Focaccine in padella senza glutine

focaccine in padella senza glutine

Succede un po’ a tutti di sentire la mancanza di qualcosa. A me capita più spesso che manchino le persone a essere onesta, ma in questo periodo, complice sicuramente la dieta e forse anche un po’ l’arrivo del cambio di stagione, mi trovo spesso a sentire la mancanza del pane.

Non sono mai stata una mangiatrice di pane e in casa nostra non c’è mai stata l’abitudine di andare in panificio ogni giorno, ma ogni tanto mi piaceva mangiare una fetta di pane con la marmellata, oppure usarla per fare la scarpetta nel sugo di pomodoro.

Ora che con l’alimentazione senza glutine il pane è praticamente proibito, mi ritrovo periodicamente con il desiderio di qualcosa di morbidino e inzuppabile da mettere sotto i denti. Come dire…le gallette di riso non sono proprio la stessa cosa ;P

E voi direte: fatti il pane in casa! Giusto, ma i temi sono almeno due: 1. i mix di farine senza glutine in commercio hanno dentro mille mila cose che magari è meglio che eviti (avete mai letto le liste ingredienti?) 2. non sono mai stata proprio la maga dei lievitati o meglio, mi sono applicata poco.

Così ho cercato una soluzione un po’ più veloce e più semplice per cercare di soddisfare questa voglia e sono partita da una ricetta della mia nutrizionista (thanks!) che preannunciava che avrei preparato la puccia. Ora, la puccia ragazzi è proprio una roba diversa, non scherziamo con il fuoco.

Allora ho riadattato un po’ la ricetta a modo mio – strano direi – e ho creato queste simil focaccine senza glutine e senza latticini che si preparano in padella, come dei pancakes, ma sono più asciutte e con una consistenza diversa. Il mio consiglio è di prepararle quando le volete mangiare, non in anticipo, e magari di portarle in tavola ancora calde. Questo perché come tutte le preparazioni senza glutine succede che se non ci mettete dentro emulsionanti e cose varie, tendono a diventare un po’ seccarelle, e non è quello che vogliamo.

DISCLAIMER come sempre: niente a che vedere con il pane tradizionale, niente a che vedere con le cose che trovate in commercio. Si tratta di un buon compresso, veloce e semplice, per quando avete voglia di qualcosa di diverso da portare in tavola. Farcitele per bene!

Leggi il resto di questo articolo »

Pancakes soffici senza glutine al cocco e mirtilli

pancakes senza glutine cocco mirtilli

Ah, la colazione! Come fate colazione voi?

Muffin, biscotti, brioches…ho sempre adorato questo momento della giornata, quello in cui ti puoi sedere e concederti qualcosa di dolce mentre metti in ordine le idee per affrontare quello che verrà.

Sono il tipo di persona che a colazione mangerebbe sempre tanto, non importa a che ora io punti la sveglia 🙂 Negli ultimi mesi però non sono cambiate solo le mie colazioni – sempre per la mia dieta anti-infiammatoria – ma anche le mie abitudini. Di solito appena scesa dal letto mi fiondavo in cucina per la colazione, ora invece ogni mattina mi sveglio, preparo la mia acqua tiepida con succo di limone, infilo le scarpe e faccio una lunga camminata con le cuffie alle orecchie. Al rientro mi godo la colazione che mi sono meritata! E quando ho tempo, soprattutto nel weekend, mi coccolo con i pancakes.

Per anni ho snobbato i pancakes, li preparavo di rado, ma ora li ho riscoperti: sono versatili e si possono preparare anche in versione senza zucchero, senza glutine e senza latticini, variando gli ingredienti e le proporzioni. Così mi sono messa a sperimentare ricette diverse e, visto l’entusiasmo registrato ogni volta che condivido una foto dei pancakes sui miei social, ho deciso di smettere di fare le dosi a occhio e trascriverle per voi.

Questi pancakes sono “fluffy”, faranno una sottile crosticina all’esterno ma resteranno morbidi e leggermente spungnosi grazie all’uso della farina di cocco (non cocco rapè!), pronti ad accogliere e assorbire bene sciroppo d’acero o miele, yogurt o cremine varie.

Come per le crepes io preparo sempre i pancakes non zuccherati – così potete anche farcirli in versione salata – ma se preferite potete tranquillamente unire all’impasto un cucchiaio di zucchero di cocco o mascobado in modo da renderli dolci e perfetti anche per chi non è abituato a un’alimentazione sugarfree. Potete prepararli in versione semplice oppure arricchirli con i mirtilli, come ho fatto io, se li volete ancora più speciali.

Leggi il resto di questo articolo »

Flatbread senza glutine alle zucchine

4flatbread senza glutine

Ok, chi di voi è celiaco o mangia senza glutine lo sa: le consistenze delle preparazioni glutenfree sono diverse dalle tradizionali – perché, per l’appunto, manca il glutine – e le pietanze in cui questa componente si sente di più sono di solito i panificati. Certo, esistono miscele per fare pane e dolci senza glutine, esiste la possibilità di aggiungere chili di amidi e addensanti ma diciamo che io sono per le cose semplici. Quindi sono pronta a inventarmi di tutto pur di portare nel piatto qualcosa che soddisfi la mia voglia di carboidrati.

