Author Archives: GcomeCarolina

Polpette di lupini e riso ai pistacchi

polpette lupini

Scrivo questo post sapendo che quando lo pubblicherò sarò da un’altra parte del mondo. Non so cosa starò facendo o che ora sarà, perché non ho pianificato molto, non quanto avrei voluto. La cosa assurda è queste polpette le ho preparate un po’ di tempo fa, in un altro posto rispetto a quello dove sono ora. Quindi in un unico post sto condensando momenti, tempi e luoghi diversi.

Quando riesco preparo qualche ricetta in anticipo per avere un po’ di archivio e non restare “scoperta”, questo mi porta a ritrovarmi a scrivere i post a distanza di tempo e a rivivere un po’ quello strano scollamento dal presente. Perché ogni volta che cucino e che mangio qualcosa, attacco a quel momento ricordi, emozioni, sensazioni. Ricordi, emozioni e sensazioni che spesso sono cambiate quando mi ritrovo a scrivere i post. E allora quella ricetta diventa di nuovo la madeleine di Proust che mi riporta lontano.

Succede nella vita di tutti i giorni come nei viaggi. I viaggi sono l’esempio più evidente di come un cibo possa diventare veicolo di emozioni, ricordi e sensazioni grazie ai colori, i profumi e i sapori. Il cibo fa questa magia. E il blog ne raccoglie gli effetti. Così ogni volta che scrivo mi trovo a fare un viaggio indietro nella mia vita, a osservare come siano cambiate le cose, a interrogarmi sulla direzione in cui ho scelto di andare.

Chissà cosa sto per addentare ora, mentre voi leggete di queste polpette vegan e senza glutine di lupini e riso ai pistacchi. Mentre ripasso la ricetta e penso a quanto adori i lupini nelle polpette perché le rendono incredibilmente saporite anche se odio perlarli perché mi taglio le dita. E a quanto il profumo dell’origano e il verde dei pistacchi mi riportino alla Sicilia bedda in cui sono stata pochi giorni fa.

Tutto si mescola in cucina, proprio come nella vita.

Cominciate a mescolare allora, che le polpette vi aspettano.

Leggi il resto di questo articolo »

Fettuccine di edamame con verdure e spezie al cocco


fettuccine edamame

Amo viaggiare. Amo scoprire posti nuovi, vedere luoghi mai visti prima e farmi sorprendere dal mondo. Mi piace perdermi a piedi nelle città e camminare nella natura. Adoro scoprire i sapori e i profumi caratteristici e trovare in mezzo ai piatti tipici qualcosa a misura di Giulia, non solo le proposte vegetariane ma anche le ricette ‘senza’ e adatte a chi ha un regime alimentare particolare.
Seguire una dieta, qualsiasi essa sia, può rendere la cose difficili in viaggio ma a volte bastano un po’ di spirito di adattamento e un po’ di attenzione per gestire tutto, regalandosi anche qualche sgarro.
La mia passione per il cibo che racconta il mondo è così forte che i barattoli di spezie a casa cadono dal cestino ogni volta che apro il mobiletto della cucina.
E il potere evocativo delle spezie è fortissimo, la loro capacità di trasportati in un altro spazio e in un altro tempo, di riportare alla mente ricordi vicini e lontani.
Ogni combinazione rende il piatto diverso, lo stravolge, gli dà carattere. Non saprei immaginare la mia cucina senza le spezie. E stavolta le ho usate insieme a delle fettuccine di edamame, ovvero i fagioli di soia, che hanno una consistenza particolare, una buona tenuta in cottura e un sapore definito che riconoscerete al primo assaggio.
Insieme al lime, il coriandolo e lo zenzero una spolverata di cocco, come fosse il formaggio che usiamo nei nostri piatti all’italiana.

Leggi il resto di questo articolo »

Pancakes proteici di ceci e castagne senza zucchero

pancakes proteici ceci castagne

Qual è il pasto della giornata che preferite? Io non ho dubbi, sono un’appassionata della colazione. Negli ultimi anni visti gli impegni che si sono accavallati e la vita che è un po’ cambiata mi ritrovo spesso a pranzare e cenare di corsa, molto tardi, più per necessità che con amore. Mi piace? No, e non è neanche salutare, ma per ora non ho alternative.

C’è un momento però della giornata che per me è un rito, una coccola, un regalo. Ed è quello della colazione. Non importa che siano le 4 del mattino o le 11 (ma quando mai?!), io adoro sedermi e fare una colazione abbondante, soprattutto nel fine settimana quando i ritmi rallentano un po’.

Da quando ho cambiato regime alimentare eliminando quasi completamente il glutine e riducendo i carboidrati (la mia alimentazione punta a ridurre l’infiammazione e la risposta del corpo alle istamine visto che soffro di dermatite atopica), mangio una bowl, ovvero una ciotola di qualcosa. Quel qualcosa sono di norma yogurt, frutta fresca e semini o granola.

Quando ho voglia di una colazione speciale però mi concedo un muffin, una fetta di torta, qualche biscotto o…i pancakes! Per poterli mangiare senza troppi problemi mi sono messa ai fornelli per creare una versione di pancakes proteici – visto che per me le proteine non sono mai abbastanza – preparati con farina di ceci e castagne, canapa e latte di quinoa. Non è una ricetta vegan ovviamente ma è senza zucchero, senza glutine e senza frutta secca.

Io non dolcifico crepes e pancakes, questo mi consente di farcirli sia in versione dolce che salata e di sbizzarrirmi con gli accompagnamenti senza aggiungere altri zuccheri*!

 

*Se voi non siete abituati però al sapore neutro dei pancakes potete aggiungere nell’impasto un po’ di zucchero di cocco o di malto o di agave, poco per volta, in modo da dosarli bene.

Leggi il resto di questo articolo »

Insalata di rucola e barbabietola con nocciole e dressing al cumino

insalata barbabietola nocciole cumino

Siamo entrati dentro settembre con tutte le scarpe ormai, è tempo di equinozio d’autunno, di cambio dell’ora, di alberi che si colorano di rosso e di giallo. Quanto pronta sono a lasciar andare l’estate? ZERO.

Ma sono pronta ad accogliere le zucche, i viali coperti da tappeti di foglie appassite, l’aria fresca della mattina. Sono pronta ad affrontare un autunno denso, densissimo di impegni, con un agenda che già è piena di appuntamenti segnati e di note colorate su ogni pagina. Sono pronta a passare molto più tempo sul tappetino da yoga, ad accogliere nuovi studenti e a ricaricarmi insegnando. Sono pronta a partire per un paio di viaggi – non vedo l’ora! Vi racconterò qualcosa sui social, curiosi?! – che mi porteranno in posti meravigliosi e mi daranno modo di ricaricare le batterie dopo un’estate senza pause. Sono pronta a riabbracciare amiche che mi mancano, a scoprire posti nuovi insieme a persone a cui voglio bene e a riempirmi gli occhi di meraviglia. E, perché no, magari a gennaio potrei prendere un volo per un posto caldo…

Nel frattempo mi godo queste giornate che mi confondono, giornate di sole e di temperature folli, pomeriggi caldi e serate tiepide, quelle in cui esci con la giacca sulle spalle e finisce che te la tieni in mano fino al rientro. Me le godo fino all’ultimo perché so che non dureranno per sempre e cerco di assecondarmi quando ho ancora voglia di insalate, di verdure fresche e croccanti, di frutti succosi. E pure quando comincio a sentire un desiderio diverso, riaccendo il forno e mi preparo tisane fumanti la sera, per coccolarmi prima di andare a letto.

Mentre il tempo scorre e le stagioni passano, io lavoro per uscire dai miei schemi mentali e aprirmi morbidamente a me stessa, così come sono.

Leggi il resto di questo articolo »

Muffin di farro ai mirtilli vegan e senza zucchero

muffin sugarfree mirtilli

Credo che ognuno di noi abbia una ricetta di quelle senza cui non potrebbe stare. Una ricette di quelle che ti salvano sempre, che riesci a modificare e a preparare anche quando il frigo è vuoto e la dispensa piange. Una ricetta di quelle che sono una garanzia, che funzionano come se fra gli ingredienti ci fosse anche un po’ di magia. Ecco per me è la ricetta dei muffin.

Lo so, sembra strano che sia una ricetta di pasticceria il mio salva vita, perché dai, lo sanno tutti, la pasticceria è chimica, non puoi sbagliare le dosi. Ma la mia pasticceria è un po’ un pasticcio, perché deve assecondare le mie esigenze, rispettare i miei regimi alimentari, saper rientrare dentro tutti i miei “senza”.

In tutte le fasi che ho passato, con tutte le intolleranze che nel tempo ho collezionato, con tutte le diete che mi sono state prescritte (da medici per la dermatite, non a caso), i miei muffin sono sempre riusciti a sopravvivere. Cambiavo le carte, mescolavo, toglievo, aggiungevo e alla fine mettevo tutto nei pirottini, sbattevo la teglia in forno e stavo a guardare con le dita incrociate. In un modo o nell’altro, i miei muffin sono sempre stati un rassicurante punto fermo, una certezza soffice e appiccicosa che profumava di buono.

Questi di farro, vegan, senza zucchero ai mirtilli sono un’altra dimostrazione del fatto che i muffin sono magici. Ormai è chiaro. Se non è magia questa ragazzi…

E la vostra ricetta magica qual è?

Leggi il resto di questo articolo »

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

DIARIO DI UNA VEGETARIANA, il mio libro, è in vendita su ordinazione in libreria, su Amazon oppure da 11 a Treviso, in via Diaz!

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Insalata di cappuccio finocchio e cannellini al pompelmo
Budino al latte di cocco al limone e cioccolato
Tofu impanato ai semi di zucca e capperi
Riso rosso con verdure al forno e cicerchie speziate

Seguimi via mail!

Leggi le mie ricette su:

Leggi le mie ricette su: