Dolci

Torta dei vasetti allo yogurt

Tortadeivasettialloyogurt_unavegetarianaincucina_00

Vi racconto con un po’ di nostalgia la storia di questa ricetta, che ho scovato sul fondo del cassetto della cucina di una persona che non c’è più, in mezzo a riviste di cucina e ritagli di giornale. E’ sempre strano entrare in una casa vuota, una casa che conosci, una casa in cui sei stata mille volte ma che ora, così vuota, sembra diversa.

Mentre facevo una pila con tutte le riviste, mi è sembrato di scorgere l’unica cosa che cercavo veramente: un block notes a disegni verdi scritto a mano, pagina dopo pagina, pieno zeppo di ricette. Ricette che arrivano da ogni parte del mondo, con tanti preziosissimi appunti. Su ogni pagina c’è segnato tutto accuratamente: il nome della persona che ha “passato” la sua ricetta, le varianti e spesso anche le conversioni delle unità di misura.

Dentro quel blocco verde, appartenuto a una persona così attenta alla propria alimentazione, sempre in forma, sempre moderata, una persona a cui in parte mi sento di assomigliare, ci sono solo dolci. Scoprirlo è stato come aprire uno scrigno con dentro tante preziose ricette, quelle da fare ogni tanto, per festeggiare, per condividere, per coccolarsi.

Cercavo un dolce semplice e leggero, e quando ho letto in cima alla pagina “Torta di yogurt”, ho capito che l’avevo trovato. Era la torta dei vasetti, quella per cui non serve pesare nulla. L’ho modificata, ovviamente, ma ho mantenuto l’utilizzo dello yogurt e dei vasetti e ho aggiunto i mirtilli.

Il risultato è una torta buona, delicata, leggermente umida all’interno. E la trovate su IlCucchiaio.it

Ricotta al forno all’arancia (e cannella)

Ricottacottaaranciaecannella_unavegetarianaincucina_00

Questa è una di quelle ricette deliziose e facili che si fanno sempre troppo poco. Pochi ingredienti e poche mosse per avere un dolce al cucchiaio goloso ma leggero, cremoso e appagante. Protagonista assoluta sempre lei, la mia amatissima ricotta.

Questa ricetta l’avevo preparata molto tempo fa e mai più fatta ma l’ho riscoperta quando mi è venuta voglia di sentire il profumo di arancia e cannella nell’aria…quando ho visto il mio cesto pieno di arance non trattate, con le foglie fresche e la scorza spessa, non ho saputo resistere.

E con le arance ho fatto sia la ricotta al forno che una salsina – uno sciroppo direi – profumato alla cannella.

Poi, a pensarci bene, questa ricotta cotta al forno potrebbe tranquillamente essere servita con una base croccante e trasformarsi in una cheesecake deliziosa (adesso avete capito perché questa ricetta mi piace così tanto? Torniamo sempre lì) ma a me piace un sacco anche così, semplice, senza fronzoli.

Ad ogni modo, con o senza base, la ricetta è su IlCucchiaio.it e ci tengo a dirvi che può essere preparata anche sostituendo lo zucchero (con acero o agave). Se avete già assaggiato la ricotta al forno in giro, sappiate che ovviamente può avere consistenze differenti a seconda della tipologia di ricotta utilizzata, degli ingredienti e della ricetta: io ad esempio non ho voluto usare farina per addensare il composto quindi il risultato è un “tortino” morbido, non asciutto e compatto come potrebbe essere in altre ricette. Sta a voi scegliere la vostra preferita 🙂

Taste&More e ancora tanta voglia di mettersi alla prova

copertina-Taste&More-Magazine-gennaio-febbraio-2015-n°12

Le feste stanno per finire ma oggi c’è un valido motivo per prolungare i festeggiamenti: è online il nuovo numero di Taste&More, l’edizione con dentro tante ricette di stagione che fra gennaio e febbraio vi accompagneranno in cucina e vi daranno imperdibili spunti golosi.

Domani, quando sarete seduti davanti al caminetto mangiando mandarini (o carbone!) e scoprendo le leccornie che vi ha portato la Befana (santa donna), sfogliate il nuovo Taste&More e fatevi conquistare dall’atmosfera unica che caratterizza questo numero.

A questo numero io sono particolarmente affezionata perché è stato un lavoro duro, una sfida a suon di scatti, set da fare e rifare, obiettivi da testare, luci da regolare. E’ stato un modo per capire quali sono i miei limiti, quali sono gli aspetti su cui voglio e devo migliorare, per parlare di fotografia e per chiedere consigli agli esperti – ringrazio chi gentilmente mi ha fornito degli obbiettivi TOP che ho maneggiato con grande cura sentendomi carica di responsabilità!

