna e mi piace sia morbidina che ripassata alla griglia. La morte sua è con il formaggio appoggiato sulla polenta bollente, così si fonde un pochino e la libidine è assicurata. La mia mamma mi racconta sempre che in montagna mangiava la polenta “concia” con il burro fuso ed era libidinosa, appunto. Milioni di calorie per recuperare dopo intense giornate sugli sci (io non scìo quindi non sono giustificata). Mi piace tanto anche quella con la farina integrale che resta un po’ più ruvida, più rustica, e io che son ragazza di campagna approvo.

Però – già che siamo in confidenza ve lo dico – io che sono cialtrona non mi metto lì col paiolo per ore ore ore. Bello eh, caratteristico, e poi la polenta si fa così quindi quella istantanea non è neanche da mettere a paragone però insomma…è un po’ difficile avere delle ore (e ore e ore) da dedicare al mescolamento della polenta.

Quand’ero piccola dalla nonna la si faceva e mi ricordo come fosse ora che poi ci riempivamo una grossa ciotola di ceramica rotonda, la capolgevamo su un tagliere ancora calda e la tagliavamo con lo spago per avere fette perfette.

Ma torniamo al giorno d’oggi, alla mia pigrizia e alla polenta istantanea. Con quella polenta lì, pronta in un attimo, potete farci qualsiasi cosa, tipo delle chips supercroccanti da ripassare in forno e da mangiare all’aperitivo o da alternare a una crema di ceci come ho fatto io.

Ricetta su IlCucchiaio.it

Millefoglie d’ananas con crema di banana e cocco

 

Quando si dice che sono le materie prime a fare la differenza. Quando si dice che gli ingredienti vanno selezionati con cura, perché il segreto di ogni piatto è tutto lì, o quasi.

Così la frutta, se è matura al punto giusto, può diventare un dolce senza aver bisogno di zucchero in quantità. Bastano gli abbinamenti giusti e invece che portare in tavola delle fette d’ananas e una banana messi lì, che i vostri commensali potrebbero snobbare, è possibile – in poche semplici mosse – dar vita a un millefoglie delizioso. Leggero e sano.

(E se proprio non riuscite a non zuccherare regolatevi con la crema aggiungendo qualche cucchiaino di zucchero di canna!)

continua >>

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

DIARIO DI UNA VEGETARIANA, il mio libro, è in vendita su ordinazione in libreria, su Amazon oppure da 11 a Treviso, in via Diaz!

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Quiche senza glutine con asparagi e crema di piselli
Insalata con asparagi al timo patate arrostite e ricotta
Gnocchi di patate senza glutine agli asparagi
Spaghetti di riso con verdure e anacardi alle spezie

Seguimi via mail!