Articoli marcati con tag ‘senza’

Crema di zucca, ceci e patata dolce allo zenzero

crema zucca ceci patata

Sto attraversando un momento molto bello della mia vita, un periodo in cui mi sento davvero fortunata.

Se mi chiedessero se sono soddisfatta così, se non voglio altro, direi sicuramente di NO, direi che ci sono ancora tantissime cose che desidero, una marea di obiettivi a cui voglio arrivare, tanti ingredienti con cui voglio arricchire la mia vita. E dico voglio, non vorrei, perché fa una bella differenza. Ma se la base di partenza è questa allora beh, partiamo bene.

Voi avete mai pensato a quali sono gli ingredienti che preferite, quelli di cui non potete fare a meno nella vostra vita? Io ci penso spesso, e non ho dubbi su quello che sta in cima alla mia lista: la SALUTE. So che sembra scontato e banale, ma non lo è. È la cosa più preziosa che abbiamo e, molto spesso, quella che diamo più per scontata, facendo un errore colossale. La salute è sicuramente il mio ingrediente fondamentale, la base della mia ricetta per una vita felice. Poi ci sono altri elementi importantissimi, che creano l’impasto (senza glutine, ovviamente), e infine i dettagli, le decorazioni, quelle cose che rendono tutto un po’ più speciale.

Fra le quali c’è anche il cibo, che non solo ci nutre ma crea anche occasioni conviviali, ci regala conforto e ci dà gioia. E se doveste scegliere i vostri ingredienti preferiti in cucina, invece, avreste dubbi? Io, golosa come sono, ho una lista piuttosto lunga ma sicuramente 3 stanno nelle posizioni più alte e, tutti e tre, li ho messi dentro a questa nuova ricetta: crema di zucca, ceci e patata dolce a cui ho aggiunto lo zenzero, che di solito non sgranocchio così a metà pomeriggio, ma che adoro. Quindi ho messo tutto insieme per questa zuppa cremosa e avvolgente buonissima sia bollente che tiepida, in cui il profumo piccante dello zenzero si sposa con la dolcezza della zucca e della patata.

Prepararla è semplicissimo, si butta tutto in pentola e si aspetta il momento per frullare e portare in tavola un po’ di sano comfort food, ovviamente vegan e senza glutine.

Leggi il resto di questo articolo »

Torta di mele senza glutine

torta mele senza glutine

A volte sento il bisogno di tornare alle cose semplici. Diciamo, più onestamente, che lo sento spesso.

Nel vortice di queste nostre vite incasinate, attraverso le quali ci muoviamo sempre di corsa, in affanno, e siamo circondati di “cose” innovative, tecnologiche e all’avanguardia, ogni tanto ci si sente un po’ persi. In quei momenti sento un richiamo forte verso quello che qualcuno intende come “vecchio” o “banale” che io sento invece “rassicurante”, “puro” e “semplice”.

Camminare, con costanza e continuità, è una delle cose che più mi aiuta. Una cosa banale, semplice, che spesso facciamo in modo meccanico, senza pensarci, mentre facciamo altro. E che ha un potere immenso. Camminare mi regala lo spazio e il tempo per pensare, per prendere delle decisioni, per tornare a respirare, per sciogliere la tensione, per lasciare andare la rabbia, la frustrazione, il dolore.

Preparare un dolce semplice, come una torta da inzuppo perfetta per la colazione, è un’altra delle mie cose belle. Per questo la vita mi ha aiutata, la mia dieta mi ha costretta a ridurre gli ingredienti e a tornare a preparazioni base mentre tutto intorno era un’esplosione di ricette complicate, con mille ingredienti più o meno esotici, con tanti passaggi e un insieme complesso di sapori. Ora mi sento estremamente gratificata – oltre che grata – ogni volta che a colazione posso concedermi una fetta di torta da inzuppare nel mio caffellatte, per ogni biscotto secco e croccante che non sa di zucchero ma di buono. Si fa di necessità virtù, o forse semplicemente le cose vanno sempre esattamente come dovevano andare e tutto quello che affronti torna utile, ti insegna qualcosa, e ha un senso perfetto.