Ora però bando alle ciance e largo alle ricette: fra pie, vellutate e dolci di Carnevale – su cui ahimè non sono ferratissima – troverete la mia padellata di zucca e pere alle spezie con crema di robiola alla vaniglia, cotta piano piano, delicata, una vera coccola per lo stomaco e per lo spirito (la trovate alle pagine 66-67 di Taste&More).

Taste&More12_unavegetarianaincucina_01

Fra i piatti salati invece vi lascio alla scoperta della ricetta vegan della crema di sedano rapa con semi di zucca e carciofi croccanti, un piatto semplice che scalda il cuore, perfetto per ogni momento (alle pagine 50 e 51 del nuovo Taste&More).

Taste&More12_unavegetarianaincucina_02

Per scoprire le mie ricette non vi resta che sfogliare il nuovo numero cliccando sull’immagine della copertina!

Biscottini di riso e farro con uvette e canditi

Biscottidirisoefarro_unavegetarianaincucina_00

Quando per fare i biscotti basta mescolare gli ingredienti è una festa. Per me – che sono una biscottomane incallita – più la ricetta è semplice e veloce, meno motivi ci sono per NON fare i biscotti. E ovviamente più biscotti ci sono, più biscotti si mangiano. E più biscotti si mangiano, più se ne producono. E’ un ciclo insomma, ogni scusa è buona per mangiare biscotti.

Questa è una delle ricette che ho preparato per i sacchetti da regalare a Natale, anche questa una ricetta “tradizionale” non vegan* (c’era anche un’opzione vegan nei sacchettini eh, ma devo accontentare un po’ tutti!) per cui ho preferito il burro all’olio, più che altro per semplicità, per andare sul sicuro invece di mettermi a fare esperimenti a pochi giorni dalla vigilia.

Il risultato sono dei biscottini cicciotti croccanti all’esterno ma morbidi e friabili all’interno, che profumano di rum e arancia e che ricordano il panettone con tutte quelle uvette e quei canditi (per chi non li ama vanno benissimo solo le uvette o la frutta essiccata che vi piace).

Si preparano in un attimo e tutte quelle palline allineate sulla teglia in attesa di essere appiattite vi faranno di sicuro sorridere (ma come si fa a non sorridere quando i biscotti stanno per essere infornati mangiati?!)

*probabilmente anche questi subiranno presto una trasformazione vegan ma, per ora, vi lascio la ricetta originale.

Leggi il resto di questo articolo »

Pain perdu di panettone

Allora, il Natale è il Natale, quando arriva arriva ed è inutile stare tanto lì a fare quelli che se la tirano.

Questo non vuol dire che a Natale dobbiamo sfondarci di roba ed esagerare a tutti i costi perché tanto è così che si fa, vuol dire però – almeno secondo me – che possiamo concederci qualche sfizio in più e goderci qualche coccola “culinaria” di tanto in tanto. Insomma un biscotto in più con il tè, un tartufino vegan con il caffè, un lasagna al posto della pasta…cosine così che riempiono di gioia <3

Per questa ricetta – ve lo dico subito – ci sono andata giù parecchio pesante. Non mi bastava il panettone, che già è una bella bomba, c’ho voluto pure fare un pain perdu – o un french toast, chiamatelo come volete – alla cannella per una colazione del giorno dopo super golosa.

E’ una ricetta del riciclo, di quelle da fare dopo Natale con il panettone avanzato, di quelle da fare durante le vacanze quando le domeniche scorrono piano e la colazione diventa sempre più spesso un brunch in cui si mangia un po’ di più per poi saltare il pranzo.

In quei giorni la tavola è un tripudio di cose buone e allora oggi non vi propongo niente di leggero, niente di salutare, pura gola. Solo, per dare un po’ di freschezza al tutto, yogurt naturale e lamponi freschi da aggiungere a cascata su questo dolce delizioso.

La mia ricetta su IlCucchiaio.it

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

DIARIO DI UNA VEGETARIANA, il mio libro, è in vendita su ordinazione in libreria, su Amazon oppure da 11 a Treviso, in via Diaz!

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Polpette di lupini e riso ai pistacchi
Fettuccine di edamame con verdure e spezie al cocco
Pancakes proteici di ceci e castagne senza zucchero
Insalata di rucola e barbabietola con nocciole e dressing al cumino

Seguimi via mail!

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: