Archivio di marzo 2013

Pagina 2 di 3123

Carciofi ripieni vegani al cartoccio, con nocciole e erbe aromatiche

Per una vegetariana le verdure non sono UN ingrediente ma L’ingrediente, inutile dirlo. A casa mia è normale imbattersi in montagne di frutta e verdura ed è impensabile non includerli nelle ricette che portiamo in tavola.

La mia ricetta che trovate oggi su IlCucchiaio.it è una delle ricette cult, di quelle che si possono fare e rifare senza mai annoiarsi, perché ogni stagione ha le verdure adatte per essere farcite. E anche per i ripieni ci sono miliardi di possibilità.

In questo post i carciofi ripieni in versione vegana. Seguite il link per scoprire tutti gli ingredienti 😉

Crema di barbabietola rossa al pepe rosa

Sarà che anche se fuori diluvia noi siamo in trepidante attesa della primavera. Sarà che la stagione in arrivo è quella delle tinte sgargianti, del color block, come si dice. Sarà quel che sarà, ma questa voglia di colore è arrivata anche nella mia cucina. E chi meglio di lei sa interpretare una tendenza come questa? La barbabietola non è rossa, di più. Non è fuxia, di più. Non è neanche viola, di più. E’ un concentrato di colore (occhio alle mani vi resteranno i polpastrelli colorati per un po’) e di dolcezza che si presta per ricette superscenografiche.

Io, ovviamente, non ho resistito. Partiamo con una crema visto che il clima è un po’ indeciso, così possiamo mangiarla bollente se fuori piove oppure fredda se c’è il sole. E anche il giorno dopo a temperatura ambiente. Il pepe rosa darà uno sprint inaspettato. Alla crema. E anche a voi 😉

continua >>

Tortino al radicchio rosso con parmigiano e noci

Comincia oggi la mia collaborazione con Il Cucchiaio d’Argento. A questa storica pubblicazione sono legata dal volume datato 1960 e fatto rilegare di fresco che riposa sugli scaffali della mia libreria, sempre pronto per essere sfogliato e regalarmi preziosi consigli, un volume passato di generazione in generazione insieme alle ricette che contiene.

La ricetta con cui parte questa nuova avventura non poteva che avere come protagonista il Radicchio Rosso di Treviso IGP tardivo – casa dolce casa – proposto in un piatto insieme a formaggio e noci. Un abbinamento “classico” insomma, ma in una veste nuova, in cui sapori e consistenze diverse si incontrano e si esaltano a vicenda.

Siete curiosi di vedere il risultato? Lo trovate qui: tortino al radicchio rosso con cialde di parmigiano e pesto di noci

Crostini con zucca, formaggio noci e miele

Una cena veloce ma golosa, quando la fantasia scarseggia e il frigo non offre molto. Un ospite improvviso e un pranzo tutto da inventare. Un aperitivo con gli amici con la voglia di sgranocchiare qualcosa che non siano le solite patatine. Un pic-nic al parco in una giornata di sole, con la schiscetta pronta nella borsa colorata. Questa ricetta vi salverà in ognuna di queste situazioni e sarà pronta in un attimo! Niente dosi però, dipende da quanti crostini dovete preparare e da quanto volete abbondare con gli ingredienti!

continua >>

Biscotti delle donne e delle intolleranze – Senza grano, senza latticini, senza zucchero

Donne, dududu dadada. Oggi è l’8 marzo, ci vuole qualcosa di dolce per coccolarci mentre fuori piove diluvia. E siccome so bene che per chi soffre di intolleranze o è a dieta per altri mille motivi, potersi regalare un dolce equivale a ricevere un anello di brillanti alla Beautiful, oggi la ricetta è una delle ultime che ho sperimentato, di quelle “senza” per capirci. Il risultato è stato SORPRENDENTE e voglio condividerlo con voi.

Tanti ingredienti per una ricetta di biscotti, è vero. Succede così quando cerchi di far nascere una ricetta con quello che hai a casa e scopri che non hai abbastanza di niente 😉 Ma vi assicuro che per farli ci vorrà un attimo, questo è già un vantaggio notevole 🙂 Come anticipavo questi biscotti non contengono zucchero e neanche farina di grano, quindi sono adatti anche a chi soffre di intolleranze. Per necessità di dieta io ho usato lo sciroppo d’agave, l’unico dolcificante che mi è concesso, ma voi potete usare tranquillamente del miele o dello zucchero di canna se preferite, riducendo leggermente la dose (70 grammi basteranno). Per quanto riguarda la polvere di carrube io la sto sperimentando, ricorda vagamente (vagamente) il cacao – che io non posso mangiare ma voi magari sì!! – e in questo caso si sposa molto bene con il sapore delle nocciole e quello della farina di castagne. Insomma, visto che questi biscotti sono nati da un esperimento non vi resta che provare a farli e farmi sapere come sono venuti!!

Buona festa della donna, donne!

continua >>

Pagina 2 di 3123

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Farinata di lenticchie
Torta all’acqua con uva e mirtilli al miele
Insalata di quinoa con crema di carciofi alle mandorle, zucca e fagioli
Crema di riso al limone e vaniglia

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: