Tofu

Pagina 3 di 612345...Ultima »

Crema di tofu alle erbette

Dopo averlo cercato in lungo e in largo, finalmente qualche tempo fa ho trovato il tofu silk. Avevo letto di tutto su questo famoso – almeno per me ormai –  tofu seta o vellutato, ed ero davvero curiosa di assaggiarlo. La mia amica Fe l’aveva già testato, con scarsa soddisfazione al primo utilizzo a dire il vero, ma io volevo scoprirne da sola consistenza, sapore e possibili impieghi, della serie “San Tommaso me fa un baffo”.

Siccome sono una ragazza tranquilla, non cerco MAI di ottimizzare, non temo MAI di perdere tempo e di sprecare occasioni, non pianifico MAI niente, al primo acquisto di tofu seta ho dovuto sperimentare 4 ricette. Ragazzi, non sogghignate, ho dovuto. Insomma avevo speso sti 4-5 euro a confezione, che facevo, rischiavo che scadesse? Lo mangiavo così dalla scatola ripensando al mio primo assaggio di tofu-polistirolo, quello giallino che non sta manco nel banco frigo (ancora ci faccio gli incubi)? Non sia mai!

L’ho aperto, annusato, assaggiato. Sembravo una pazza in effetti, mi rendo conto. Ho acceso il cervello – per quanto possibile – e ho buttato giù un paio di idee per utilizzarlo.

[Piccola parentesi: il tofu seta, per chi non lo conosce, è un tofu dalla consistenza liscia e vellutata, un po’ gelatinoso all’aspetto, con un sapore molto molto neutro – dico molto molto nel senso che è più neutro del tofu al naturale classico – e adatto a essere “lavorato”. Non siate sconfortati dall’aspetto gelatinoso, scomparirà presto, e il vostro tofu sarà pronto a stupirvi con una cremosità inaspettata].

Parto dall’ultima ricetta che ho preparato con un piccolo avanzo di tofu – qua non si butta via niente, specie se è costato 5 euro – e che è piaciuta davvero a tutti, una ricetta vegan che non si potrebbe neanche dire tale perché è talmente facile e veloce che è più che altro un insieme di ingredienti. Sto parlando di una crema salata vegan alle erbette perfetta per i crostini o da servire insieme al pinzimonio, ad esempio, davvero versatile. Potete prepararla anche un po’ in anticipo, dipende dalla consistenza che preferite, e portarla in tavola per un aperitivo o un antipasto, sarà ottima se avete ospiti intolleranti ai latticini, vegani e amanti delle novità.

Ora, non per dire, ma papà se l’è magnata. E lui non è intollerante o vegano o, manco che manco, amante delle novità 😉

continua >>

Tofu impanato e salsa rosa vegan

Si, vi sento già lì a borbottare “eh vabbè ma fritte sono buone anche le suole di scarpe, ti piace vincere facile”. No no no ragazzi, questo tofu impanato è al forno, niente frittura, sapete che non sono a mio agio con l’olio bollente. Se decido di concedermi un fritto, mi lascio viziare da chi è più avvezzo di me.

Ce l’avete anche voi un panetto di tofu che si avvicina sempre più alla data di scadenza perché ogni giorno aprite il frigo e pensate “domani, domani lo faccio”. Lo so che ce l’avete. E che sono giornate dure queste di un’estate che latita, che almeno a pranzo avete voglia di qualcosa di soddisfacente, soprattutto se non siete ancora in ferie.

Prendete quel tofu su, fatevi coraggio, che questa ricetta è vegan, è pronta in un attimo e non serve aver verdure fresche o ingredienti particolari: vi servono pane (in cassetta o fresco, ai semi, ai cereali, integrale, glutenfree…quello che volete), rucola (immancabile in frigo, alleata fedele per una pasta dell’ultimo minuto che non vi deluderà mai), semi (io li ho messi di zucca ma se li avete di girasole, per dire non vi dannate l’anima e usate quelli), olive verdi (in pesto o intere da frullare), limone e basilico.

Poi io c’ho fatto una salsina ma potete accompagnarli semplicemente con del pomodoro a dadini o con della senape, o magari una salsa veloce allo yogurt di soia.

Insomma, su un libro di cucina serio questa ricetta sarebbe definita “facile” solo perché “facilissima” non si usa. No aspettate, questa ricetta non ci sarebbe in un libro di cucina serio. Troppo furba 🙂

continua >>

Tofu al cartoccio alla mediterranea

Pensa che ti ripensa ho deciso di provare a fare il tofu al cartoccio. Perché? Ho pensato che prima di diventare vegetariana per farmi mangiare il pesce – che non amavo molto – a casa mia si preparavano i cartocci. Con dentro tante verdure e tanti aromi che insaporivano tutto per bene.