Il desiderio è sempre un grande motore, e infatti è grazie a quello se sono arrivata a sperimentare fino ad approvare a questa ricetta. L’ho chiamato flatbread ma il nome è un po’ improprio perché si parla più di qualcosa a metà fra una focaccina e una farinata, da mangiare al posto del pane o da farcire a piacere.

Uno snack, chiamiamolo così, senza glutine e senza latticini che è un po’ un compromesso ma che in certe giornate diventa davvero un salva vita e soprattutto un salva umore 🙂

Provatelo anche a quadrettoni tostato sulla griglia con un filo d’olio e sale in fiocchi!

Leggi il resto di questo articolo »

Plumcake senza glutine alla curcuma e frutti di bosco

plumcake senza glutine curcuma frutti bosco

Fin dai tempi dei muffin, che popolano la mia cucina da secoli ormai, ho subito il fascino delle monoporzioni. Se dovessi azzardare un’ipotesi sul motivo di questa passione, direi che probabilmente si tratta di istinto di autoconservazione: conoscendomi ed essendo pienamente consapevole della mia golosità, probabilmente mi illudo che le monoporzioni mi incoraggino a consumare solo una porzione (per l’appunto) di dolce invece che scofanarmelo tutto in un giorno, fetta dopo fetta. Si tratta di una pura illusione, come ben sapete, visto che è ormai nota la storia dei miei enormi barattoli di vetro pieni di biscotti che infornati oggi non vedranno probabilmente neanche l’alba del nuovo giorno. Sono un caso disperato.

C’è da dire, però, che negli anni i miei dolci si sono adeguati alle esigenze e le necessità legate alla dieta, e che ho imparato ad apprezzare ingredienti consistenze e sapori sempre nuovi. In generale non sono mai stata un’amante dei dolci troppo zuccherosi o troppo pannosi, certo è che ho dovuto abituarmi a ridurre e spesso azzerare la quota di dolcificanti, eliminare i latticini e il glutine. Nonostante questo i dolci a modo mio no, non li ho eliminati <3

E sono qui per condividere con voi i risultati dei miei esperimenti, come questi plumcake senza glutine e senza latticini (che io ho preparato anche senza zuccheri*) alla curcuma, con more e mirtilli. Perfetti anche da provare con altri frutti, a seconda della stagione.

Leggi il resto di questo articolo »

Crema fredda di peperone e sedano

crema fredda peperone

Come si può facilmente evincere dalle mie foto e dalle ricette, non sono molto brava con i ghirigori e gli arzigogoli. Non sono molto brava a creare impiattamenti da ristoranti stellati e non sono una super precisa, quando si tratta di cucina, perché come sempre nella vita voglio fare tante cose, voglio ottimizzare, e quindi cerco di semplificare un po’. Quando navigo fra i blog che seguo e vedo questi piatti super curati invidio molto le autrici di quegli scatti, ma so che non sono cosa mia.

Sono così un po’ in tutto nella vita – tranne che sul lavoro dove sì, la precisione non può mancare – anche nelle relazioni. Nel senso che non sono brava a fare tanti giri di parole per dire le cose, sono piuttosto asciutta, a volte anche burbera. E non è perché non sia sensibile o non abbia a cuore le persone con cui mi rapporto, ma perché credo che nelle relazioni forti, stabili e sincere non ci sia bisogno di convenzioni e di un eccesso di gentilezza, si può andare dritti al sodo e capirsi senza farsi troppi problemi. A volte questa cosa crea un po’ di problemi a chi, giustamente, non la vede come me. Però regà, che ve devo dì, io sono così, pane la pane vino al vino.

Tutto sto giro di parole – dicevamo che sono asciutta, no?! – per dire che anche se i miei piatti spesso sono puliti e semplici sia nei sapori che nella presentazione, anche a me piace preparare ogni tanto qualcosa di bello bellissimo. E non per forza serve diventare artisti del cake design o fare torrette altissime di mille ingredienti, a volte è sufficiente affidarsi alla natura e ai suoi colori.

Così ho fatto quando ho preparato questa crema fredda di peperoni gialli, con datterini e sedano. Un vago ricordo del gazpacho che avevo già rivisitato in verde ma stavolta in versione yellow, da servire come antipasto in monoporzioni o in porzione intera se preferite. Perfetto accompagnato con crostini croccanti farciti con il pesto di rucola e basilico ai semi di zucca e tante verdure croccanti di stagione. Ovviamente vegan, ovviamente glutenfree.

Leggi il resto di questo articolo »

IN LIBRERIA

IN LIBRERIA

DIARIO DI UNA VEGETARIANA, il mio libro, è in vendita su ordinazione in libreria, su Amazon oppure da 11 a Treviso, in via Diaz!

Il mio sito web

healthy food yoga communication
Riso thai giallo con cavolfiore e caprino nella zucca
Polpette broccoli e piselli al timo e limone
Tartufi speziati al cioccolato e zucca (e consapevolezza)
Pappardelle agli spinaci con gorgonzola noci e mirtilli rossi

Seguimi via mail!