Questa è la prima torta senza glutine e senza latticini che ho fatto dopo tanti esperimenti fallimentari, degna di essere pubblicata. E’ una semplice torta di mele profumata con limone e cannella che si fa in un’unica ciotola, la prima di una lunga serie. Io ho imparato a prepararla con un cucchiaio di zucchero di cocco, il sapore dolce della frutta e niente più, ma nella ricetta troverete le dosi per persone “normali” su cui potete orientarvi a seconda selle vostre abitudini 😉

NB: Nessuno ve lo dice quando scorrete la timeline di IG, tutti vi dicono che le ricette sono pazzesche, ma voi ricordatevi che le ricette dolci senza glutine hanno – per forza di cose – una consistenza diversa da quelle tradizionali e che l’impasto tende a seccare, quindi vi consiglio di prepararla e mangiarla (o surgelarla a fette) senza lasciarla per troppo tempo in dispensa. Non siate avari sulla frutta, abbondate, perché regalerà morbidezza all’impasto e renderà la torta più golosa. E poi preparatevi a inzuppare!

Leggi il resto di questo articolo »

Crespelle con crema al radicchio ricotta e zucca

crespelle zucca radicchio

E’ passato un mese netto da Natale e sono pronta a condividere con voi il piatto senza glutine che ho preparato in quell’occasione. Quando mi chiedono “a Natale cosa prepari?” sono sempre un po’ a disagio perché la mia famiglia, negli anni, ha sviluppato un rapporto con il pranzo di Natale piuttosto lontano da quello che ho io, con il pranzo di Natale. Da quando nonna non cucina più si è un po’ persa la tradizione della scelta del menù con settimane di anticipo, il rituale di incontrarsi per aiutarla a fare la pasta fresca, cucinare insieme e poi portare in tavola qualcosa di speciale. Il pranzo è stato un po’ banalizzato e visto che io ho delle esigenze “speciali” e in ogni caso quello che conta davvero in quel giorno, per me, è stare insieme, ho scelto di non oppormi a questo processo pur non sentendomi molto inclusa in esso.

Se è vero, quindi, che di certo non è quella l’occasione per me per avere grosse soddisfazioni, è anche vero che non rinuncio a preparare qualcosa a prova di Giulia per il pranzo delle feste, in modo da non sentirmi quella tagliata fuori che mangia riso in bianco mentre gli altri si servono la seconda porzione di lasagne.

Ora che vi ho raccontato un po’ di cavoli miei e ho messo per iscritto questa leggera frustrazione che fino ad ora era solo dentro di me, vi racconto anche cosa ho deciso di preparare quest’anno.

Le crespelle fino a qualche anno fa per me non avevano appeal, mi sembravano un piatto anni ’80 che non sarebbe mai stato in grado di soddisfarmi. INVECE NO! Il procedimento è un po’ lungo perché ci sono diversi passaggi da affrontare ma, per un pranzo speciale o una domenica in famiglia queste crespelle senza glutine sono un piatto altamente confortante, una goduria croccante ai bordi e avvolgente all’interno grazie al ripieno in cui la dolcezza della zucca e della besciamella vengono equilibrate dall’amaro del radicchio.

Se non vi ho ancora convinti vi dico che io ho preparato due teglie e ho surgelato diverse porzioni per tirarmi su nelle giornate dure quindi, se volete testarle, avvisatemi la mattina che le metto a scongelare e vi aspetto a cena 😉

Leggi il resto di questo articolo »

Riso thai giallo con cavolfiore e caprino nella zucca

riso thai giallo cavolfiore

A volte nella vita basta cambiare punto di vista per sentirsi meglio, cambiare prospettiva per scoprire qualcosa di bellissimo. Come quando percorri la stessa strada per giorni, mesi oppure anni e un giorno ti accorgi di qualcosa che non avevi mai visto prima: è bellissimo.

A volte per vincere una partita è sufficiente scambiare le carte in tavola, non serve per forza pescare un jolly. Come quando giochi a Macchiavelli e riesci a ripiazzare tutte le carte che avevi in mano per chiudere la partita: è una soddisfazione.

Com’era la regola matematica? “Scambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambia”. Mmmmh in cucina questa regola è vera fino a un certo punto. Certo, se gli ingredienti sono quelli, quelli restano, ma il risultato può essere sorprendente con un po’ di creatività e di amore.

Come già vi ho raccontato in questi anni ho imparato a gestire gli ingredienti disponibili (leggi “consentiti dalle varie diete”) in mille modi diversi per non annoiarmi e riuscire a sentirmi soddisfatta anche mantenendomi dentro i confini del mio regime alimentare. Credo sia un po’ un tema generale: qualsiasi sia il motivo per cui si sta a dieta il rischio di noia, banalità e tristezza a tavola è dietro l’angolo. Questa è un po’ la mia missione oltre che il motivo per cui è nato il mio progetto #chihapauradelladieta? con il quale cerco proprio di venirvi in aiuto quando vi prende la malinconia guardando quello che c’è in frigo.

In questi ultimi 8 mesi sono stata a regime eliminando oltre a glutine e latticini (capra consentita) tutti gli alimenti ricchi di istamina o istamino-liberatori, correlati ai malesseri allergici o dermatologici. Inoltre ho escluso tutti i dolcificanti, anche naturali come agave, acero, e frutta essiccata (lo zucchero già da tempo non faceva parte della mia dieta salvo piccole quantità di zucchero mascobado o di cocco in qualche dolce) che aumentano lo stato infiammatorio.

Se vi mostrassi la lista di quel che rimane vi prenderebbe un colpo ;P Eppure non solo sono riuscita a sopravvivere, sono anche riuscita a creare un sacco di ricette nuove! E ovviamente continuo a condividere con voi i risultati a prova di “onnivori che non conoscono la parola dieta” (i disastri me li tengo per me!)

Questo è un riso thai alla curcuma, condito con cavolfiore giallo e zucca al forno, servito con fiocchi di caprino dentro una zucca cotta al forno. Così ho trasformato una ricetta semplice senza glutine e senza istamina in un piatto scenografico che potete anche portare in tavola quando avete ospiti a cena, lasciando poi che quegli adorabili “onnivori che non conoscono la parola dieta” possano aggiungere a loro piacimento eventuali altri ingredienti proibiti a noi (che comunque siamo ancora più adorabili!)

Leggi il resto di questo articolo »

Polpette broccoli e piselli al timo e limone

polpette broccoli piselli

Anno nuovo, feste finite, si torna alla quotidianità.

Anche quest’anno “soddisfazioni a tavola nel giorno di Natale à non pervenute” ma fa parte del gioco, inutile insistere se conosci i tuoi polli. Mi il Capodanno è andato decisamente meglio e poi io mi sono rifatta però sfornando biscotti e crackers per i miei studenti, preparando mille ricette che ora ho stipato nel freezer per i tempi di magra e mettendo a punto un paio di ricette senza glutine dolci e salate – presto su questi schermi – davvero deliziose.

Non so se siate fra quelli che durante il Natale mangiano il doppio rispetto al resto dell’anno oppure no, io a dire il vero non ho mai affrontato quei pranzi eterni. Ma di certo ci si concede qualcosa di più e arriva il momento in cui si torna ad avere voglia di piatti semplici e più leggeri.

Per non soffrire troppo del ritorno al menù “classico” l’ideale è provare a combinare in modo diverso gli ingredienti: invece che mettere nel piatto il miglio lessato con i piselli e i broccoli perché non ci facciamo delle polpette?

Le polpette di broccoli e piselli sono cremosissime e davvero semplici da fare, sono vegan e senza glutine e stanno benissimo con una salsa allo yogurt con senape e limone e tante belle verdure di contorno.

Il segreto? I broccoli. Sì sì, so che non credete alle vostre orecchie ma fidatevi. Se non li amate smettete di cuocerli a vapore o lessarli e accendete il forno! La cottura al forno darà a questi ortaggi super salutari un sapore molto più piacevole, soprattutto se come me aggiungete anche del limone. Provare per credere 😉

Leggi il resto di questo articolo »

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

DIARIO DI UNA VEGETARIANA, il mio libro, è in vendita su ordinazione in libreria, su Amazon oppure da 11 a Treviso, in via Diaz!

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Tortillas di patata dolce senza glutine
Polpette di lenticchie ai semi con crema di barbabietola al lime
Torta alla carrube e frutti rossi senza glutine
Zucchine ripiene di miglio alle olive e pinoli

Seguimi via mail!