Sono davvero super felice di aver fatto questo esperimento vegan perché è stato un vero successo! Il tofu assorbe tutto il sapore del peperone e dei pomodori, la sapidità delle olive e il profumo delle erbe aromatiche e del limone. Da fare e rifare, quanto prima 🙂

continua >>

Taste&More e la voglia d’estate

E ci siamo con il nuovo numero di Taste&More! E’ online la rivista con tantissime ricette dedicate alle cene fra amici, alle scampagnate e agli aperitivi realizzate con le erbe spontanee, la frutta e la verdura di stagione. Un numero da mangiare con gli occhi, pieno di colori, sapori e profumi, che vi farà venire voglia di radunare tutti intorno a un tavolo per preparare qualche delizia e chiacchierare alla luce del tramonto.

Per questo numero io, nel mio piccolo, con la solita ansia da prestazione e l’emozione per essere parte di questo progetto, ho preparato due ricette che si avvicinano molto nei colori e che hanno un’aria di festa, piatti saporiti con un’ispirazione un po’ esotica se vogliamo, di quelli che si mangiano con le mani rubando dai piatti al centro del tavolo, senza nessuna formalità.

Perché l’estate è questo per me, è cercare di vivere leggeri e di godere ogni istante, è condividere con le persone a cui si vuol bene un panino seduti su un prato, un’insalata in riva al mare, un gelato passeggiando al parco. La luce intensa, le temperature più alte, l’aria fresca e la voglia di prendersi una pausa mi portano ogni anno, inevitabilmente, a semplificare tutto nella mia vita durante i mesi estivi: pochissimo trucco, abiti comodi e leggeri, capelli raccolti e ricette che non rubino troppo tempo agli amici e alla famiglia, perché quell’atto d’amore che è cucinare diventi presto anche condivisione.

E allora su questo numero di Taste&More troverete delle tortillas di mais che mi hanno ispirato mamma e papà con i loro racconti, rientrati da poco da un viaggio in Messico, accompagnate da una farcitura un po’ fusion: scamorza affumicata, peperoni al forno al basilico e guacamole leggero. Perfette per un aperitivo fra amici vi consiglio di portarle in tavola appena fatte, ancora ben calde, e di invitare i vostri ospiti ad accompagnarle con una generosa cucchiaiata di crema di avocado.

L’altra ricetta del numero è quella degli spiedini di tofu e ananas al cocco con una crema agrodolce ma piccantissima ai peperoni. Una ricetta vegan che accosta al tofu la dolcezza dell’ananas e gli da carattere accompagnandolo con questa crema super hot.

Vi lascio la ricetta, ora però correte a sfogliare Taste&More!

  continua >>

Tofu e lenticchie alle spezie

Questo è uno di quei piatti che adoro. Adoro le spezie, i semi, i profumi e i colori che mi ricordano Paesi lontani e culture affascinanti. Mi è sempre piaciuto viaggiare, vedere luoghi nuovi, conoscere tradizioni diverse dalle mie. E infondo credo che anche con il cibo si possa viaggiare, credo nel potere che hanno alcuni sapori e profumi di trasportarti con la mente altrove, di riportarti ricordi preziosi. Un po’ alla Proust insomma (lui ovviamente si starà rivoltando nella tomba per questa mia affermazione).

E’ per questo forse che non riesco a resistere alla tentazione di comprare a ogni occasione spezie nuove, che non riesco a non utilizzare le erbe aromatiche e i semi.

E quando mi viene voglia di sapori nuovi cerco di combinare tutto in un unico piatto, di creare intrugli e accostamenti inediti lasciandomi guidare dai sensi…

Quando ho cominciato a preparare questo piatto pensavo di usare il Garam Masala, mio fedele alleato in cucina quando la voglia di “India” si fa insistente. Poi ho deciso di provare altro e mi sono messa a scorrere i vasetti in dispensa lasciandomi ispirare liberamente dal dahl di lenticchie, ho annusato, ho assaggiato e ho fatto la mia scelta.

A prima vista il risultato può sembrare un po’ un pappone, posso capire i vostri dubbi soprattutto se non siete abituati a questo genere di cucina, ma è la verità è che questo piatto è un concentrato cremosissimo di sapori e di profumi, per me irresistibile.

Sia chiaro, anch’io sono una fedelissima della parmigiana di melanzane, ma non privatevi della possibilità di scoprire cosa di nasconde dentro una ricetta nuova, fatevi tentare, siate curiosi. Per dire “no” c’è sempre tempo.

La ricetta è vegan e la trovate su IlCucchiaio.it!

Pagina 3 di 612345...Ultima »

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

In libreria!
DIARIO DI UNA VEGETARIANA
Food District - Ultra

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Biscotti morbidi nocciole e cioccolato
Pasta all’aloe con crema di spinacini e ricotta
Miglio in insalata con ceci neri e zucchine
Smoothie verde al cacao e nocciole

Seguimi via mail!

Follow on Bloglovin

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: