Articoli marcati con tag ‘nocciole’

Insalata di rucola e barbabietola con nocciole e dressing al cumino

insalata barbabietola nocciole cumino

Siamo entrati dentro settembre con tutte le scarpe ormai, è tempo di equinozio d’autunno, di cambio dell’ora, di alberi che si colorano di rosso e di giallo. Quanto pronta sono a lasciar andare l’estate? ZERO.

Ma sono pronta ad accogliere le zucche, i viali coperti da tappeti di foglie appassite, l’aria fresca della mattina. Sono pronta ad affrontare un autunno denso, densissimo di impegni, con un agenda che già è piena di appuntamenti segnati e di note colorate su ogni pagina. Sono pronta a passare molto più tempo sul tappetino da yoga, ad accogliere nuovi studenti e a ricaricarmi insegnando. Sono pronta a partire per un paio di viaggi – non vedo l’ora! Vi racconterò qualcosa sui social, curiosi?! – che mi porteranno in posti meravigliosi e mi daranno modo di ricaricare le batterie dopo un’estate senza pause. Sono pronta a riabbracciare amiche che mi mancano, a scoprire posti nuovi insieme a persone a cui voglio bene e a riempirmi gli occhi di meraviglia. E, perché no, magari a gennaio potrei prendere un volo per un posto caldo…

Nel frattempo mi godo queste giornate che mi confondono, giornate di sole e di temperature folli, pomeriggi caldi e serate tiepide, quelle in cui esci con la giacca sulle spalle e finisce che te la tieni in mano fino al rientro. Me le godo fino all’ultimo perché so che non dureranno per sempre e cerco di assecondarmi quando ho ancora voglia di insalate, di verdure fresche e croccanti, di frutti succosi. E pure quando comincio a sentire un desiderio diverso, riaccendo il forno e mi preparo tisane fumanti la sera, per coccolarmi prima di andare a letto.

Mentre il tempo scorre e le stagioni passano, io lavoro per uscire dai miei schemi mentali e aprirmi morbidamente a me stessa, così come sono.

Leggi il resto di questo articolo »

Zuppa di spinaci piselli e broccoli con yogurt e nocciole

zuppa spinaci piselli broccoli

E abbiamo voltato pagina. Più o meno insomma, perché anche se vorremmo un po’ tutti che l’anno nuovo fosse sinonimo di vita nuova e nuovi inizi, non è che la notte fra il 31 dicembre e l’1 gennaio sia proprio un colpo di spugna. Non è che il primo giorno del nuovo anno tutto sia perfetto, le cose da buttare andate, sparite, le cose da cominciare partite alla grande, le cose da mantenere migliorate. Ci vuole tempo.

Il tempo è una materia preziosa e al tempo stesso è una fregatura. Passa, non rallenta, non si ferma, non torna indietro. E allora bisogna imparare a starci dentro, a questo tempo. Bisogna imparare a gestirlo, a sopportarlo, a usarlo. A modo nostro, che non è il modo giusto né quello sbagliato, ma è semplicemente il nostro. E magari imparare anche dedicarne un po’ alla cura di noi stessi.

Io, che predico bene e razzolo male, non posso che partire dalla tavola, con qualche ricetta sana, colorata e buona come questa zuppa di spinaci piselli e broccoli servita con una crema di yogurt allo zenzero, paprica dolce e nocciole tostate.

continua >>

Biscotti morbidi nocciole e cioccolato

23biscotti morbidi nocciole cioccolato

Da troppo tempo mancano dei biscotti. Mancano qui, sul blog, perché a casa non mancano MAI.

La nuova routine prevede che il sabato, dopo aver insegnato due lezioni di yoga, io torni a casa a preparare la granola e i biscotti. Non questi morbidi alle nocciole e cioccolato, che sono deliziosi e sembrano più dei pasticcini, ma dei biscotti semplicissimi da preparare all’avena di cui vi parlerò presto.

Del resto la mia vita senza biscotti non sarebbe più mia. Un biscotto per ogni pensiero, io mi sento un po’ più pesante nel corpo ma più leggera nel cuore.

Continua a essermi del tutto sconosciuta la ragione per cui ho quest’attrazione fatale. Della serie: se vuoi conquistarmi non fiori ma scatole piene fino all’orlo di biscotti. Magari scatole di latta vintage con dentro biscotti vegan preparati con la farina integrale, le nocciole e il cioccolato. Se poi hai già preso pure i fiori va bene dai, mica ci sputo sopra.

Chi mi conosce già lo sa, già lo fa: noi ragazze non più giovani siamo anime semplici, con un avocado toast e una scatola di biscotti siamo felici.

continua >>

Smoothie verde al cacao e nocciole

smoothie cacao avocado spinaci

Senza perdermi in chiacchiere raccontandovi i retroscena, mi limiterò a dire che da qualche mese cucino molto meno. I motivi sono diversi e tutti validi a essere onesti, ma perdere quest’abitudine da un lato mi manca e dall’altro mi toglie un po’ l’entusiasmo e la voglia di ricominciare.

Cucino ancora ma meno nel senso che sono più ripetitiva, meno creativa, ho meno tempo per stare ai fornelli e dietro la macchina fotografica, pranzo spesso tardi assemblando ingredienti nel piatto cercando di ottenere qualcosa di bilanciato, ceno ancora più tardi con quelle che sembrano più che altro colazioni.

Avrei voglia di mettermi lì a fare una lasagna, a preparare una focaccia, a ammalloppare polpette, invece quello che mi tiene in allenamento sono la granola, i biscotti e le barrette ai cereali, qualche bella insalata e poi cereali conditi con verdure e legumi a seconda delle disponibilità. In questo momento non ho il tempo e l’energia per fare altro anche se ho scritto pagine e pagine di spunti e ricette che vorrei provare presto o tardi…

Niente di grave, ci sono periodi così e non ha senso farne un dramma, l’importante è cercare di continuare a mangiare in modo equilibrato e sano, per quanto possibile.

Tutto questo però mi ha portato in luoghi sconosciuti dove mai avrei pensato di arrivare, ovvero alla scoperta degli smoothie verdi che per tanto tempo ho snobbato. Ora, come già anticipavo con uno dei miei primi esperimenti per Cosebelle Mag, non sono ancora pronta per il cavolo nero e i broccoli a colazione, ma mi sono lasciata guidare dall’avocado e dal cacao per cercare un compromesso fra i bibitoni super healthy che non so se mi sparerei e i frullati super golosi di cui invece mi farei senza sosta…

continua >>

Maltagliati alle castagne con zucca e pera

maltagliati castagne zucca pera

Ho imparato a fare la pasta all’uovo da nonna. In realtà ho anche un lontano ricordo di una piccola me che imparava a fare i tortellini insieme al mio prozio, bolognese, un omone che teneva l’impasto con delicatezza fra le sue mani grandi mentre mi spiegava come ripiegare il triangolo per formare il tortellino perfetto. Ma forse ero davvero troppo piccola e le immagini di me che apprendo – nel vero senso della parola – l’arte della pasta fresca mi vedono al bancone della cucina insieme alla nonna. In un giorno come questi, probabilmente, poco prima del Natale, mentre lei impasta tonnellate di pasta per preparare tagliatelle e ravioli di ogni tipo. Da quel giorno ho sempre usato le sue dosi e le sue proporzioni per preparare la pasta, tornando con la mente a quei momenti ogni volta che sento l’impasto diventare corposo ed elastico fra le mie mani, ogni volta che mi bagno i palmi per dargli un po’ più di umidità, ogni volta che cospargo di farina il mio tagliere di legno chiaro.

maltagliati castagne zucca pera

Ora non preparo spessissimo la pasta all’uovo ma di tanto in tanto mi dedico a questo rituale, tiro fuori la Nonna Papera – la macchina per tirare la sfoglia di nonna – e mi preparo a impiastricciare la cucina e imbiancarla di farina. Il Natale è spesso una di quelle occasioni, sarà perché i ritmi sono più lenti o perché c’è la voglia di viziarsi un po’ di più a tavola con qualche piatto speciale.

Così ho preparato questi maltagliati – il formato preferito da chi come me non ha troppa pazienza – rustici, con farina di segale e farina di castagne, e ho scelto di non condirli con un sugo avvolgente ma con qualcosa di più inaspettato: zucca e pera saltate in padella, profumo di salvia e nocciole croccanti.

Magari vi verrà voglia di metterli in tavola durante le feste.

continua >>

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

DIARIO DI UNA VEGETARIANA, il mio libro, è in vendita su ordinazione in libreria, su Amazon oppure da 11 a Treviso, in via Diaz!

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Crackers senza glutine ai semi di chia
Quiche senza glutine con asparagi e crema di piselli
Insalata con asparagi al timo patate arrostite e ricotta
Gnocchi di patate senza glutine agli asparagi

Seguimi via mail!